Villeneuve-sur-Lot: sanzioni e olio combustibile in ritardo?


Condividi questo articolo con i tuoi amici:



Comunicato stampa (giugno 27 2006)

Villeneuvois la Comunità dei Comuni preso atto della decisione del tribunale amministrativo di Bordeaux annullare le deliberazioni del CCV approvare l'uso di oli vegetali puri come combustibile al posto del gasolio. (Deliberazioni votato all'unanimità)

Oltre a vietare ciò che potrebbe apparire come una revisione di una decisione del giudice, l'eletto profondo rammarico la sentenza è stata pronunciata.

Come è stato annunciato, hanno deciso di ricorrere alla Corte d'appello amministrativa di Bordeaux. Essi vogliono riaffermare la loro volontà di utilizzare tutti i canali del diritto di trionfare il buon senso e l'interesse pubblico. Questo per garantire che gli individui o le comunità sono condannati o utilizzare diesel in fase di l'aumento dei prezzi del petrolio, o per contribuire alle già notevoli profitti delle compagnie petrolifere, non inquinare di più.

I funzionari eletti vogliono ribadire la loro solidarietà con gli agricoltori per i quali lo sviluppo dei biocarburanti è una reale possibilità che questa sentenza, se confermata, condannerebbe troppo.

Questo giudizio, che contraddice la competenza giuridica di due presidi delle facoltà di legge, è applicabile nonostante l'appello, i rappresentanti eletti della CCV saranno invitati a decidere in merito alla continuazione dell'esperienza, in occasione di una tavola comunità straordinaria da convocare al più presto possibile.

Due possibilità saranno prese in considerazione e studiate: la disobbedienza civile avendo la ferma convinzione di agire per conto del pubblico interesse o semplicemente interrompere l'esperimento da legalismo repubblicano; eletti per dare il buon esempio in termini di rispetto delle decisioni del tribunale di legge e, anche quando sembrano offendere il senso comune.

Leggi il comunicato stampa in formato .pdf


Visita il sito ufficiale del comune di comunità di Villeneuve.


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *