servizio leggero


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Lo sviluppo di veicoli commerciali leggeri pone problemi di traffico e di inquinamento, Le Monde, 17 / 01 / 05 Dominique Buffier

Il veicolo commerciale leggero (LCV) sta crescendo rapidamente nelle grandi città. In Francia, in quattro anni, la flotta dei veicoli commerciali leggeri è aumentata 1,1% all'anno, come autovetture. Allo stesso tempo, il camion era quasi stagnante, dice uno studio ottobre 2004 dell'Istituto per lo sviluppo e la pianificazione della regione Ile-de-France (IAURIF). In 1 2003er gennaio Ile-de-France aveva 801 600 VUL sotto 15 anni, 17% del parco nazionale.
Le sue dimensioni e peso meno di tonnellate 3,5, rendono un veicolo più richiesto per il trasporto di merci. problemi di traffico nei centri cittadini spiegano in parte il suo crescente successo: prende il posto dei camion, sempre più esclusi dal tessuto urbano denso.
A Parigi, pesi massimi che hanno una superficie che occupano circa 16 e 24 m2 sono soggetti alle autorità del traffico. Al di là di questo riferimento, tutti i camion sono vietate, ad eccezione di quelli su un elenco specifico: mulini, carri armati, camion refrigerati, carrier auto, furgoni mobili, lavori stradali camion e infine i camion che riforniscono mercati scoperti.

consegna a domicilio


Le dimensioni dei veicoli autorizzati a circolare soddisfare le caratteristiche richieste dei cittadini. Nella capitale, nei pressi 80% degli ordini per gli individui sono meno di 150 chilogrammi. Ma il settore della consegna a domicilio (LAD) è in attesa di un regolamento governativo sulla condivisione carreggiata per l'esercizio della loro attività. Un sondaggio nel mese di luglio ha mostrato 2004, infatti, in Ile-de-France solo 21% di LGV parcheggiato in una zona autorizzata; 23% fermato su un parcheggio vietato, 32% in doppia fila e 3% in corsie riservate agli autobus.
Utilizzando VUL può sembrare più razionale nello spazio urbano, ma ha anche l'effetto di aumentare il traffico. Il IAURIF l'indagine si riferisce a un altro studio da parte dell'Agenzia per la Gestione dell'Ambiente e dell'Energia (ADEME), di 1997, che ha dimostrato gli impatti ambientali negativi di questo sviluppo . ADEME ha mostrato che dodici furgoni 500 kg, le consegne in dodici negozi in 10 km dal centro di distribuzione, emettono più gas di scarico e produrre più rumore di un camion tonnellate 6 facendo lo stesso viaggio .
Un altro problema per il governo: parco statale di imprese di trasporto veicoli. Finora, adottando un punto di vista strettamente dell'efficienza trasporto, le aziende che utilizzano veicoli più vecchi per agglomerati.
Nel suo piano di circolazione delle merci, il Comune di Parigi sarà escludere dal suo ambito di applicazione dei veicoli più obsoleti, che sono anche i più inquinanti. L'attuazione di questo programma dovrebbe cominciare entro due anni e durare diversi anni.


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *