Tsunami asiatico!


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Come tutti sapete, ci sono alcuni giorni in sud-est asiatico, un terremoto innescato uno tsunami di portata non comune che colpisce molti paesi costieri del Golfo del Bengala e l'Oceano Indiano.

Tre giorni dopo il disastro, i fatti sono allarmanti: più 25 000 vittime "ufficiali" e più 30 000 sono scomparsi. Alcune centinaia di turisti, compresi gli europei, sono contati nelle vittime. E questo conteggio fatale non è finito! Si può temere un saldo finale di più di 100 000 vittime!

Quanto sarebbe ridotto questo numero se fossero state messe in atto una sorveglianza, una previsione e una comunicazione efficaci? Tra qualche anno probabilmente verranno messi in atto tali dispositivi, ma ciò dimostra, ancora una volta, la relativa incompetenza dell'uomo nel compiere azioni preventive ... ma tali disastri mostrano anche la solidarietà di cui l'uomo è capace. Perché è solo in tempi di crisi e urgenza? Il capitalismo individuale trionfante deve essere lì per qualcosa! Spetta a tutti noi invertire questa tendenza!

Leggi cartella Yahoo: http://fr.news.yahoo.com/a/asie.html

Donare: http://www.croix-rouge.fr


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *