Download: Serra con energia positiva ed eco-climatiche habitat


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Verde case energia positiva in Francia, un appuntamento da non perdere? ricerca carta laurea M2irt 2009 da Marion Lepage. pagine .pdf 30

Introduzione e definizioni

E se la mia casa stava producendo più energia di quanta ne consuma, preservando la natura?

Ecco il concetto di "casa energetica positiva". Per fare questo, ha bisogno di incontrare due qualità essenziali per l'uomo, come vorremmo vedere cambiamento nel volgere del secolo: un ambiente familiare accogliente ed economico
consumo di energia. Tuttavia, non dobbiamo confondere queste due terminologie come distinte e indissociabili per affrontare questa nozione di "casa positiva".

Come primo esempio, se parliamo di case ecologiche (verdi), non descriviamo una casa positiva. Questo risponde alle possibili soluzioni per un habitat che tenga conto dell'ambiente più del suo valore economico. Attualmente, il "verde" è ancora troppo costoso, in Francia come altrove.

Ecco perché cercherò di ricordare alcune definizioni di base di queste case "verdi", salutari per il pianeta e per i loro occupanti.

Una casa ecologica è costruita con materiali naturali e riciclabili 100%. In gran parte, prende in considerazione l'energia nascosta, nota come "energia grigia", che definisce in particolare il rilascio di CO2 e di altri gas serra sull'intero ciclo di produzione, trasporto, manutenzione e riscaldamento. riciclaggio di materiali da costruzione.

In generale, materiali naturali hanno una energia nascosta molto inferiori rispetto a quelle prodotte industrialmente. E verde come possibile materiale dovrebbe generare a zero energia incorporata.

Anche se a volte ripetendo infinitamente vicino idee, casa clima è costruita in base al clima, migliorando i suoi benefici e proteggendo i suoi svantaggi. Più ottimizzato, casa bioclimatica supera l'ambiente la sua vegetale e minerale precedente sfruttando al fine di garantire il controllo termico, rovina della spesa energetica di una corrente un'abitazione individuale. Una casa bioclimatica inizia il passo verso casa più economica perché consuma ancora meno energia non rinnovabile di regolare la sua temperatura interna.

Così ci sono oggi tre gradi di case economiche nel settore dell'energia:



Una casa considerata "a basso consumo" deve soddisfare standard come High
Rendimento energetico (HPE) e consuma in media tre volte meno di abitazioni tradizionali.

Meglio progettato una casa chiamata "passiva" impostazione estremo isolamento, al fine di minimizzare la sua energia ha bisogno di trattenere il calore d'inverno e fresco d'estate. Ha poi studiato spendere meno energia possibile: massimo isolamento per la protezione contro la perdita di calore dovuta ai ponti termici, materiali che accumulano energia, un orientamento pensiero per sfruttare al massimo della radiazione solare, e che una forma semplice che limita le complicazioni architettoniche (fonti di perdite
energia).

L'ottimizzazione massima è attualmente rappresentata dalla cosiddetta casa "positiva". Vale a dire una casa autosufficiente che produce e controlla la propria energia, può anche superare rapidamente i propri bisogni. Le risorse naturali a disposizione, come l'energia solare, l'energia geotermica o l'energia eolica sono utilizzate al meglio. Esso utilizza tutte le tecniche di risparmio energetico accennato in precedenza, durante l'acquisizione gli ultimi sviluppi tecnologici per produrre, gestire e controllare tutti i bisogni energetici (calore, elettricità, acqua). La domotica sta aprendo un varco ben oltre il semplice gadget
.
In ultima analisi, la casa positivo diventa completamente autonomo, ma il suo sviluppo deve affrontare molte limitazioni, tra cui economico. Lo stesso paradosso nasce da prendere in considerazione una casa positivo con materiali ecologici. In questo senso, si è quindi quello di studiare come una casa può essere il più rispettoso dell'ambiente e più conveniente, l'energia come finanziariamente.

A indirizzare i miei memoria sulla casa in quanto rappresenta l'habitat preferito dei francesi con una quota di mercato superiore 56% del fotogramma. Per diversi anni, ci sono soluzioni per ridurre il consumo energetico in casa, ma non sono stati realmente sviluppati in Francia.

Attraverso questo documento, voglio vedere come le cose potrebbero evolversi, tanto più che questo settore sta cominciando a democratizzare. La componente economica di particolare interesse per me, e vorrei capire perché la costruzione di una casa di positivo non è molto diffuso, dati i numerosi vantaggi economici oltre una casa tradizionale. Per l'interesse finanziario non e individuale è (la testa), dal momento che un vero e proprio mercato innovativo potrebbe cadere rapidamente in posto (costruttori, sviluppatori, architetti, interviste, ecc ...).

Questa scelta è stata sostenuta anche dal crescente interesse incontro questo problema tra le mie conoscenze. Io stesso, sono portato a pensare e progettare il mio proprio habitat futuro.

Se lo sviluppo sostenibile è al centro degli eventi attuali, la preoccupazione principale della maggior parte dei francesi lasciato il loro potere d'acquisto, che l'alloggio è la principale voce dei consumi. Considerare e tentare di conciliare queste due preoccupazioni avrebbe rivelato una moda ideologica, utopica all'avanguardia o semplicemente una progressione geniale?

Una casa può essere completamente autonomi energeticamente, e in aggiunta a integrare pienamente nell'ambiente? E 'possibile voler applicare l'attuale contesto economico francese?

Altro: habitat forum economico, ecologico e sano


Scarica il file (un abbonamento alla newsletter può essere richiesto): Green Home energia positiva ed eco-climatiche habitat

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *