Il riscaldamento globale inevitabile

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Gerald Meehl del National Center for Atmospheric Research (NCAR) e colleghi che sono più pessimisti circa l'evoluzione del riscaldamento globale. Secondo la loro ricerca pubblicata su Science, anche assumendo una net stop tutte le emissioni di gas serra dovute alle attività umane, il riscaldamento globale è inevitabile.

Alla fine del secolo 21ème, nel migliore dei casi, la media temperatura globale e win 0,5 ° C e altitudine 11 cm. I ricercatori hanno effettuato la sintesi dei risultati di numerose simulazioni di due tipi di modelli climatici - Parallel Climate Model (PCM) e la Comunità Climate System Model 3 Version (CCSM3) - condotta su supercomputer al NCAR e laboratori del US Department of Energy e l'Earth Simulator giapponese.

Nonostante le differenze tra i due dall'intensità del fenomeno, la tendenza rimane la stessa: l'aumento della temperatura globale e il livello del mare nei prossimi anni 100. Per i ricercatori, questo inevitabile può essere spiegato in gran parte l'inerzia termica oceani e la lunga durata di biossido di carbonio e altri gas serra nell'atmosfera. Le simulazioni effettuate (non tenendo conto
l'impatto di scioglimento dei ghiacciai e calotte di ghiaccio) confermano la necessità di agire con forza per evitare ulteriori aggravare la situazione futura.

WP 18 / 03 / 05 (riscaldamento globale inevitabile, mostrano i dati)
http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/articles/A45040-2005Mar17.html
http://www.newscientist.com/article.ns?id=7161

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *