I produttori di elettricità cercano la tecnologia nucleare

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Di fronte alla domanda di energia e l'invecchiamento delle loro strutture, i servizi degli Stati Uniti stanno progettando di costruire nuove centrali nucleari.

Entergy, Excelon, Dominion e Duke Power hanno tutte le misure adottate con la Nuclear Regulatory Commission per ottenere i permessi necessari (i primi tre hanno già ricevuto l'approvazione per la selezione dei siti). Ma l'ultima centrale nucleare costruita negli Stati Uniti risale al 1973 e il paese oggi mancanza di esperienza in questo campo.
Pertanto, i produttori non hanno ancora fatto la loro decisione sulle tecnologie da adottare. Tra le soluzioni
prevista, troviamo il AP1000 Westinghouse americana, basato sul Pebble Bed - un megawatt 1000 reattore di piccola potenza in cui il combustibile è condizionato in forma di perline e che utilizza sodio come fluido refrigerante. Questo dispositivo ha il vantaggio, secondo il suo progettista, per fornire migliori prestazioni e maggiore sicurezza (con una riduzione di 50% del numero di componenti). Il suo concorrente europeo Areva offre invece un reattore ad acqua pressurizzata EPR (European Pressurized Reactor), con sistemi di raffreddamento di emergenza 4 invece di 2 tradizionale. Infine General Electric sviluppa un reattore ad acqua bollente chiamato semplificato ebollizione Reactor economica acqua dove l'acqua del circuito primario, a diretto contatto con il nucleo, è bollito per produrre vapore azionando le turbine. Va notato che, a parte ogni considerazione tecnologico, alcuni esperti sono scettici che i nuovi impianti sono effettivamente controllati da 5 anni a causa
ingenti investimenti necessari.

NYT 15 / 03 / 05 (Power
Producteurs cercano modelli più recenti per i reattori nucleari)
http://www.nytimes.com/2005/03/15/science/15nucl.html

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *