L'importanza economica del settore dei trasporti


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Trasporti: il settore economico dominante

Parole chiave: trasporto, PIL, costi, economia, auto, camion, settori, campi, Francia.

Come pesante è il settore dei trasporti per l'economia francese e ciò che il suo impatto sociale?

Non è facile rispondere, perché iniziare e dove i confini del settore dei trasporti si fermano? Alla sola attività di trasporto? In questo caso un approccio socio-economico del trasporto dovrebbe essere considerata come società di servizi che offrono servizi di trasporto in tutti i modi.

Tanto inizio lì: l'attività di trasporto, intesa come la somma delle società francesi impegnate in questo settore, in 2001 mantenuto oltre un milione di posti di lavoro (su 24 milioni di posti di lavoro in Francia), e rilasciato un certo numero di fatturato netto di oltre 100 miliardi.

Grande come appaiono, queste cifre riflettono solo una piccola parte del settore. Perché da trasportare, è ancora infrastrutture necessarie, i gestori di rete, i veicoli, carburante, riparazione, polizia e servizi di emergenza, le compagnie di assicurazione, di demolizione, ecc

L'unica area di costruzione di veicoli in tutti i modi, tra cui notevoli settori di attività industriali, a cominciare con l'acciaio, plastica, pneumatici, vetro, tessuti, pitture e vernici, apparecchiature elettriche, elettronica e computer e tutti i neces sary-elementi del business dei produttori, il cons-costruttore di cerchi cromati produttore radiofonico, decorazioni termicamente per selle per biciclette!

Come pesante è il settore dei trasporti in queste condizioni, e quanto i gas ad effetto serra che emette, alla fine, se si includono anche la costruzione, la manutenzione e la gestione di reti, dalla pianificazione che è solo per la necessità di garantire il flusso e il parcheggio del flusso di persone e il parcheggio nel flusso di persone e merci, stazioni di servizio marine e strutture, agenti commerciali di trasporto pubblico e controllori del traffico aereo , riviste e torri di La Défense (attrezzature ministero sede), e veicoli commerciali di riciclaggio, di consumo e delle infrastrutture?

Questa analisi completa del ciclo di vita di ogni collegamento nel settore dei trasporti è possibile? Alcuni dati, per individuare importanti.

Secondo il Comitato dei costruttori di automobili francesi, il fatturato delle sole macchine francesi e industrie collaterali attrezzature superato 120 miliardi di euro 2000. Al suo fianco, il settore ferroviario impallidisce con il miliardo e mezzo.



industrie Così, figure aziendali compilati e servizi di trasporto issano il totale a più di 220 miliardi.

In termini di occupazione, se aggiungiamo a questi segmenti di mercato dei settori a monte (parte dedicata al trasporto di metallurgia, vetro, tessili, beni strumentali, apparecchiature elettroniche, accessori, rimorchi e roulotte, della polizia, della sanità e dell'istruzione, le vendite di veicoli e riparazioni, stazioni di servizio, produzione di carburanti, lubrificanti e fluidi con vari raffinazione e chimica, controllo tecnico , demolizione e riciclaggio, esperti di assicurazione, i crediti e le licenze, la costruzione e la manutenzione di infrastrutture tra cui parcheggio e deposito, il totale ammonta figura ad almeno 3,15 milioni di posti di lavoro in 2001 o 12% della forza lavoro in Francia!

la Federazione Francese di calcoli Automobile Club mostrano che un automobilista spende una media di euro 6 200 all'anno per l'acquisto e l'utilizzo del suo veicolo, la manutenzione, assicurazione e carburante inclusi. Riferito a 29 milioni di automobili registrati, ottenuto la cifra di 180 miliardi di euro, 12% del PIL francese.

È molto difficile fornire una visione completa di tutta l'economia dei trasporti, ad eccezione di collocare ordini di grandezza. Conti INSEE Trasporti conferma a sua volta gli importi mobilitati da individui, imprese e governi ammontano a oltre 15% del PIL, ma è probabile che non includono tutti segmenti visto sopra, mentre l'elenco non è esaustivo, tutt'altro!

Non è un segreto che il settore dei trasporti, presa nei suoi aspetti economici è il settore dominante dell'economia contemporanea, dedicata in gran parte al trasporto su strada.

Per affrontare l'urgenza del cambiamento climatico e gli impegni della Francia, il settore dei trasporti ha bisogno di nuovi orientamenti politici, che richiede il sostegno di tutte le parti interessate: produttori, trasportatori, operatori, sviluppatori, progettisti e utenti trasporti (in particolare i conducenti).

Ma i rapporti di forza tra gli attori economici e politici differenti senza dubbio svolgere un ruolo proattivo nel settore dei trasporti dannosi per l'effetto diTrasporti e cambiamenti climatici: Crocevia ad alto rischio pubblicati dalla Climate Action Network nel mese di aprile 2004.

Per saperne di più

Scarica il rapporto completo


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *