motore di Pantone a UQAR


Condividi questo articolo con i tuoi amici:



Progetto Eco-Energy: Nutrire il generatore ridisegnato

Con Jean-Mathieu Santerre e Simon-Nicolas Deschênes (Team H05-CM-E5), Université du Québec à Rimouski, Quebec, Canada

La sintesi e la piena studio di un progetto da parte degli studenti di ingegneria 2 presso l'Università di Rimouski.

Riassunto

L'obiettivo generale del progetto è quello di adattare il processo ad un generatore standard di Lyuan Pantone di marca con una potenza di 1kW. Vogliamo ottenere un rendimento che è più vicino possibile a quello in modalità operativa standard (sia con motore ad accensione comandata). Questo adattamento verrà eseguito il generatore con un carburante contenente% di acqua 80 senza cambiare alcuna parte interna senza compromettere le prestazioni.


Clicca per ingrandire

Introduzione

In un mondo globalizzato in cui l'ambiente sta diventando sempre più spazio nell'opinione pubblica, la pressione sul mondo industriale per fare meglio e di migliorare in questo settore sta diventando sempre più urgente che mai. Inoltre, gli accordi, come il protocollo di Kyoto obbliga i paesi, così le loro industrie, per raggiungere obiettivi concreti per ridurre le emissioni di gas serra. Con questo in mente, abbiamo deciso di scegliere un progetto che ci permetterebbe di aiutare la comunità a raggiungere questi obiettivi. Negli ultimi anni, un processo rivoluzionario cerca di prendere un posto in un forte campo esposta alle emissioni o motori a combustione interna. Sebbene questa tecnologia è nelle fasi iniziali, vediamo un grande potenziale per il futuro di esso grazie alla sua grande versatilità e basso costo. Il processo di "Pantone" dal nome del suo inventore, utilizzato per modificare qualsiasi motore a combustione interna per consentirgli di riutilizzare i propri scarichi inquinanti di ridurre il consumo di carburante di almeno la metà più emissioni di anidride carbonica ¾. Il nostro progetto è quello di applicare questa tecnologia al mondo di generatori elettrici personali per renderle meno inquinanti e meno energia. Crediamo che questo progetto si inserisce molto bene nella tendenza attuale di fare di più con meno e risponde a un'esigenza che nasce da una richiesta da parte dei consumatori per il materiale in cui l'efficienza energetica è aumentata. Questa relazione avrà lo scopo di presentare il metodo di concettualizzazione che abbiamo usato per realizzare questo progetto. In secondo luogo, approfondendo il design per esporre le nostre soluzioni possibili e che abbiamo selezionato, nonché le ragioni di queste scelte.

Scarica lo studio (.pdf pagine 29)


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *