Il 2004 automobilistica globale


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

2004 la vettura mondo visto da un ecologista

Parole chiave: globale, automotive, Sole Diesel, Diester, biodiesel, veicoli, le innovazioni, le energie alternative, gas, metano, GPL, elettrici

Ecco la testimonianza di Michel Villeneuve (GE 13), una generazione di ecologia militante circa 2004 Motor Show. Testimonianza che condividiamo recesso.

I nostri commenti sono inseriti in corsivo () nel testo e passaggi, completamente fuori tema, sono stati aboliti (...).

Ho girato il "mondo dell'auto" 2004, con gli occhi di un ecologista.
La prima cosa che si nota è l'odore della flotta di petrodollari luxe.Une durante il salone. (Si veda l'articolo il peso economico del trasporto ) O
n è fiere di gran lunga l'agricoltura o artigianale. Poi è la folla (oltre 1.5 milioni di visitatori), dimostrando che l'automobile rimane una delle principali preoccupazioni dei francesi.

Infine, è la povertà della sala dedicata alle "nuove energie" (sala 2 / 2) che dimostra che l'ambiente non è la preoccupazione principale dei costruttori e ancor meno quella dei visitatori. (come dimostrato anche dalle fotocopie "povere" dei sostenitori del CNG rispetto alle registrazioni patinate vedere brillanti dei principali produttori)

Questo tour del mondo di un ecologo inizia ovviamente con quella sala 2 / 2 annunciata pomposamente, come quella di "energie alternative". In realtà questa sala è occupata principalmente dai media e dalle compagnie assicurative. Ho dovuto chiedere dove fossero le energie alternative che sono ridotte ai produttori di gas naturale (Elf e TFE). Nella porta accanto, nell'angolo, c'è il minuscolo stand del "Club Handisport" che richiama gli stand di "polizia" e "sicurezza stradale". (...)

I veicoli elettrici

auto elettriche sono rappresentati soltanto dalla superba "Venturi" (photo1), ma con dignità è uno sport con un motore elettrico ed utilizzando batterie 180kw 100 (350kg totale) agli ioni di una capacità di 58kw. È un'auto che corre a 170km / h alla massima velocità con una gamma di 350km. (Dubitiamo che l'autonomia è 350 km di guida a 170 km / h) La ricarica avviene 3 ore e mezza. Desiderio ogni successo per il produttore monegasco che ha dato copertura.

gas del veicolo (metano e GPL)

Auto funzionante a gas naturale (che garantisce 20% in meno CO2) sono più dal piccolo intelligente (con bombole di gas sotto la cabina, foto 2) al bus e attraverso veicoli di servizio (3.5 di t 26 in tonnellate) prodotto da Renault, Citroen, Peugeot, Fiat, Mercedes, ecc ... La gente del sud-ovest saranno lieti di trovare il veicolo della loro infanzia (già 3,5 milioni di veicoli funzionano a gas in tutto il mondo). (??)

Possiamo rimpiangere la mancanza di successo per l'idea ancora brillante Ciroën utilizzando gas di città come metano attraverso un dispositivo di compressione casa. (Si veda questo articolo sul C3: clicca qui )

Ci sono anche le auto a GPL (gas di petrolio liquefatto) con Peugeot (foto 3), ma anche Deawo che GPL dotati quasi tutta la sua gamma. Oltre al suo prezzo di acquisto più interessante come la benzina (-50%) e gasolio (-35%), GPL offre bonus con l'acquisto di un veicolo (euro 1525). 3 milioni di auto a GPL in Europa, ma questo non è grazie a produttori che non hanno fatto uno sforzo particolare da questo tipo di carburante (che riduce, tuttavia, le emissioni di NOx per 68 96%). Fortunatamente, i produttori di GPL generosamente forniscono le stazioni di servizio Mappe dei luoghi attrezzati per. Quasi come inquinanti rispetto alla benzina a CO2 ed esistente scarichi provenienti da 30 anni, il GPL ha l'enorme vantaggio di essere uno spreco di estrazione e raffinazione del petrolio: non recuperati come GPL, che viene bruciato in razzi. In Francia, il suo sviluppo sembra sempre boycoté particolare da alcune stazioni di servizio, vedi figure più accurati questo studio sul trasporto in città, clicca qui

Le celle a combustibile



Le "celle a combustibile" considerate come i motori del futuro non sono la preoccupazione principale dei produttori. Solo Nissan ha equipaggiato un X-Trail (foto 4) e Peugeot a Quark. soluzione regina degli ultimi anni mostra, si sarebbe ammettere che questo i produttori di tecnologia è realmente limitati? Brevettato prima che il motore a combustione interna e utilizzati nelle missioni lunari Apollo (questa è anche la cella a combustibile locale, tra gli altri problemi Apollo 13), questa tecnologia ha ancora molti ostacoli. L'IFP ha interrotto il suo programma di ricerca CAP 1982 a causa di problemi di approvvigionamento e di produzione erano idrogeno insormontabile vista tecnologico ed economico. L'accordo non è realmente cambiato 2004. Con contro abbiamo grandi speranze su celle a combustibile in grado di utilizzare i biocarburanti, etanolo o metanolo e vorremmo ricordare la lettura di questo articolo: clicca qui )

Il Sole SunDiesel o Diesel.

Fortunatamente, il produttore americano-tedesco Daimler-Chrisler ha innovato proponendo un motore alimentato a carburante (il diesel Sun) dalle biomasse (foto 5). Questo carburante derivato dalla lavorazione dei rifiuti vegetali (foto 6) è riuscito a far funzionare i motori (foto 7) che vanno dalla piccola cilindrata al bus che equipaggia la città di Francoforte. Cinque tonnellate di biomassa producono 1 tonnellate di "Sun diesel" è 1300 litri. (Si prega di notare che il carburante non ha nulla a che fare con biodiesel o Diester, estere metilico derivato da olio vegetale, qui tutto il materiale vegetale è valutata) Nella sola Europa (purtroppo non in Francia) abbiamo prodotto più di 90 miliardi di litri di "Sun diesel" che corrisponde al 20% del fabbisogno attuale di carburante. (Sembra che questo è il potenziale del Sole Diesel, in ogni caso già prodotte) Coup de chapeau al produttore che chiama l'energia "Sun diesel" di domani.

Questa soluzione sembra molto promettente senza dubbio attualmente la più promettente con oli vegetali grezzi. Questo perché i rifiuti agricoli e della silvicoltura sono spesso numerosi e poco valorizzato ma altrettanto digestione anaerobica, gli aiuti di Stato darà una spinta al essort di questa tecnologia. Ci auguriamo che il piano biocarburanti 2005 aiuterà. Da un punto di vista tecnologico, questa soluzione è simile a Makhonine processo di liquefazione del carbone: clicca qui )

I prototipi.

La gamma di veicoli verdi non sarebbe completa senza veicoli alimentati da energia solare (foto 8) o veicoli che consumano meno di un litro di 1000km (foto 9). Queste macchine che sono il risultato degli sforzi delle scuole tecniche o delle scuole di ingegneria non saranno auto familiari o trasporto pubblico in un momento, ma hanno il merito di mostrare che possiamo affrontare il problema. rifiuti. Congratulazioni a "Helios" e gli studenti che hanno concluso HEI 12eme le "Sfide Solar World", con una velocità media di 65km / h ed una velocità massima di 130km / h (su auto solare) e gli studenti della scuola di San -Sebastien sur Loire, per il loro "microjoule" (foto 10). Questi veicoli sono prototipi e non vi è alcuna possibilità che nel medio termine, hanno il loro posto nel mercato. In breve si tratta di giocattoli sperimentali.

Le microcar.

Non possiamo chiudere questo capitolo sui veicoli ecologici senza parlare dei piccoli veicoli senza licenza prodotti da "Aixam" che possono ridurre gli ingorghi e fornire ottimi servizi (foto 11).

Questi micro vetture sono una soluzione interessante per la congestione urbana, come il tulipano Peugeot fa alcuni anni (vedi qui ) Anche in questo caso avrebbe dovuto essere venduto a prezzi competitivi in ​​rapporto alle loro prestazioni e / o ottengono sussidi statali.


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *