Mini Stirling solare centrale in Odeillo


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Un sperimentale micro energia solare Odeillo

Uno specchio-parabola di otto metri di diametro associati ad un motore per la conversione del calore in energia meccanica da 2004 in Odeillo.

Un mini-generatore 10 kW elettro-solare basato su un ciclo Stirling e alimentato da un piatto solare è soggetta da fine giugno 2004 gli esperimenti i ricercatori di laboratorio CNRS Odeillo.

Tra dieci o quindici anni vedremo forse sbocciare il quartiere dei "piatti". "Che cosa farà crollare la combustione di combustibili fossili da 10 a 15 per cento, ridurre le emissioni di CO2, frenare il riscaldamento globale e i suoi disastri annunciati"I ricercatori spiegano.

odeillo

I principi teorici sono noti da molto tempo. "Concentrazione" della radiazione solare sugli specchi, per creare alte temperature, è la specialità del laboratorio CNRS di Font Romeu, il centro solare delle alte temperature, elevata 1500 metri nei Pirenei.



Il motore Stirling, dal nome del suo inventore 1816, si basa sulla compressione ciclo caldo e il rilassamento dei gas fredda attraverso un ingresso di calore esterno. Si produce energia sufficiente a guidare un generatore.

"La combinazione dei due non è così semplice come sembra. Le parabole devono essere otticamente costi di produzione efficienti e di manutenzione per consentire lo sfruttamento commerciale sono ancora alti ", spiega Jean-Michel Gineste, responsabile del progetto presso il laboratorio PROMES (processi, materiali e Solar Energy) del CNRS.

Già sperimentato in Germania (finanziatore principale del programma) e la Spagna, il piatto-Stirling situato in Odeillo, altitudine, condizioni Sunshine "estreme" e di scambio termico amplificato (sole luminoso, giornate fresche e inverni freddi), permettendo studiare il dispositivo in condizioni severe.

"Ci vorranno due anni di misurazioni dettagliate e permanenti per migliorare i rendimenti già interessanti"I ricercatori spiegano. Le parabole Stirling di modeste dimensioni, sono già più efficienti di impianti fotovoltaici, e appena sotto il vento.

"Rimasto inattivo in mezzo agli anni 80, dopo l'attenuazione degli effetti degli shock petroliferi, l'elettricità solare è di nuovo in piena luce: non inquinante per definizione, può rendere possibile ridurre significativamente le emissioni di gas con effetto serra », Spiega lo scienziato.

"Per produrre energia, per definizione, prende il sole. E la fascia solare della terra corrisponde generalmente a zone aride o semi-aride, dove l'installazione di parabole può essere declinata in molti modi »Spiega Jean-Michel Gineste.

Le "fattorie solari" su scala industriale per la produzione di massa o le singole installazioni decentralizzate, le parabole relativamente piccole sono di facile implementazione.

L'energia elettrica potrebbe consentire l'estrazione di idrogeno dall'acqua. Il sole e fornire i carburanti del futuro in zone soleggiate e meno sviluppati, per l'uso nel Nord sviluppato.

Altro:
- solare centrale per la concentrazione in Odeillo
- Il progetto DESERTEC


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *