I francesi sempre più preoccupati per il riscaldamento globale

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

In 2000, 15% dei francesi collocato il "riscaldamento globale" come la loro preoccupazione superiore in campo ambientale. Quattro anni più tardi, sono 31% (una risposta da una scelta di sette). Nello stesso periodo, la percentuale di persone che immettono l'inquinamento dell'aria in prima linea di andare 22 16% a%. Anche in fondo alla voce "rifiuti nucleari", dal 22 17% a%. Altre questioni ambientali proposte agli intervistati sono soggetti ad una meno chiara tendenza: "l'inquinamento delle acque" (16% in 2000, 14% in 2004), "il degrado della fauna e della flora" (10 10% e%) e "rifiuti domestici" (6 8% e%) rimangono abbastanza stabili nel barometro, mentre "rumore" password 8 3% a%. I sondaggi TNS Sofres ogni anno per conto di Lyonnaise des Eaux, un campione rappresentativo di cittadini ed eletti francese.
Questo barometro fornisce anche un confronto con gli altri tre paesi europei. I nostri vicini mettere il "riscaldamento globale", anche superiore a quello francese sulla scala delle loro preoccupazioni: 34% dei tedeschi lo descrivono come il più importante problema ambientale, e questo è anche il caso di 37% degli spagnoli e 38% dei britannici.
Un'altra lezione di questa indagine: quasi uno su due francesi (44%) pensa ancora che le acque reflue "vengono cancellate in impianti di depurazione prima di tornare alla rete di acqua potabile" contro 42% che sanno che scarichi provenienti dagli impianti di trattamento vengono scaricate nell'ambiente. Questo tasso di equivoci rimane abbastanza stabile da un anno all'altro.
Stesso stabilità per il parere sul prezzo dell'acqua: in 2004, c'è sempre 79% dei francesi che la trovano "molto" o "abbastanza alto," un tasso di quasi costante dal 1999.
Per leggere i risultati dettagliati (PDF 121 Ko) clicca qui.
Per leggere la recensione di analisi del sito da TNS Sofres, clicca qui.

Antoine Blouet

fonte: www.enviro2b.com

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *