L'olio vegetale grezzo


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Biocarburanti: Carburez in olio vegetale grezzo!

Parole chiave: petrolio greggio vegetale, olio di laminazione, olio combustibile vegetale, olio vegetale puro, HVB, HVP, biocarburanti, combustibili, gasolio


Un biocarburante "redditizio": olio vegetale crudo.

Contrariamente alle affermazioni dei difensori della controllata Diester (ecologicamente negative: spendiamo più energia, in forma di petrolio in generale, per "fabbricare" rispetto all'energia che contiene), motori diesel (con alcune modifiche minori ) sono in grado di bruciare olio vegetale crudo (prima pressione)

"La macchina che gira su petrolio, è vecchio come il Rudolf Diesel, l'inventore, che ha progettato e verificato il corretto funzionamento del motore a olio vegetale, in 1892, 110 anni fa .

anni 110 di trivellazione, la guerra, il denaro, il sangue, chilometri percorsi, il cancro, scarico, fuoriuscite di petrolio, litri tratte dalle profondità della terra, scavando buchi enormi nella memoria di coloro che che aveva perso l'idea. Eppure si rivolgono ...
Che si tratti di girasole, colza, arachidi, palme, copra, purghere, lino ... L'olio vegetale brucia nei motori diesel, è un carburante biologico .... "

Questo è l'inizio dell'introduzione del rapporto sull'olio vegetale grezzo come combustibile intitolato: "Rolling with Sunflower Oil: perché e come mettere i fiori nel suo motore? "

Abbiamo molto ringraziamo della presente relazione (principalmente attività Valenergol e Alain Juste) per il loro lavoro gli autori.

2) Alcune precisazioni sui biocarburanti:

Biocarburanti: i numeri.

il consumo di petrolio per uso finale in Francia, in 1973 2000, in milioni di tonnellate. il decremento molto significativo si nota, dal momento che la crisi petrolifera del consumo industriale in termini assoluti, e crescita dei trasporti.
"Non energetico" corrisponde agli usi come materia prima nel settore.
Fonte: Osservatorio Energia, 2002.

Jean-Marc Jancovici, Polytechnique, ha scritto récement:

" Buongiorno,

Forse questa informazione potrebbe essere utilmente integrata dal calcolo dell'ordine di grandezza che avevo fatto sul potenziale dei biocarburanti, che potrebbe "far piovere" l'ottimismo di alcune persone, ma l'onestà non non informare nel modo più oggettivo possibile? In effetti, purtroppo non c'è molto da aspettarsi dai biocarburanti (incluso l'etanolo), per non parlare dell'idrogeno derivato dai biocarburanti ... I calcoli in questa pagina.
Cordiali saluti »

La nostra analisi: Si dimostra che se i biocarburanti non saranno in grado (allo stato attuale delle cose) sostituire completamente il nostro consumo di petrolio. È una ragione per non fare nulla in questa direzione? Secondo ADEME, la fonte dei dati contenuti nella presente relazione, sembrerebbe così!

Crediamo che un uso più razionale delle risorse (aumento dei motori di performance attraverso una iniezione di acqua per esempio) in combinazione con le nuove tecniche di produzione agricola (solidi al coperto) e una produzione organizzata
(Semi-industriale) pouraient benissimo cambiare tutto questo!

3) Alcuni consigli per l'olio di laminazione:

L'uso di olio vegetale nei motori diesel

Oli compatibili:



Tutti 1ère freddo oli pressati, oli vegetali industriali e olio da cucina usato a condizione che filtrava 5 micron. (Con un filtro caffè, per esempio)

verdure Percentuale di olio miscelato con gasolio senza rischi per il motore:

I motori diesel con iniezione indiretta chi deve riscaldare)
- Fino a 30 olio% senza modifiche del motore.
- Fino a 50 olio% con una pompa di iniezione in linea, BOSCH tipo. Le pompe rotative (Luca, Cav, Roto, Delphi) sono meno resistenti.
fino all'Olio 100% aumentando l'impostazione degli iniettori sulla barra 180, aggiungendo una resistenza elettrica all'uscita del serbatoio (per fluidificare l'olio quando è troppo freddo) e una pompa di pre-lavaggio a monte della pompa iniezione per "alleviare".

motori diesel a iniezione diretta, vecchia e nuova generazione (Common Rail e HDI):

- Fino a 30 olio% senza modifiche del motore.
- fino a 100% di olio con un sistema bi-fuel: viene aggiunto un secondo serbatoio, di piccola capacità, che consente di avviare il gasolio. Quando il motore è caldo, passare al serbatoio dell'olio. Prima di fermare il motore, torniamo al serbatoio del carburante per "risciacquare" gli iniettori, il che faciliterà l'avviamento una volta che il motore si sarà raffreddato. Se è molto freddo, potrebbe essere necessaria una resistenza elettrica per il serbatoio dell'olio.

Nota:

L'unico olio vegetale problemi a causa della sua viscosità superiore a quella di gasolio. Quando l'olio è riscaldato, la sua viscosità diminuisce. Quindi, solo l'olio di calore sufficiente a comportarsi come la benzina. Questo è il motivo per cui un sistema come Biodrive.ch - con olio da riscaldamento bi-fuel - può essere installato su tutti i tipi di motori diesel senza alcuna modifica motore stesso. imprese tedesche (Elsbett) offrono anche kit di espansione per il bi.

Il sistema è "reversibile": è sempre possibile guidare 100% di gasolio ognuno con le modifiche di cui sopra!

Per saperne di più: Forum dei biocarburanti


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *