Retour pergamena Stop Modalità automatica

Società e FilosofiaFrançois Roddier, termodinamica e della società

dibattiti filosofici e aziende.
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6537
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 428

François Roddier, termodinamica e della società

Messaggio non luda Ahmed » 22/03/14, 12:50

In seguito a discussioni con Sen-no-sen e grazie a lui, teorie F. Roddier appaiono molto promettenti concettualmente e quindi meritano un posto in sé.

Probabilmente per integrarsi con altre griglie esplicative questa visione globale che merita una certa attenzione qui, al fine di sfruttare il potenziale e discutere eventuali limitazioni o ambiguità.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."

Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5545
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 209

Messaggio non luda sen-no-sen » 22/03/14, 13:13

Una piccola introduzione:

François Roddier è nato a 1936, è astrofisico conosciuto per il suo lavoro in materia di compensazione per gli effetti della turbolenza atmosferica quando si osservano le stelle.
Ha studiato in Francia, dove ha creato il Dipartimento di Astrofisica presso l'Università di Nizza e Stati Uniti nazionale osservatorio astronomia ottica a Tucson, Arizona e presso l'Istituto di Astrofisica dell'Università di Hawaii.
Ora in pensione, è impegnato in una vasta opera di sintesi di unificare le diverse interazioni al lavoro nella nostra società:Il termo-bio-sociologia

Si noti che Henri Laborit aveva annunciato è venuto dopo di lui (la bio-sociologia) Una griglia di lettura più ampia, che è ora il caso!

Una conferenza di questo grande uomo, così poco conosciuto (!):
http://www.canal-u.tv/video/cerimes/la_thermodynamique_de_l_evolution_du_big_bang_aux_sciences_humaines.9530
(Vi invito anche a guardare gli altri video del canale U se vi piace la scienza!)

Il suo blog:
http://www.francois-roddier.fr/

Un articolo sul blog "petroliere":
http://petrole.blog.lemonde.fr/2013/10/30/francois-roddier-par-dela-leffet-de-la-reine-rouge/

François Roddier al di là dell'effetto della Regina Rossa

Un astrofisico francese reinterpreta l'evoluzione dell'universo, della vita e della società umane dalla termodinamica, e scopre la trappola mostruosa noi tesa. Rivoluzionario?

"Qui, vedi, devi correre il più velocemente possibile per rimanere lì", ha detto la Regina Rossa in Attraverso lo specchio, il secondo volume delle avventure di Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll.

Per far fronte con l'esaurimento dei giacimenti di petrolio è entrato in declino, l'industria oro nero deve sviluppare costantemente la produzione di nuove risorse intatta: l'equivalente di quattro ulteriori Arabies sauditi per trovare in soli dieci anni dopo società di comodo, è niente di meno che la metà della produzione mondiale attuale. sfida vertiginosa, forse impossibile, al centro dei temi discussi su questo blog.

Io sono abituato a confrontare questo incessante bisogno di correre su un tapis roulant. Più o meno la stessa corsa fatidica è su per tutte le risorse limitate che usiamo. Il suo successo o il fallimento dipende probabilmente le sorti dell'economia di crescita.

Quando l'ambiente sta cambiando più velocemente di quanto specie viventi in grado di adattarsi, questa specie è destinata all'estinzione. Questo è ciò che il biologo americano Leigh Van Valen ha nominato 1973 l'effetto "della Regina Rossa."

François Roddier, fisico francese noto per il suo lavoro in astronomia, fa questo effetto "Red Queen" il nodo di un notevole saggio sul futuro della specie umana pubblicate in 2012. Il suo titolo: Termodinamica di evoluzione.


Egli è anche l'autore di diversi libri, tra cui il famoso termodinamica dei evoluzione, mi imbarco profondamente Reading ha tutte e tutti coloro che vogliono vedere un po 'più chiaro nei meccanismi all'opera nel nostro mondo verso il basso: tutti gli aspetti fondamentali sono esposti: l'evoluzione dell'universo, della vita, della società, della economia ... le sue conclusioni sono abbastanza pessimista sul breve termine vi avverto ...
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6537
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 428

Messaggio non luda Ahmed » 22/03/14, 14:45

grazie, Sen-no-sen per richiamare questi collegamenti importanti per la comprensione più tardi.

Da quello che sembra, non è esagerato dire che la termodinamica è dialettica, nel senso che la costituzione di organismi complessi, efficace in termini di dissipazione del calore, sono minacciati, un qualche fase nel loro sviluppo dall'effetto valanga.
Questo è quanto introduce complessità nel meccanismo.

Molti dei commenti che ho fermato su questo forum potrebbe facilmente essere "tradotto" in termini di termodinamica!

Vorrei tornare più tardi su punti limitati non sono pienamente d'accordo con RoddierPerché la meccanica dice che è interessato.

Consideriamo invece una prospettiva più ampia. L'economia si fonde con l'energia, per cui è possibile trascrivere sua recente evoluzione (secoli 2 / 3, comunque!) Termodinamicamente.
Parte d'Inghilterra, la rivoluzione industriale basata sul carbone alla fine contaminare l'Europa e poi, attraverso la colonizzazione, il resto del mondo.
Il periodo in Francia chiamato "trent'anni gloriosi", che ho già affrontato, corrisponde a massimizzare la dissipazione termodinamico per ispirazione politiche redistributive keynesiane *, realizzati a spese di altri popoli.
Chiaramente ci troviamo in un sistema aperto, che attinge risorse esterne (neocolonialismo) per dissipare internamente.
L'uso di produzione cinese è dovuto alla differenza di potenziale tra il livello di vita europeo e quella dell'Asia. È infatti la differenza tra il valore dello stesso segno nominale a seconda che si sia ricco o povero dipende la "tensione" che promuove il flusso della corrente.

Oggi la globalizzazione è la fase finale di questo sviluppo: fino ad ora non vi era un sistema aperto che può sempre mantenere l'equilibrio (l'effetto Regina Rossa), ma un paio di volte in tutto il mondo fatta, abbiamo ora ci troviamo in l'equivalente di un sistema chiuso e, quindi, chiudere il passaggio sistemica (valanga).
È per questo che l'inversione di tendenza in Europa, dove l'assenza di nuovi sbocchi esterni fa sì che il declino degli standard della classe media che vive: la dissipazione di potenza può diventare difficili da coltivare, si è confiscata a loro vantaggio da coloro che controllare il gioco **.

A questo punto, rimangono solo due possibilità deterministiche (che potrebbero accadere insieme, in territori distinti) è la società evolve verso una oligarchia riservandosi il diritto di "dissipazione" protetto da "cani da guardia" che riceve menu benefici e prendendo la via del muscoloso lontano maggioranza degli esclusi (dissipazione); sia questa transizione è troppo lento e il crollo generale miseramente.

Questo è quello di mettere in guardia contro questi due sviluppi formidabili che cerco di mettere in guardia, a non disperare, ma per spiegare che nulla è inevitabile, rimane una possibilità, prevista, secondo le parole François Roddier ogni atto.

* Una prenotazione che Keynes aveva ragione, mentre sono di sinistra che sono alla base di questo cambiamento.
** Gioco che forma troppo!
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5545
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 209

Messaggio non luda sen-no-sen » 22/03/14, 15:04

Va tutto bene!
Inoltre ci siamo arrivati ​​qualche mese, forse un anno, una discussione della fusione (Z) Macchina con il nostro amico CuicuiLa conclusione che è stato dato è trascritto negli stessi termini nel libro "Termodinamica di evoluzione": è utopico credere che l'accesso a una fonte di alimentazione si potrebbe "salvare" - al contrario - ci condurrebbe alla nostra perdita, ad un tasso proporzionale alla dissipazione esercitato!



Vorrei tornare più tardi su punti limitati io non sono in pieno accordo con Roddier perché la meccanica dice che è preoccupato


Sarebbe infatti molto interessante!
Come ha detto H.Laborit a suo tempo, ogni griglia di lettura è racchiuso in uno più grande, si può considerare che in pochi decenni ancora più ampia griglia esplicativo emergerà:Il termo-bio-sociologia-quantum (I vostri desideri!).

H.Bloom (che dedico un più tardi) per sviluppare anche una griglia di lettura emozionante:bio-sociologia-cibernetica(Il tuo amore!), I due convergenti!
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5814
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 59

Messaggio non luda Janic » 22/03/14, 16:14

Ahmed ciao
Questo è quello di mettere in guardia contro questi due sviluppi formidabili che cerco di mettere in guardia, a non disperare, ma per spiegare che nulla è inevitabile, rimane una possibilità, prevista, secondo le parole che Francesco Roddier ogni atto.
La risoluzione dei problemi, è il notevole divario tra la velocità dei cambiamenti della società tecnologica e quindi consumano e molto attaccati alle loro culture e tradizioni mentalità che cambiano molto lentamente.
E 'come la gara tra la tartaruga e la lepre, ma ...! :?
0 x

Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6537
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 428

Messaggio non luda Ahmed » 22/03/14, 16:44

Sì, questa è anche la posizione che ho difeso di "Desertec" e greening deserti fantasie che sarà (a volte) con.
Stessa cosa con la speculazione sulle energie "libero" ...

Sembra estremamente strano che questa prova di eccesso di potenza disponibile e quindi attuazione, al contrario percepita come una mancanza possibile (non è possibile, ma alcuni!) Che avrebbe firmare la fine della nostra civiltà ... strana cecità!

Un'altra convergenza tra termodinamica e il mio punto è che io volentieri spiega che i progetti più costosi (e non quelli con un rapporto costi / benefici interessante) e la più inefficiente sono più probabilità di essere selezionati: quelli che comportano massimizzando dissipazione di energia, così possibile guadagno privato (come nel caso di ITER).

Roddier discute il caso dell'URSS, dicendo che si tratta di una mutazione meme che ha creato un nuovo campo Ising; Poi spiega che l'azienda ha rifiutato perché l'ideologia liberale è più efficiente in termini di spreco di energia.
Questa non è la mia analisi; Da parte mia, ritengo che il regime sovietico è la necessità di modernizzazione catch-up (lo spreco di energia) dal ritardo rispetto all'Occidente, raggiungendo è stato quello di passare una economia di comando (proprio come in Francia dopo la seconda guerra mondiale).
Il risultato in termini di dissipazione di energia sembra abbastanza convincente per essere in grado di dire che questo sistema generalmente consentito questo problema: era logico che il effondrât URSS dopo aver giocato il suo ruolo.
Più "roddiérien" di me, si muore! 8)

Quello che trovo interessante nell'esempio di cui sopra è che la griglia F. Roddier non è univoca e deve diffidare di applicazione troppo meccanica.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5545
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 209

Messaggio non luda sen-no-sen » 22/03/14, 18:43

Ahmed ha scritto:Quello che trovo interessante nell'esempio di cui sopra è che la griglia F. Roddier non è univoca e deve diffidare di applicazione troppo meccanica.


Molto!
Un esempio con la termodinamica guerriero fin dagli albori dell'umanità, gli esseri umani hanno cessato di sviluppare armi per massimizzare il danno e il numero dei morti tra i nemici.
Si tratta di andare da semplice per lanciare la bomba H, l'ultimo simbolo di dissipazione di potenza!
Durante la guerra fredda (che avrebbe potuto essere molto caldo per questo!) Russi e americani ingegneri avevano i mezzi tecnici per la fabbricazione di armi di megatonnellate potere 1000, auto 1000 milioni di tonnellate di TNT!

La Tsar Bomba era "solo" megatoni 57 ... e la bomba di Hiroshima ", che" 12,5 kt sfortunati!

Un'esplosione di megatoni 1000 sarebbe stato così significativo che la maggior parte l'esplosione sarebbe dissipata nello spazio ... è per questo che sono stati sviluppati il ​​MIRV (più testate nucleari)).

La Russia si è sviluppata al culmine della guerra fredda quasi 42 000 testate nucleari, che avrebbe fatto precipitare la sua caduta, data la manutenzione improvvisa astronomico!

Ma senza offesa per la pace, la riduzione di accordi braccia votato dopo guerra fredda fosse solo una cortina di fumo, perché le superpotenze stanno lavorando ora in poi l'impostazione del punto bomba a un neutrone a fusione pura, il cui obiettivo non è di massimizzare la quantità di energia prodotta, ma per massimizzare il numero di morti per quantità di energia dissipata! Nota all'ombra!

La dissipazione di potenza massima non deve quindi essere sempre in termini diretti, ma in termini di efficienza finale!
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6537
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 428

Messaggio non luda Ahmed » 22/03/14, 19:44

La dissipazione di potenza massima non deve quindi essere sempre in termini diretti, ma in termini di efficienza finale!

Certo! Così i consumi (e l'inquinamento) dei veicoli a motore a poco a poco diminuisce mentre i loro consumi (e l'inquinamento!) Aumenta inesorabilmente generale. Non c'è contraddizione con il principio di massimizzare la distribuzione di energia in questi sviluppi.

Allo stesso modo, in linea con le misure per limitare l'inquinamento sul dispositivo, è di rimanere in al massimo compatibile con gli standard accettati per la salute pubblica; norme che si sono posti per massimizzare il traffico ... quindi la dissipazione di energia.

Termodinamica ci permette di capire la fallacia della teoria del "deflusso" che la ricchezza è nelle mani di un piccolo numero finisce inevitabilmente per diffondere in tutta la società.
Questo potrebbe essere vero in un sistema chiuso, effetto entropia, altrimenti noto livellamento termodinamico; vale a dire Alla fine sarebbe accontentarsi di ogni monade un livello medio di ricchezza in condizioni stabili. Ogni euro in questo caso lo stesso valore per ogni commercio si ridurrebbe al minimo (anche avrebbe dovuto sapere cosa un "minimo"!).

In un sistema aperto, ci sono ancora fonti interessate del differenziale di ricchezza in quanto è sempre possibile trovare agenti così poveri sono d'accordo a dissipare la loro energia a favore dei più ricchi di loro e quindi mantenere differenziale: questo è un anello di retroazione che massimizza la dissipazione di energia.
Questa dimostrazione non contraddice completamente quello ho inviato in un messaggio precedente, vale a dire che una maggiore uguaglianza genererebbe una spesa aggiuntiva a quella di una piccola oligarchia ottimizzare la dissipazione osservare se esistere sia una vasta classe media e una classe molto povera: è possibile calcolare le proporzioni ideali (per così dire!) attraverso calcoli completamente fuori di portata! :D

Attenzione! Massimizzare la dissipazione di energia significa non sprecare più energia in termini assoluti, ma i rifiuti il ​​più possibile relativamente in un dato contesto.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5545
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 209

Messaggio non luda sen-no-sen » 22/03/14, 20:45

Ahmed ha scritto:Allo stesso modo, in linea con le misure per limitare l'inquinamento sul dispositivo, è di rimanere in al massimo compatibile con gli standard accettati per la salute pubblica; norme che si sono posti per massimizzare il traffico ... quindi la dissipazione di energia.


Tutto bene!
E 'l'obiettivo di uno sviluppo sostenibile: per assicurare che il sistema tiene flirtare con i "limiti" di accettabili e quelli per perpetuare il modello esistente!



Termodinamica ci permette di capire la fallacia della teoria del "deflusso" che la ricchezza è nelle mani di un piccolo numero finisce inevitabilmente per diffondere in tutta la società.


In effetti questa teoria è sbagliata.
H.Bloom nel principio di Lucifero cita Cristo (uno dei primi cibernetica!):"Perché a chiunque ha, e sarà nell'abbondanza, ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha."

Cibernetica, neuroscienze e la termodinamica (! E vangeli di tempo) converge: quando una struttura neurale, umano o urbano, ecc ... non è stimolata finalmente essere rimosso dal sistema (biologia apoptosi).
Al contrario, una struttura che viene stimolato in definitiva massimizzare la sua rete di influenza e quindi la sua dissipazione di potenza: connessioni sinaptiche ad un neurone, un gruppo di fan per una stella, reti stradali per una città (se LA sta parlando !).

Immagine

rete neurale ....

Immagine

rete autostradale ... (LA)

Questa dimostrazione non contraddice completamente quello ho inviato in un messaggio precedente, vale a dire che una maggiore uguaglianza genererebbe una spesa aggiuntiva a quella di una piccola oligarchia ottimizzare la dissipazione osservare se esistere sia una vasta classe media e una classe molto povera: è possibile calcolare le proporzioni ideali (per così dire!) attraverso calcoli completamente fuori di portata!


Si noti inoltre che un differimento essere poco fenomeno osservato: in una società utopica mercato ultra egualitaria e vorremmo vedere un rinvio di miseria in paesi stranieri, sempre riproducendo il fenomeno di classe, ma su una superficie più grande! (Questo fenomeno è ben al modello attuale!).
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6537
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 428

Messaggio non luda Ahmed » 22/03/14, 21:45

Circa il tuo ultimo commento: questo è ciò che ho riferito per la società francese dopo la guerra *, durante i quali una tendenza temporanea per una maggiore uguaglianza è stato fatto a spese di altre popolazioni paesi.
Non è questa una caratteristica di frattali?

* Tendenza ha cominciato poco prima della seconda guerra mondiale interrotto dal conflitto.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Società e Filosofia"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1

Altre pagine che ti interesseranno sicuramente: