Retour pergamena Stop Modalità automatica

Nuovo Trasporto: innovazione, motori, l'inquinamento, le tecnologie, le politiche, organizzazione ...Analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Trasporto e trasporto nuovi: l'energia, l'inquinamento, le innovazioni del motore, concept car, veicoli ibridi, i prototipi, il controllo dell'inquinamento, le norme di emissione, imposta. non i singoli modi di trasporto: trasporti, organizzazione, carsharing o carpooling. Trasporto senza o con meno olio.
Avatar de l'utilisateur
Grelinette
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1488
iscrizione: 27/08/08, 15:42
Località: Provenza
x 69
Contatto:

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda Grelinette » 17/07/18, 12:13

nico239 ha scritto:Non estrapolare ciò che non ho detto non si tratta di stare a casa, ma di ROTOLARE MENO ...

Quindi, quindi, quindi .... quale velocità sarebbe idealmente la tua? Immagine Immagine Immagine

Per rispondere a questa domanda in modo molto pragmatico, direi che dipende dal contesto.
Se il contesto rende possibile guidare a 130 kmh con un rischio limitato, perché no. D'altra parte, se il contesto suggerisce che pedalare a più di 80 kmh creerà rischi aggiuntivi ingiustificati, mi fido di coloro che hanno valutato il rischio e accetto questo limite.

Tieni presente che questo limite di velocità 80 kmh si applica solo a tratti di strada che soddisfano specifici criteri di valutazione del rischio: strade a doppio senso senza separatore centrale (55% di morti per strada) (fonti)

Dopo aver discusso delle ore sull'affidabilità della tua auto e dei tuoi pneumatici, sulle tue qualità di guidatore, consumo di carburante, ecc., Ma una misura come questa è da considerare con tutti i fattori che hanno permesso la sua creazione, anche se alcuni sembrano discutibili.

I sbraitare un paio di volte quando devo guidare a 30 kmh nelle aree urbane (capita anche a me di biciclette), e anche il kph 130 sulle autostrade potrebbe essere superato in alcuni casi ... e poi c'è un paio di settimane i bambini hanno avuto luogo nel mio quartiere fatalmente rovesciato da un autista, anche un autista spericolato che pensava di poter guidare un po 'più veloce del limite di cui 30 kmh ... mette le cose in chiaro.
0 x
Progetto del cavallo-ibrido - Il progetto di econology
"La ricerca del progresso non esclude amore per la tradizione"

Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1663
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 169

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda nico239 » 17/07/18, 17:01

Grelinette ha scritto:
nico239 ha scritto:Non estrapolare ciò che non ho detto non si tratta di stare a casa, ma di ROTOLARE MENO ...

Quindi, quindi, quindi .... quale velocità sarebbe idealmente la tua? Immagine Immagine Immagine

Per rispondere a questa domanda in modo molto pragmatico, direi che dipende dal contesto.



Trovo la tua risposta molto pertinente.

E questo è spesso il modo in cui pratico.

A meno che non faccia la mia cocciuta a emm .... il mio vicino. : Mrgreen: o per semplice paura di una possibile maréchaussée.

Tanto più che la strada e la strada senza separatore non dicono necessariamente ... il traffico e questo spesso lo dimentichiamo.

Senza dubbio un riflesso da motociclista che invia gas quando è solo e sospettoso di TUTTI appena viene circondato.

In molte circostanze le limitazioni sono errate in un modo o nell'altro senza menzionare le condizioni meteorologiche in cui in molti casi la maggioranza degli automobilisti che osservano i limiti di velocità guida troppo velocemente.

MA mettiamoci il cappello del mass manager: come si fa?

Sulla parte autostradale sarebbe abbastanza facile in quanto a volte è necessario avere pannelli di velocità VARIABILI a seconda del traffico e delle condizioni meteorologiche.

Velocità potrebbe oscillare fortemente infatti per evitare che i tappi di sughero, invece di lasciarci rotolamento stupidamente 130 durante 50km sopra un cappuccio che ci costringerà a fermarsi, come se tutti i veicoli cadono 80 sull'autostrada da (per esempio) 70km PRIMA che il tappo sia costituito ... allora tutti questi veicoli NON saranno interessati dal tappo invece di buttarlo a testa in giù.

Ma come le compagnie autostradali non investono nulla e sono lì solo per raccogliere un massimo ... Penso che sia un augurio

Su una strada aperta è più complesso e lì oltre allo stupido e brutto vincolo di massa (come i pesticidi che distruggono tutto senza discernimento) non vedo .... anche se

Comprerei volentieri un'auto a buon mercato la cui velocità massima sarebbe tecnicamente .... 140 ... che mi costerebbe meno in assicurazione, che consumerebbe molto poco, con solo il necessario recupero, ma non di più, per raddoppiare e chi vincolerebbe (ma è un vincolo?) a un piano di guida su strada aperta ...

Forse esiste altrove?

Ne avevo diversi e ho ancora e la mia fede a parte sull'autostrada dove non tenevano il (130) non vedo dove sia la preoccupazione.

Solo per informazioni questo articolo nel tono della discussione

https://www.journaldunet.com/economie/e ... encementvo
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Leo Massimo
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1918
iscrizione: 07/11/06, 13:18
x 30

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda Leo Massimo » 28/07/18, 15:59

Ho appena fatto 750 km di fila, a circa 50% su strade secondarie ora limitato a 80.

Inizialmente, ho dato la mia destinazione al GPS e mi ha detto un orario di arrivo su 21: 30.

Il mio GPS non è aggiornato, quindi mi dice sempre che la velocità è limitata a 90 su porzioni di strade verso 80.

Ho rispettato tutti i limiti. Grazie per aver letto i pannelli perché 80 è visualizzato in rosso sul cruscotto mentre il GPS mostra un 90 in bianco. Quindi non è un gadget inutile.

Ho fermato 1 ora. Il GPS mi ha dato un nuovo orario di arrivo su 22: 30 e ho avuto modo di ... 22: 30!

Quindi ho scoperto che la limitazione a 80 non ha avuto alcun effetto sul tempo di viaggio.
2 x
"La teoria è quando sai tutto ma non funziona niente, la pratica è quando tutto funziona ma nessuno sa perché." Albert Einstein.
Avatar de l'utilisateur
Forhorse
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1773
iscrizione: 27/10/09, 08:19
Località: Perche Ornais
x 16
Contatto:

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda Forhorse » 29/07/18, 11:48

Un tempo stavo lavorando a 200km da casa, stavo facendo un viaggio di andata e ritorno a settimana, 3 in media ore di guida. Avevo già provato a pilotare 80km / h invece di 90km / h per risparmiare carburante.
Non ricordo i risparmi fatti, non era significativo ma molto reale nonostante tutto. livello di tempo di viaggio, credo che la media è aumentata del 10mn (su una distanza di 3h ricordo) in modo francamente non significativo.
Non l'ho fatto a lungo perché ho trovato pericoloso avere rimorchi che ti attanagliano il culo.

Con la nuova limitazione, guido a 80km / h dai primi di giugno (solo per essere abituato al giorno perché devi adattare le sue abitudini) lavoro molto meno lontano (30km) e non ho notato alcuna differenza nel tempo. viaggio, parto sempre alla stessa ora e non arrivo tardi.
C'è più variabilità a seconda della densità del traffico (come quando si cade dietro una macchina agricola o un'automobile senza una licenza) rispetto al limite di velocità legale.
livello di consumo, sono andato da 5.7l / 100km a 5.3l / 100km è il prezzo corrente di gasolio su 43ct / 100km in modo sostanzialmente dal pieno 4 €
1 x
Avatar de l'utilisateur
Grelinette
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1488
iscrizione: 27/08/08, 15:42
Località: Provenza
x 69
Contatto:

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda Grelinette » 01/08/18, 14:51

Buongiorno,

Il feedback è sempre molto interessante, in ogni caso più di proiezioni teoriche che vengono raramente verificate sul campo, e anche se si è molto attenti a confrontare le situazioni 2 (da 90 e 80 km / h) cambia inevitabilmente le sue abitudini e influenza i risultati. Nella vita di tutti i giorni abbiamo un comportamento istintivo e inconscio (nel senso che non controlliamo tutto, ma non necessariamente pericoloso) e il sentimento delle cose è spesso molto soggettivo.

Inoltre, siamo spesso ingannati dalla nostra percezione delle cose e le misure precise permettono di correggere le idee ricevute. Ad esempio, in un'altra zona, conosco un atleta di punta, campione nazionale e internazionale nella sua disciplina. Recentemente una startup gli ha offerto un nuovo dispositivo per misurare in tempo reale tutti i dati fisici e biochimici relativi a uno sforzo fisico in competizione: le misurazioni hanno dimostrato che l'atleta aveva un'idea sbagliata della maggior parte dei dati è stato fatto secondo i suoi sentimenti ... eppure non ha nulla da dimostrare in vista dei suoi risultati!
0 x
Progetto del cavallo-ibrido - Il progetto di econology
"La ricerca del progresso non esclude amore per la tradizione"

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 47152
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 434
Contatto:

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda Christophe » 11/08/18, 15:39

Prima valutazione dopo 1 mesi di applicazione:

0 x
Questo forum è stato utile o consigliabile? Aiutalo anche lui così può continuare a farlo! Gli articoli, analisi e download da parte editoriale del sito, pubblicare il vostro! Esaurisci (in parte) i tuoi risparmi dal sistema bancario, compra le cripto-valute!
Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3122
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 172
Contatto:

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda izentrop » 19/08/18, 23:18

Al fine di facilitare il riconoscimento del lavoro di lettura automatica delle targhe tramite radar automatici lungo le nostre strade, la Gendarmeria Nazionale raccomanda agli automobilisti di pulire regolarmente le loro targhe.

Infatti, lo sapevate che una piastra sporca e / o illeggibile non è generalmente riconosciuta dal sistema di riconoscimento ottico e richiede l'intervento di un agente per confermare l'identificazione? Ciò ha un forte impatto sulla redditività finanziaria delle violazioni. Pulire regolarmente la sua piastra rimane un atto cittadino.

La gendarmeria nazionale ti invita a condividere in modo massiccio queste informazioni pratiche sui social network.

Immagine
1 x
Cum hoc ergo propter hoc ... In altre parole: la correlazione non è causalità.
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1663
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 169

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda nico239 » 20/08/18, 01:10

Christophe ha scritto:Prima valutazione dopo 1 mesi di applicazione:



Per quanto riguarda i radar sarebbe molto interessante avere i bilanci delle società di gestione per questa attività.

Perché, al di là dell'aspetto emotivo, la gestione dei radar è, freddamente, né più né meno che un'azienda con le sue perdite e i suoi profitti

Vorrei un giorno pubblicare la contabilità dei costi radar.

Ho sempre pensato, forse a torto, che i radar riferissero sempre meno nel tempo: perché i normali automobilisti li conoscono e quindi sono diffidenti e non sento nuovi flash, casualità e gli errori spensierati degli automobilisti regolari compensano il costante declino.

Quindi sarebbe molto interessante conoscere il punto di pareggio di OGNI radar.

Ad esempio: i nostri, persi nelle pampas (rispetto a quelli delle città) sono regolarmente taggati quindi richiedono ale 50 di interventi all'anno se non di più .....

Di conseguenza non esiste una soluzione 36 per aumentare la redditività complessiva:
- Aumenta il numero di radar, ma è un po 'un balzo in avanti
- Ridurre l'effetto soglia: ciò che abbiamo appena sperimentato con la transizione a 80.

Per quanto tempo l'impatto di questo declino farà rivivere la produzione?

La redditività del sistema è in gran parte basata sull'occhio del guidatore, chi vuole essere più intelligente del sistema e chi, di conseguenza, grida più o meno regolarmente

Il giorno o l'intelligenza dell'automobilista avrà la precedenza sul suo orgoglio e capirà che il modo migliore per uccidere il sistema è quello di non farsi mai gommare lì, potrebbe essere il sistema del sistema .

Oh se i radar automatici notturni non hanno pagato nulla: la cima

In termini di contabilità, dovremmo anche sapere quanto di un calo della redditività il sistema può iniziare a rompere, anche se ... il denaro del contribuente può anche aiutare a tenere la testa fuori dall'acqua ...

Per il momento siamo ancora in una fase espansionista ... ma fino a quando?
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3122
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 172
Contatto:

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda izentrop » 20/08/18, 07:15

C'è più di quello dei radar etichettati. Devo dire che non guido molto, d'altra parte molte telecamere a luci rosse nella grande città e sempre più discrete.

Non ho inserito un link ma era uno scherzo http://www.scienceinfo.fr, i colpi sporchi piatti : Mrgreen:
0 x
Cum hoc ergo propter hoc ... In altre parole: la correlazione non è causalità.
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1663
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 169

Oggetto: analisi economiche sul passaggio da 90 km / h a 80 km / h in Francia ...

Messaggio non luda nico239 » 21/08/18, 01:59

izentrop ha scritto:C'è più di quello dei radar etichettati. Devo dire che non guido molto, d'altra parte molte telecamere a luci rosse nella grande città e sempre più discrete.

Non ho inserito un link ma era uno scherzo http://www.scienceinfo.fr, i colpi sporchi piatti : Mrgreen:


Ma mi sembra, tuttavia, che si debbano avere piatti puliti.
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)


Torna a "Nuovo trasporto: innovazioni, motori, l'inquinamento, le tecnologie, le politiche, organizzazione ..."

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1