Retour pergamena Stop Modalità automatica

iniezione di acqua nei motori: informazioni di carattere generaleGV che MAAAAAARCHE !!!!

iniezione di acqua in motori a combustione interna e il processo "Pantone": Panoramica e informazioni generali. Ritagli e video.
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

Messaggio non luda lau » 11/08/06, 23:44

ciao caaaaaaaaaaaamellllllll !!

Una cosa che vorrei voi a spiegare: sono andato da 1 / 2 pollici 3 / 4 empirica succhiare il mio gorgogliatore e questo ha portato a una diminuzione 3 il mio consumo di acqua (aujourd 'hui 0,4 a 0,5 L. / 100km) .... e non un animale domestico per ulteriori risparmi! :il male:

Penso che stiamo perdendo tutto il nostro tempo in questa storia!
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!

Avatar de l'utilisateur
camel1
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 322
iscrizione: 29/01/05, 00:29
Località: Loire
x 1
Contatto:

Messaggio non luda camel1 » 11/08/06, 23:59

Lau ha scritto:ciao caaaaaaaaaaaamellllllll !!

Una cosa che vorrei voi a spiegare: sono andato da 1 / 2 pollici 3 / 4 empirica succhiare il mio gorgogliatore e questo ha portato a una diminuzione 3 il mio consumo di acqua (aujourd 'hui 0,4 a 0,5 L. / 100km) .... e non un animale domestico per ulteriori risparmi! :il male:

Penso che stiamo perdendo tutto il nostro tempo in questa storia!


Saluuuuuuuuuut Lauuuuuuuuuu!


Heu ... mi scusi, ma sono fuori dal contesto del tuo successo, non potrei aiutarti, senza sapere come è assemblato tutto (come riscaldi l'acqua, la lunghezza del gorgogliatore-> il reattore, la distanza tra il reattore e scarico collettore, tutto ciò ...): cheesy:

Se hai un link, sarebbe comodo, e se vuoi lasciar andare il gorgogliatore, posso aiutarti :D

A + + +
0 x
Eravamo sul punto, ma abbiamo fatto un grande passo avanti ...
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

Messaggio non luda lau » 12/08/06, 00:22

0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!
Avatar de l'utilisateur
camel1
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 322
iscrizione: 29/01/05, 00:29
Località: Loire
x 1
Contatto:

Messaggio non luda camel1 » 12/08/06, 00:27




Hehehe!


Quindi, ho fatto una piccola ricerca sul sito e sono tornato al tuo montaggio su Toy, lo stavo pelando quando hai risposto! : Lol:


Bene, continuo a sbucciarlo e ne parleremo più tardi sulla tua discussione ...

Cho!
0 x
Eravamo sul punto, ma abbiamo fatto un grande passo avanti ...
denis
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 941
iscrizione: 15/12/05, 17:26
Località: Rodano-Alpi

GV che MAAAAAARCHE !!!!

Messaggio non luda denis » 12/08/06, 21:44

bravo! funziona! :D
0 x

Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 8

Messaggio non luda Andre » 13/08/06, 15:51

Buongiorno,

Il problema principale che tutti noi incontriamo, indipendentemente dal metodo di produzione (vapore), è in uso tempi di riscaldamento di piccole città e motori, anche i produttori di automobili non sono riusciti a risolvere la grande differenza di consumo tra la strada principale e la città è ancora più marcata nelle condizioni invernali.
Anche le sonde Lambda riscaldano elettrico (piccolo guadagno)

Ho fatto dei test anche in inverno, riscaldando il blocco motore con l'elemento elettrico del settore, riempiendo il gorgogliatore di acqua bollente. il rendimento su piccole tirature e rimane cattivo, c'è un guadagno, ma non paragonabile al lungo run del motore scaldato una volta.

Un'altra cosa, su un motore atmosferico, è meglio per il panton, se non altro per entrare nel buco della culatta, per godersi l'effetto tunel in questo stretto sentiero, qualcosa di più complicato con un turbo,
Il turbo consuma parte del calore di scarico da dove il calore disponibile è ancora carico e il numero di giri è superiore.
Tutti i nuovi motori tendono a funzionare meglio rispetto alle generazioni precedenti, quindi le loro prestazioni sono ancora migliori nel realizzare guadagni su questi motori.

Michel, quando avrai dati di consumo sulla Mercedes e le caratteristiche del motore sarebbe interessante confrontarci con la mia assemblea, considero solo le misurazioni effettuate su percorsi di più 200km fino a 600km,
Un altro accenno al fatto che la Mercedes abbia un deposito di 80 litri quando si superano i km 1000 per intero, e che la riserva si accende, c'è qualcosa.
Il mio obiettivo quest'anno è raggiungere 6km 100km
Ho circa 6,5 litri a 100km per 300D ed è difficile fare guadagni a questo livello.

Andre

Andre
0 x
Avatar de l'utilisateur
pluesy
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 291
iscrizione: 26/11/04, 22:39
Località: 88 Saint Die Vosges
Contatto:

Messaggio non luda pluesy » 14/08/06, 10:39

Andre ha scritto:Buongiorno,


Ho fatto dei test anche in inverno, riscaldando il blocco motore con l'elemento elettrico del settore, riempiendo il gorgogliatore di acqua bollente. il rendimento su piccole tirature e rimane cattivo, c'è un guadagno, ma non paragonabile al lungo run del motore scaldato una volta.


Andre


la soluzione sarà quella di non fermare mai il suo motore ...

Normalmente con il pantone possiamo fare un minimo basso e girare a ciclo chiuso (il motore mangia il gas di scarico nella sua interezza) ma per stabilizzare la cosa per diverse ore secondo me è un altro paio di bastoncini ...

a parte questo basamento bye sola possibile pantone potrebbe anche chiudere il vano motore solidalmente 20 cm di lana di roccia (resistenza termica R = 5) se il vano motore di 5 superficie di scambio con l'esterno m2 dà 1Wh all'ora per grado di differenza con l'esterno in modo se 80 ° nel vano del motore e -20 ° a CA esterna è 100 wh all'ora per circa 1kwh 10 h conoscendo un motore contiene circa 200 kg di vari metalli, 7l dhuile e circa 10 l'acqua conoscendo la sua capacità termica complessiva deve calcolare a quello che sarà tenperature dopo 10 pm a caso devo dire che perde 20 May Day buona c spia orientale e poi calafataggio un vano motore senza ponti termici con 20 cm di lana, a mio parere è quasi missione imposible di carrozze a scompartimenti di oggi nello stretto motore e occupato ...
0 x

"Ci sono solo due cose infinite, l'universo e la stupidità umana ... ma per il mondo, non ho la certezza assoluta."
[Albert Einstein]
Avatar de l'utilisateur
camel1
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 322
iscrizione: 29/01/05, 00:29
Località: Loire
x 1
Contatto:

Messaggio non luda camel1 » 14/08/06, 14:09

Ciao Andrea!

Andre ha scritto:Buongiorno,

Il problema principale che tutti noi incontriamo, indipendentemente dal metodo di produzione (vapore), è in uso tempi di riscaldamento di piccole città e motori, anche i produttori di automobili non sono riusciti a risolvere la grande differenza di consumo tra la strada principale e la città è ancora più marcata nelle condizioni invernali.
Anche le sonde Lambda riscaldano elettrico (piccolo guadagno)

Ho fatto dei test anche in inverno, riscaldando il blocco motore con l'elemento elettrico del settore, riempiendo il gorgogliatore di acqua bollente. il rendimento su piccole tirature e rimane cattivo, c'è un guadagno, ma non paragonabile al lungo run del motore scaldato una volta.


Questo è dove penso che la GVI possa fornire un elemento di risposta al delicato problema del motore a basso carico in inverno ...
Per prima cosa, ti ricordo che segue le chiamate di potere, per quanto deboli siano.
Quindi, è in grado di dare vapore, avviamento a freddo, in pochi secondi, anche prima che il motore sia "caldo", poiché i gas di scarico sono molto caldi fin dall'inizio.

Come hai già detto, il pantone che funziona è un buon vapore e un buon reattore ...

Direi, leggendo le esperienze l'uno dell'altro, che per quanto riguarda il reattore, dobbiamo ancora ottimizzarlo in modo che sia operativo nelle peggiori condizioni, vale a dire un motore leggermente carico, quindi calore e calore. aspirazione minima (almeno per i diesel).

Se consideriamo che il ruolo del reattore è quello di produrre un aerosol contenente "vapore" di acqua elettrificata (i microrili hanno preso un carico), e che d'altra parte, cerchiamo di migliorare la resa, dobbiamo riconsiderare la sua attuale geometria avendo alcuni punti in mente ...

In primo luogo, maggiore sarà la superficie di scambio e più microdrop avranno la possibilità di sfregare contro la parete metallica e strappare un elettrone.

In secondo luogo, l'elettrificazione può verificarsi in modo significativo solo se l'aerosol passa contro la superficie di scambio ad alta velocità (attrito più intenso)

In terzo luogo, più grande è la massa da riscaldare, più il calore immagazzinato sarà fuori fase rispetto alle richieste di potenza.
In effetti, non dobbiamo dimenticare che lavoriamo a carico variabile, ed è auspicabile che il reattore e la generazione di vapore siano in fase con le richieste di potenza. Altrimenti, per esempio, il vapore che arriverà al grande brodo DOPO l'ascesa che fa riscaldare il motore, e che alimenterà le camere di combustione durante la discesa, in fase di freno motore, che è piuttosto controproducente!

Padroneggiare l'inerzia termica - a tutti i livelli - è semplicemente quello di assicurarsi che tutto sia operativo al momento giusto, senza mai dimenticare che il motore consuma di più nelle salite e in piano, ma in discesa e si ferma È una dieta più lenta, quindi è noccioline!

Queste osservazioni dovrebbero far luce sulla scelta di forme e materiali da usare.

Per quanto riguarda la forma, e anche se Paul Pantone stesso ha affermato di aver provato molte forme diverse, dubito fortemente che la configurazione che tutti adottiamo attualmente (tube + core) sia la migliore risposta ai vincoli sopra menzionati.

Lo spazio anulare tra il tubo e il nucleo produce due effetti:
- una restrizione nel percorso dell'aerosol, che lo costringe ad accelerare
una superficie di scambio a caldo la cui geometria aumenta le probabilità di collisione / elettrificazione con l'aerosol.

Perché riscaldare il tubo? Semplicemente per aumentare l'agitazione termica del metallo, portando ad una superficie percettibile per rilasciare più facilmente i suoi elettroni ...
In realtà, si dovrebbe scegliere tubi con la parete più fine possibile, che garantirebbe il miglior trasferimento di calore possibile ...

In questa configurazione, il nucleo è semplicemente una stanza per raggiungere questo spazio anulare, barra dei punti.

E se pensassimo ad altri disegni, dove faremmo senza nuclei?

Ci ho pensato per un paio d'anni, e mi sono imbattuto in questo: http://quanthomme.free.fr/qhsuite/ge5MichelDavid.htm

E sì! Michel David sta sperimentando un reattore piatto!

Vantaggio del sistema:

- no core (lavorazione più semplice, meno materia prima ...)
- superficie di scambio moltiplicabile a piacere
- Possibilità di controllare facilmente il numero di scambiatori attivati ​​in base al carico e alla velocità del motore.
- Impronta uguale, guadagno enorme nella superficie di scambio -> miniaturizzazione (hihihi !! : Cheesy: )

L'esperienza della GVI mi permette di dire che dovremmo orientare la nostra ricerca in questo modo, che sembra essere l'unico che può portarci al successo anche nelle città e nei piccoli percorsi (che per molti di noi significa il leone dei nostri spostamenti!)

Un'altra cosa, su un motore atmosferico, è meglio per il panton, se non altro per entrare nel buco della culatta, per godersi l'effetto tunel in questo stretto sentiero, qualcosa di più complicato con un turbo,
Il turbo consuma parte del calore di scarico da dove il calore disponibile è ancora carico e il numero di giri è superiore.
Tutti i nuovi motori tendono a funzionare meglio rispetto alle generazioni precedenti, quindi le loro prestazioni sono ancora migliori nel realizzare guadagni su questi motori.


Ecco perché penso che potrebbe essere necessario scegliere tra turbo e pantone ... o tu giri il turbo, o lasci il pantone ... finalmente lì, non lo so, visto che non ho ancora sperimentato su TD ...

Michel, quando avrai dati di consumo sulla Mercedes e le caratteristiche del motore sarebbe interessante confrontarci con la mia assemblea, considero solo le misurazioni effettuate su percorsi di più 200km fino a 600km,
Un altro accenno al fatto che la Mercedes abbia un deposito di 80 litri quando si superano i km 1000 per intero, e che la riserva si accende, c'è qualcosa.
Il mio obiettivo quest'anno è raggiungere 6km 100km
Ho circa 6,5 litri a 100km per 300D ed è difficile fare guadagni a questo livello.

Andre

Andre


Ben come promesso, al più presto possibile, numeri, sì, pieno di numeri !!!! : Cheesy:

E per concludere, torno a quello, ma non vedo l'ora di avere un banco di prova disponibile! Tutte queste manipolazioni possono essere eseguite ad un ritmo accelerato, e qui possiamo iniziare a ottimizzare davvero il montaggio al meglio, per tutti i casi!

A + + +

Michel
0 x
Eravamo sul punto, ma abbiamo fatto un grande passo avanti ...
Avatar de l'utilisateur
camel1
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 322
iscrizione: 29/01/05, 00:29
Località: Loire
x 1
Contatto:

Messaggio non luda camel1 » 23/12/06, 19:08

Salut à tous!

Un'ultima notizia del GV, ho fatto un test oggi che conferma quello che ho già detto prima:

Temperatura esterna -1 ° C.
Comincio 205 (dolorosamente perché il motore è sciacquato ...) e vado direttamente sulla costa sopra casa mia ... temperatura iniziale data dal mio termometro di bordo: 0 ° C
solo 30 secondi dopo la partenza, ho avuto vapore a 80 ° C!

Difficilmente sarà più veloce!

Suppongo, considerando la temperatura esterna che l'acqua del GV doveva essere congelata (in ogni caso quella del serbatoio era ancora liquida, ma con i banchi di ghiaccio).
Preciso che non ho intenzionalmente mescolato alcol, quindi ...

Altrimenti, riguardo a questo thread, sarà il mio ultimo post, diventa troppo carico per i miei gusti, il che rende la lettura piuttosto difficile, soprattutto per una nuova che vuole seguire lo sviluppo fin dall'inizio, visto che ci sono stati diversi versioni del sistema, e che non si dovrebbe andare su motivi errati e decaduti ...

Consiglio ai nuovi di andare sul mio nuovo sito, qui:

http://reaction.directe1.free.fr/index.htm
che riassume i buoni dati, i piani e i risultati, riprendendo ciò che era buono e valido nel vecchio, con una riorganizzazione che facilita la lettura ...

Christophe, potresti chiudere questo argomento?

Grazie ancora per l'interesse che sembra portare al nostro lavoro e ci vediamo presto su un altro thread!

A + + +

Michel
0 x
Eravamo sul punto, ma abbiamo fatto un grande passo avanti ...
Avatar de l'utilisateur
antoinet111
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 874
iscrizione: 19/02/06, 18:17
Località: 29 - Landivisiau

Messaggio non luda antoinet111 » 24/12/06, 11:15

a livello dei tuoi contro sei sempre in giro 4,4 l 100?

se non buon Natale a tutti. : Mrgreen:
0 x
Io voto per la scrittura di posta e la praticità del calcestruzzo.
Giù i parlatori e ventilatori a soffitto!




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "iniezione di acqua nei motori: informazioni di carattere generale"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1