Retour pergamena Stop Modalità automatica

Idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ...Prima elica gira mia 600W vento

Le fonti rinnovabili, ad eccezione (vedi sotto-forum dedicati al di sotto) elettrici o solari termici: eolica, energia marina, l'acqua e l'energia idroelettrica, biomasse, biogas, geotermia profonda ...
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 47028
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 409
Contatto:

Messaggio non luda Christophe » 29/03/08, 13:24

Ah il vomito :)

Scusa se non ho effettuato la connessione : Cheesy:
0 x
Questo forum è stato utile o consigliabile? Aiutalo anche lui così può continuare a farlo! Gli articoli, analisi e download da parte editoriale del sito, pubblicare il vostro! Esaurisci (in parte) i tuoi risparmi dal sistema bancario, compra le cripto-valute!

denis
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 941
iscrizione: 15/12/05, 17:26
Località: Rodano-Alpi

Messaggio non luda denis » 29/03/08, 15:21

pour l'emplacement c'est peut etre pas sur la cime du toi le mieux , si tu a des vents regulier du N par ex, des batiments qui font ecrant peuve laisser un couloir de vent compressé, dur , de m'expliquer jourd'hui,(je suis pas bien)
0 x
Bianco non esisterebbe senza il buio, ma in ogni caso!


http://maison-en-paille.blogspot.fr/
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 47028
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 409
Contatto:

Messaggio non luda Christophe » 29/03/08, 16:03

È una posizione temporanea ... lo ha detto il ciclo
0 x
Questo forum è stato utile o consigliabile? Aiutalo anche lui così può continuare a farlo! Gli articoli, analisi e download da parte editoriale del sito, pubblicare il vostro! Esaurisci (in parte) i tuoi risparmi dal sistema bancario, compra le cripto-valute!
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 8

Ri: Primo turno elica del mio 600W

Messaggio non luda Andre » 29/03/08, 19:45

Ciao
ciclo ha scritto:Ciao

Ho installato il mio temporaneo del rotore al generatore di sottoporlo al vento
L'installazione non è ideale alla mostra dal momento che è nel mezzo del mio giardino
Per ora la tensione raggiunta non superava 6V (2 giri / sec) ma devo toccare la punta delle lame e aspettare venti più favorevoli
Non ho potuto resistere la visione di una prima foto, anche se i risultati sono deludenti per ora

Sullo sfondo, il mio tetto fienile 100m2 a 45 ° a sud per il mio prossimo progetto. Ma questa è un'altra storia

A+

Immagine


Non vedo alcuna torsione nell'elica ad angolo costante? che mi sembra elevato, solo per correre con un forte vento 20kmh
la parte vicina al mozzo potrebbe essere un po 'dannosa per il vento basso, in un'elica sono le estremità delle pale che devono essere trattate bene .. il portico della tolleranza del mozzo è alto, una padella per nascondere il mozzo aumenta la performence
un po 'di più è preferibile sfruttare il vento debole


Per il bilanciamento? non ho avuto troppi problemi
c'è la domanda statica (facile) e la domanda dinamica (non uguale, larghezza della lama alla fine precisa, margine di attacco e perdita sottile ..

Andre
0 x
Avatar de l'utilisateur
cappio
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 816
iscrizione: 03/10/07, 06:33
Località: Picardie

Messaggio non luda cappio » 29/03/08, 20:57

Bonsoir

Scriveva Remundo
Non dovremmo mettere il dispositivo nella parte superiore del vostro tetto, ben ancorate sul muro?

Con il vostro progetto solare, si potrebbe oscillare tutto di reiniezione EDF, con metri 2 (fotovoltaico, eolico l'altro)


Ho già letto che non è consigliabile collegare un albero del mulino a vento a una parete, a causa delle vibrazioni generate dalla rotazione dell'elica.
In un vecchio edificio come il mio, devo prendere precauzioni prima di prendere in considerazione un'installazione sul telaio. (Monta su silent-block?)
Altrimenti devi costruire un albero da terra, più in alto del tetto.
Si raccomanda una certa distanza (100m) e overhead (10 m) rispetto agli edifici, ma questo non è sempre possibile.
Per la connessione a EDF, data la bassa potenza disponibile, non vale nemmeno la pena di pensarci
Inoltre la connessione EDF, il convertitore autorizzato e le tracaseries amministrative non mi incoraggiano a seguire questa strada.
Per il solare, stavo parlando di sensori termici

A+
0 x

Avatar de l'utilisateur
cappio
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 816
iscrizione: 03/10/07, 06:33
Località: Picardie

Messaggio non luda cappio » 29/03/08, 21:15

seguente

Christophe ha scritto
) Wow looping Non sapevo che avessi un progetto simile in corso!
Credo che l'elica è fatta in casa 100% (sembra che non è di legno?)


Devi aver perso il primo episodio
Ho messo alcune foto sulla realizzazione dell'alternatore 1er (meno potente) e sulla produzione delle pale per questa turbina eolica

https://www.econologie.com/forums/alternateu ... t4674.html

Denis ha scritto

per la posizione potrebbe non essere il migliore, se hai venti regolari di N eg, edifici che non possono lasciare una corsia di vento compresso


Non ho una posizione completamente chiara
È certo che stare vicino agli edifici può causare turbolenze e rallentare il flusso naturale.
Tuttavia, si può fornire un materiale robusto e si guadagna in lunghezza del filo elettrico, quindi in perdite
La riparazione sopra il tetto è possibile, se è facilmente accessibile
Ti ricordo che l'altezza legale della gondola è limitata a 12m, altrimenti hai bisogno di un permesso di costruzione
Per il progetto solare in pre-studio, parlo brevemente dell'altro argomento, della sperimentazione e delle foto

https://www.econologie.com/forums/choisir-de ... 98-60.html

A+
0 x
Avatar de l'utilisateur
cappio
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 816
iscrizione: 03/10/07, 06:33
Località: Picardie

Messaggio non luda cappio » 29/03/08, 22:14

Scrisse André
Mi sembra di non vedere torsioni nell'elica ad angolo costante

La torsione non è molto visibile, ma esiste bene e rispetta la progressione teorica dell'angolo di incidenza secondo un Lambda scelto arbitrariamente da 5.6
Il progresso della torsione è visibile sulle immagini della loro realizzazione (link sulla risposta precedente)


la parte vicina al mozzo potrebbe essere un po 'dannosa per il vento basso, in un'elica sono le estremità delle pale che devono essere trattate bene .. il portico della tolleranza del mozzo è alto, una padella per nascondere il mozzo aumenta la performence
un po 'di più è preferibile sfruttare il vento debole

Per ora non ho messo un cono, devo ancora farlo
In realtà devo rivedere la fine delle pale che non rispettano il profilo teorico NACA 4412, ma è più difficile da fare quando la sezione è molto sottile
Per quanto riguarda il passo, ho scelto una fissazione che consente di regolare
Ampio passo (bassa incidenza iniziale) = rotazione facile con coppia ma i cappucci della velocità di rotazione
Piccolo passo (alta incidenza all'avvio) = rotazione da una certa soglia superiore ma la rotazione è più veloce
Per bilanciare, non ho notato nulla di anormale, ma fino ad allora la velocità di rotazione era piuttosto bassa

A+
0 x
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 8

Messaggio non luda Andre » 30/03/08, 06:21

Ciao
In realtà devo rivedere la fine delle pale che non rispettano il profilo teorico NACA 4412, ma è più difficile da fare quando la sezione è molto sottile


Je travail dans les hélices d'avions metallique qui sont un peu semblable
il profilo non è molto critico sulle prestazioni, ho visto le eliche Cessna 172 con il profilo danneggiato dalla sabbia e le tracce di trapano, ciottoli e le prestazioni non erano troppo degradate

La fine della lama a forma quadrata è nefaste è necessario ammorbidire gli angoli di un piccolo raggio diluito con un piccolo cuneo sull'estradosso.

Andre
Per la torcitura è necessario che l'angolo della pala rispetto al diametro sia dello stesso passo lungo l'elica (anche se è impossibile vicino al mozzo.) In un'elica di aeroplano raggiunge la sua altezza reale solo a Diametro 60cm)
Cercherò di trovare i passi e le dimensioni di un'elica che dovevo riparare per un generatore di barche a vela
0 x
Avatar de l'utilisateur
cappio
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 816
iscrizione: 03/10/07, 06:33
Località: Picardie

Messaggio non luda cappio » 30/03/08, 08:49

hi Andrew

Per il confronto tra l'elica dell'aeroplano e quella di una turbina eolica, direi che la principale differenza sta nella direzione del flusso del vento relativo rispetto al profilo:

Dans le cas d'une hélice d'avion , le profil est "actif" , autrement dit , la rotation forcée de la pale crée une portance orientée dans le sens d'avancement
L'extrados est vers l'avant , l'intrados à l'opposé

Per la turbina eolica, il vento relativo viene creato dallo spostamento della massa d'aria rispetto al supporto
Il sollevamento parassita (in questo caso) è nella stessa direzione del flusso
L'intradosso è in avanti (lato dove arriva il vento)

Dans les 2 cas le vent relatif est la somme de l'écoulement perpendiculaire au plan de la rotation ( constant si vent ou vitesse de déplacement fixe ) et de la vitesse tangeantielle à un endroit de la pale
Questa velocità tangenziale è zero nel centro dell'elica e diventa massima alla fine della lama, il che spiega la torsione necessaria per garantire un angolo di incidenza costante (in teoria)

Per ridurre la turbolenza alla fine della lama, ci sono soluzioni che provengono dalla ricerca aeronautica
Ecco alcune immagini

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Link a un sito che si occupa della turbolenza della scia (Christophe mi aveva trovato per il tema Chemtrails)

http://www.minix.fr/anti-vortex_actuels.php

A+
0 x
Avatar de l'utilisateur
cappio
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 816
iscrizione: 03/10/07, 06:33
Località: Picardie

Messaggio non luda cappio » 17/04/08, 22:17

Bonsoir

Dopo alcuni miglioramenti delle pale, il loro bilanciamento e l'aggiunta di un timone, il vento sostenuto oggi (circa 30 km / h, punta 50?) Ha raggiunto 18V vuota.
In carica su una lampadina 12V ho ottenuto solo 20w, che è relativamente basso per una turbina eolica di queste dimensioni.
Sarò curioso di sapere che cosa una turbina eolica commerciale equivalente fornisce come potenza per un vento identico.
Piccola foto della mia bestia oggi

Immagine

A+
0 x


Di nuovo a "idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ..."

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1

Altre pagine che ti interesseranno sicuramente: