Retour pergamena Stop Modalità automatica

Idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ...L'energia eolica: a favore o contro il vento?

Le fonti rinnovabili, ad eccezione (vedi sotto-forum dedicati al di sotto) elettrici o solari termici: eolica, energia marina, l'acqua e l'energia idroelettrica, biomasse, biogas, geotermia profonda ...
Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

Messaggio non luda taglialegna » 07/07/06, 10:26

Pollux ha scritto:hi,

le turbine sono ancora nello studio credo, e confesso che la pompa po 'di energia delle grandi correnti oceaniche come la Corrente del Golfo rallenta e ci viene promesso conseguenze mostruose, non sono sicuro ca essere una buona idea ... di nuovo, non posso abituarmi all'idea che si può immergere una struttura di questo tipo in acqua salata senza i problemi di durabilità e affidabilità. [ ...]
Non dobbiamo confondere le principali correnti marine su scala globale, relative piuttosto a variazioni di salinità / temperatura, con le correnti indotte dalle maree che sono cicliche e causate da una causa esterna al pianeta.

Mi sembra che il problema di skimmer energia o maremoto è che questi sistemi funzionano solo gisments energia piccole, non adatto per la produzione di massa non necessariamente interessante per scalare a una nazione.
0 x

Targol
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1897
iscrizione: 04/05/06, 16:49
Località: regione di Bordeaux
Contatto:

Messaggio non luda Targol » 07/07/06, 13:21

Boscaiolo ha scritto:Non dobbiamo confondere le principali correnti marine su scala globale, relative piuttosto a variazioni di salinità / temperatura, con le correnti indotte dalle maree che sono cicliche e causate da una causa esterna al pianeta.


Totalmente d'accordo con te. Tanto più grandi correnti non sono presenti vicino alla costa (in generale), ma piuttosto in alto mare che rende più difficile (e più costoso) sfruttare.

Boscaiolo ha scritto:Mi sembra che il problema di skimmer energia o maremoto è che questi sistemi funzionano solo gisments energia piccole, non adatto per la produzione di massa non necessariamente interessante per scalare a una nazione.


Rimarrà vero finchè si considera il mercato elettrico come necessariamente centralizzata con diversi centri di produzione MW e linee ad altissima tensione in tutto il mondo.

Con contro, questo sistema di produzione / distibution / gestione energetica centralizzata ha vantaggi non solo, lontano (perdite per effetto Joule nei cavi, gli stessi cavi fragilità - vedere 1999 tempesta. ..).

Il giorno che consideriamo piccole unità di produzione decentrata, queste piante hanno il grande vantaggio (in particolare eolica e solare) per offrire una produzione pressoché costante (o almeno su un determinato ciclo - high low mare- mare)
0 x
"Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all'infinito in un mondo finito è pazzo o un economista". KEBoulding
Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

Messaggio non luda taglialegna » 07/07/06, 13:33

Targol ha scritto:[...] E 'rimarrà fedele finché si considera il mercato elettrico come necessariamente centralizzata con diversi centri di produzione MW e linee ad altissima tensione in tutto il mondo.

Con contro, questo sistema di produzione / distibution / gestione energetica centralizzata ha vantaggi non solo, lontano (perdite per effetto Joule nei cavi, gli stessi cavi fragilità - vedere 1999 tempesta. ..).

Il giorno che consideriamo piccole unità di produzione decentrata, queste piante hanno il grande vantaggio (in particolare eolica e solare) per offrire una produzione pressoché costante (o almeno su un determinato ciclo - high low mare- mare)
Pienamente d'accordo ...

Quello che voglio dire è che, di conseguenza, lo sviluppo di tali macchine è meno attraente per i servizi statali o di lavoro con uno stato e quindi non ci può essere meno risorse iniettate nella ricerca e industrializzazione, ma è solo una deduzione ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
BornToBeWild
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 28
iscrizione: 11/06/06, 13:10
Località: Gascogne

Messaggio non luda BornToBeWild » 07/07/06, 15:02

Hi allegra compagnia!

Ben me, il vento non penso che sia davvero brutto. Soprattutto rispetto alla grande massa di centrali nucleari di cemento grigio, con questo tipo di sensazione di disagio nelle loro vicinanze. Mentre io tendo a. Soprattutto da quando ho incontrato un gruppo di tornare a Bordeaux Guerande. Abbassai il finestrino e impegnato a rifare caduta torri di mio motore per ascoltare il famoso "rumore". Personalmente, ho trovato sorprendentemente tranquilla.

Detto questo, io sono più per il solare, e sorpreso che il "Nord estistes" sono meglio attrezzate di i "terroni!" Mentre qui nel sud, c'è un sole sacra! Unire tutte le possibilità di energia pulita, anche nel corso dei fiumi, che sarebbe l'ideale.

Ma quello che mi sorprende è la mancanza di sforzo per salvare energia. Ad esempio, dal momento che la gente va a Plasma e LCD TV, vedo raramente l'etichettatura per il loro consumo di energia golosi. Ogni apparecchio elettrico dovrebbe hanno taggato dietro, tutte le informazioni sul suo consumo, e anche volantini pubblicitari spesso oscurare esso. Per confronto, un televisore 72 tubo cm attualmente consuma astori di 70W / h, mentre la sua controparte LCD spesso consuma più del doppio!

Ci sono anche attualmente molto grandi progressi di illuminazione elettrica ed elettrodomestici! Ma in termini di habitat, tecnologicamente, l'evoluzione è molto meno per le auto in 30 anni! Eppure ci sono tante possibilità sia in materiali ad alta tecnologia, come nei materiali naturali del passato rivisitati abbiamo riscoperto oggi. Quante case attuali hanno meditavano un design basato su un massimo rendimento "passiva"? Passivo solare, illuminazione favorita giorno per la ventilazione pensato "cool" senza inquinare l'aria condizionata? :|

Ho intende sviluppare un tale casa, non appena ho salvato le mie finanze al fine di praticare le mie teorie. Ma sarebbe meglio: che tutti i cittadini sono favoriti per l'installazione di pannelli solari sul loro casa e garage tetti. Una rete di produzione si ridurrebbe in maniera significativa espansione centrali nucleari!
0 x
Né sottomessa né ribelle ... selvaggio !!!
Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

Messaggio non luda taglialegna » 07/07/06, 17:08

BornToBeWild ha scritto:[...] Per confronto, un televisore 72 tubo cm attualmente consuma astori di 70W / h, mentre la sua controparte LCD spesso consuma più del doppio! [...]
Ebbene? :shock: Il ragazzo in carica di informazioni dalla mia casella di rete mi ha detto esattamente il contrario in questi ultimi giorni a parlare schermi dei nostri computer ...
È sicuro di questo? (Ho detto io non so nulla)
0 x

Avatar de l'utilisateur
nonoLeRobot
Maestro Kyot'Home
Maestro Kyot'Home
post: 779
iscrizione: 19/01/05, 23:55
Località: Beaune 21 / Paris

Messaggio non luda nonoLeRobot » 07/07/06, 17:26

Beh, sembrava bizzard, ho controllato:
http://www.corsaire.org/consulting/ecran-crt-lcd.html


un consumo di display LCD 17 pollici è l'ordine di 35 di 60 acceso Watts (4 a 5 Watts età) e questo sale a consumatore 85 130 17 watt per pollice CRT


Come contro bcp richiede più energia per fabbricati uno schermo piatto, ma questo è durato più scence:
I monitor LCD hanno una durata media di 60 000 ore contro 25 000 per monitor CRT


Ma a causa di pixel morti che si verificano, non sono convinto ... [/ quote]
0 x
Avatar de l'utilisateur
BornToBeWild
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 28
iscrizione: 11/06/06, 13:10
Località: Gascogne

Messaggio non luda BornToBeWild » 07/07/06, 18:17

Infatti, dopo la riverifica, ovviamente gli schermi piccoli sono più efficienti in LCD rispetto a quelli catodici! Ma già da 70cm e più (come nel caso della maggior parte degli acquisti TV) la tendenza è invertita!

Hitachi Plasma (42PD6600) 106cm, 16 / 9: 340Wh
Philips LCD (42PF7621D) 107cm, 16 / 9: 163Wh

Il plasma !!!! Ahi ahi! :shock:

Toshiba LCD (27WL54G) 68cm 16 / 9: 122Wh
Thomson CRT (28WM100) 72cm 16 / 9: 90Wh
Daewoo (DTZ29G2) 72cm 4 / 3: 74Wh

Ora ci sono grandi differenze tra il consumo di CRT TV! Secondo i componenti elettronici, il consumo può variare a seconda delle marche e modelli di 70 a 95 Wh per le stesse dimensioni!

Per darvi un'idea (Mi congratulo Confo che ha fatto lo sforzo di mostrare il consumo energetico del TV) guarda lì:

http://www.conforama.fr/televiseurs-Conforama-A-110.html

Quindi, per risparmiare denaro, passare a cristalli liquidi 51 cm, comprare un paio di binocoli! :P
0 x
Né sottomessa né ribelle ... selvaggio !!!
Avatar de l'utilisateur
nonoLeRobot
Maestro Kyot'Home
Maestro Kyot'Home
post: 779
iscrizione: 19/01/05, 23:55
Località: Beaune 21 / Paris

Messaggio non luda nonoLeRobot » 07/07/06, 18:24

Ok visto : Cheesy: Terrò il mio pollice 12 con il binocolo
0 x
jlvx
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 43
iscrizione: 13/05/06, 19:01

hydrauliennes e risparmio energetico

Messaggio non luda jlvx » 08/07/06, 15:38

non mi sembra che l'energia da recuperare su correnti profonde àfaible vicino alla costa è così bassa come quella.
Per esempio al largo della Bretagna, ci sarebbe (condizionale, perché non riesco a trovare il riferimento) di cosa produrre, quando la tecnica è in (...) l'equivalente di diverse centrali nucleari;

Per quanto riguarda il risparmio energetico, sia per l'efficacia dei vari dispositivi e materiali isolanti + regolazione, o, naturalmente, il cambiamento di comportamento (Gaspi caccia, tanto cara agli anni Settanta non significa necessariamente recenir 'a lume di candela!), è di gran lunga la più forte fonte di energia (e più economico).
Solo con le tecniche e i materiali che operano attualmente a parità di temperatura interna, sappiamo come costruire case che possano consumare energia 1 / 4 (comfort di illuminazione per il riscaldamento) di una casa "semplicemente" costruita.
Questo non include la produzione di energia solare ed eolica intorno alla casa che potrebbe portare ad un consumo "netto" pari a zero (che tra l'altro, mezzi continuando ad avere cibo "centralizzata", o almeno extèrieure perché lo "zero consumo di energia netta" è una media nel corso dell'anno.
0 x
Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

Re: hydrauliennes e risparmio energetico

Messaggio non luda taglialegna » 10/07/06, 19:15

jlvx ha scritto:[...] l'equivalente di diverse centrali nucleari [...]
:shock: Houuuu ... Sembra davvero molto, se prendiamo come base per ogni fetta di 1300 MW, e i reattori 4 per pianta, penso?

Quale potere può produrre una "marea"?
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ..."

Chi è in linea?

Visitano il forum: Google [Bot] e gli ospiti 2

Altre pagine che ti interesseranno sicuramente: