Retour pergamena Stop Modalità automatica

Idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ...L'energia eolica: a favore o contro il vento?

Le fonti rinnovabili, ad eccezione (vedi sotto-forum dedicati al di sotto) elettrici o solari termici: eolica, energia marina, l'acqua e l'energia idroelettrica, biomasse, biogas, geotermia profonda ...
Alain G
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3044
iscrizione: 03/10/08, 04:24

Messaggio non luda Alain G » 15/11/12, 16:22

Obamot ha scritto:Immagino che dipende dalla lega, e inevitabilmente la percentuale di carbonio in acciaio?

Il Canada avrebbe ufficialmente dichiarato di voler uscire dall'era nucleare? Tuttavia, hai ampi spazi e anche in mare aperto. Quindi non ti preoccupare troppo di te!


Solo il tappeto e la piattaforma sono in acciaio, le lame sono fatte di composito Credo.


No, il Canada non ha deciso di andare al nucleare, sto parlando della provincia del Quebec, l'Ontario è la provincia più dotata di reattori 16, un'altra nel New Brunswick e segue quella del Quebec per un totale di reattori 18 alloca su 5 central.
0 x
Facendo un passo indietro a volte può rafforzare l'amicizia.
La critica è buono, se aggiunto a qualche complimento.
Alain

Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 11085
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 64

Messaggio non luda Obamot » 15/11/12, 18:19

chatelot16 ha scritto:
Obamot ha scritto:
Le turbine eoliche non rompono il freddo? Come il metallo diventa fragile a basse temperature. [...]
Immagino che dipende dalla lega, e inevitabilmente il contenuto di carbonio nelacciaio?


e gli aerei ha 10 000 metro sopra il livello del mare! è ancora più freddo e non hanno le ali che si rompono forniti

Vorremmo sapere se le ali e la fusoliera del velivolo erano in acciaio ... : Cheesy:

Ho fatto la domanda in relazione ad un articolo che ho finalmente trovato:

Scienza, Y. Kimura, 2008 - Ricerca Cecile Michaut ha scritto:Metallurgia
Acciaio resistente al freddo
Dopo l'allungamento 500 ° C un acciaio costituito da cristalli molto piccoli diventa sia duro e resistente agli urti, anche a basse temperature.

Un resistente alla deformazione materiale duro. Ma poi, è spesso fragile: non assorbendo le sollecitazioni, che brezza Net. Questo è particolarmente il caso dell'acciaio, specialmente alle basse temperature. Tuttavia, questo non è inevitabile, come appena indicato metallurgisti giapponesi che hanno creato un acciaio molto duro cui resistenza aumenta a basse temperature [Y. Keiko]. Il loro metodo: gioca sulla dimensione e la forma dei cristalli di acciaio, in modo da deviare la propagazione della cricca nel materiale.

Tutti gli insegnanti metallurgici raccontare questa storia ai loro studenti in 1940, 200 più barche, navi Liberty, carichi di rifornimenti agli Alleati, sono improvvisamente rotto è nel Mare del Nord. Studi successivi hanno mostrato che il disastro era dovuta ad un improvviso cambiamento di proprietà meccaniche di acciaio, che diventano fragili sotto la "temperatura di transizione duttile-fragile." Questo evento ha incoraggiato metallurgici per diminuire la temperatura di transizione, in modo che gli acciai sono resistenti anche nelle condizioni più fredde. Sono riusciti, ma in acciaio è diventato più deformabile, più morbida.

Per ottenere un acciaio duro e resistente, i ricercatori giapponesi hanno giocato su diversi tavoli. Innanzitutto, hanno ridotto le dimensioni dei cristalli, prevenendo le fratture attraverso i cristalli stessi. Hanno anche fatto precipitare tra i cristalli di particelle a base di carbonio (carburi), note per rendere le leghe più dure. Ma la forza del materiale è ottenuta principalmente con un trattamento "termomeccanico", per cui l'acciaio viene deformato dopo il riscaldamento a 500 ° C. I cristalli sono quindi stirati, le loro dimensioni più piccole diventano meno di un micrometro. Le crepe sono così deviate da un grano all'altro e perdono parte della loro energia. L'acciaio è quindi più resistente alla rottura in certe direzioni.

Quando sottoposto a sollecitazioni molto elevate, questi campioni di acciaio frattura insolitamente, in fogli. "La comparsa di queste fratture assomiglia bambù, fibre più resistenti perpendicolari a quella lungo queste fibre", gli autori spiegano. Questo nuovo acciaio conserva le sue proprietà anche alle basse temperature fino a - 60 ° C. Meglio, è più resistente agli urti - 60 ° C rispetto alla temperatura ambiente, a differenza di acciai convenzionali. A questa temperatura, ci vogliono impatto 290 joule per rompere un campione standard di questo materiale, mentre 13 joule sufficienti per un acciaio della stessa composizione senza trattamento termomeccanico.

"Il rapporto tra la microstruttura degli acciai e le loro proprietà meccaniche è noto, afferma Jean-Bernard Vogt, laboratorio di metallurgia fisica e ingegneria dei materiali a Lille. Questi ricercatori hanno ottenuto una microstruttura complessa e originale. Essi mostrano che possiamo ancora migliorare come un materiale comune dell'acciaio. Soprattutto che questo è un acciaio convenzionale, senza aggiungere elementi costosi. E 'davvero il trattamento termomeccanico è la causa di questo risultato. "˚

Ma è ancora molto nuovo!
0 x
"La cosa importante non è la strada per la felicità, la cosa importante è il modo" - Lao Tzu
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 8

Messaggio non luda Andre » 15/11/12, 18:54

Ciao

L'acciaio utilizzato in aviazione è il molibdeno 4130 di cromo
la boulonerie in commercio industriale è più resistente di quello utilizzato nel tipo di aeromobile AN avaition nella stessa peculiarità ha 40 l'acciaio non si rompe.
l'esperienza di materiali che resite nel congelatore è sufficientemente sviluppata nelle nostre industrie minerarie nel nord lontano.

Per tornare al vento che mi preoccupa è che Québec ha si trovano sulla riva nord del fiume posizioni di vento favorevoli
e piuttosto disabitata, in modo che quasi nessuno dà fastidio con un vasto territorio che cercano forte .. Ma non per motivi economici linea elettrica della strada di accesso e personel per mainteanance, preferiscono avere giornate di vento meno favorevoli ed installare il vento nei pressi di case o sui terreni agricoli (e anche vicino alle principali migrazioni oche Bay Febvre vicino ad un aeroporto San Roberto ect ..)
Per me il vento è costante seguendo la mappa dei venti o c'è giorni più ventosi, non vicino alle città per ragioni di convenienza e trasporto di energia elettrica per gli Stati Uniti.
Non dobbiamo illuderci di elettricità eolica non è da besion in Quebec, siamo tautossufissan dieci energia idroelettrica, ma per vendere al nostro vicino meridionale
Quello che mi disturba di più è la nostra energia elettrica di vendita per eseguire le fonderie, acciaierie con il prossimo e la disoccupazione nel frattempo coltivato ..
E 'sempre la stessa storia costò la redditività disturbare problema ambientale o è in background ...

Andre
0 x
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 11085
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 64

Messaggio non luda Obamot » 15/11/12, 19:37

Andre ha scritto:L'acciaio utilizzato in aviazione è il molibdeno 4130 di cromo

13% di cromo, a quanto pare. Ero abbastanza sicuro, a causa del suo migliore coefficiente di dillatiation (credo).

Andre ha scritto:il boulonerie nel commercio industriale è più resistente di quella usata in aviazione Digitare un stesso avaition particolarità 40 ha questo acciaio non si rompe.
l'esperienza di materiali che resite nel congelatore è sufficientemente sviluppata nelle nostre industrie minerarie nell'estremo nord

Bein in questo caso, perché l'aviazione non ha usato nel commercio industriale, in modo che i bulloni uno è più forte? :shock: Non capisco!
0 x
"La cosa importante non è la strada per la felicità, la cosa importante è il modo" - Lao Tzu
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6740
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 454

Messaggio non luda Ahmed » 15/11/12, 19:57

Bein, in questo caso, perché l'aviazione non ha usato nel commercio industriale, in modo che i bulloni uno è più forte? :shock: Non capisco!

E 'più resistente alla temperatura ambiente, ma fragile a basse temperature in alta quota ... Questo è quello che ho capito.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."

Avatar de l'utilisateur
vinzman
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 193
iscrizione: 01/07/09, 16:35
Località: Québec
Contatto:

Messaggio non luda vinzman » 16/11/12, 01:17

Andre ha scritto:
Per tornare al vento che mi preoccupa è che Québec ha si trovano sulla riva nord del fiume posizioni di vento favorevoli
e piuttosto disabitata, in modo che quasi nessuno dà fastidio con un vasto territorio che cercano forte .. Ma non per motivi economici linea elettrica della strada di accesso e personel per mainteanance, preferiscono avere giornate di vento meno favorevoli ed installare il vento nei pressi di case o sui terreni agricoli (e anche vicino alle principali migrazioni oche Bay Febvre vicino ad un aeroporto San Roberto ect ..)
Per me il vento è costante seguendo la mappa dei venti o c'è giorni più ventosi, non vicino alle città per ragioni di convenienza e trasporto di energia elettrica per gli Stati Uniti.
Non dobbiamo illuderci di elettricità eolica non è da besion in Quebec, siamo tautossufissan dieci energia idroelettrica, ma per vendere al nostro vicino meridionale
Quello che mi disturba di più è la nostra energia elettrica di vendita per eseguire le fonderie, acciaierie con il prossimo e la disoccupazione nel frattempo coltivato ..
E 'sempre la stessa storia costò la redditività disturbare problema ambientale o è in background ...

Andre



Sembrerebbe anche che EDF EN Canada, in questi partner di lavoro di petrolio. Si dice che quest'ultima avrebbe acquistato carbonio investendo punti nelle turbine eoliche.
0 x
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3547
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Messaggio non luda moinsdewatt » 15/12/12, 12:44

Energia eolica / elettricità: record di produzione

AFP Pubblicato 07 / 12 / 2011 a

Il parco eolico francese sconfitto Mercoledì un record di produzione, con una potenza di 4.453 MW per una base installata di 6.576 MW, 6% dell'energia elettrica consumata, ha detto che l'unione delle energie rinnovabili (ENR) in un comunicato. L'unione, che si basa sui dati forniti da RTE (Electricity Transmission Network), la controllata EDF che gestisce la rete francese, sottolinea che "questa è la prima volta che la Francia ha raggiunto una potenza istantanea del vento anche alto".

In media nel corso dell'anno, le turbine eoliche forniscono 2,5% dell'energia elettrica consumata in Francia. In realtà, eolica installata potrebbe non sempre funziona, o perché c'è troppo vento o non abbastanza. Le macchine possono anche funzionare sotto il loro potere se il vento non è sufficiente. Essi possono anche essere rivisti. Mercoledì scorso, le condizioni di vento erano particolarmente buoni.

Grenelle Ambiente attaccato allo stampo una destinazione potenza installata MW 25.000 2020. Con questa potenza, l'energia eolica fornirà in media 10% dell'energia elettrica consumata, secondo il sindacato, che ridurrà anche l'uso della produzione di origine termica, inquinanti, e di energia idroelettrica.


http://www.lefigaro.fr/flash-eco/2011/1 ... uction.php
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12797
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4335

Messaggio non luda Did67 » 15/12/12, 13:12

Per info: lo scorso anno in Germania, l'energia eolica ha rappresentato 7% della produzione lorda.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12797
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4335

Messaggio non luda Did67 » 15/12/12, 13:15

"... che ridurrà anche l'uso della produzione di origine termica, inquinanti, e di energia idroelettrica."

Ho le allucinazioni ????

Ridurre idraulica, rinnovabile, e senza grandi costi una volta che l'infrastruttura a posto ... ???

Ma non il nucleare ?????
0 x
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3547
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Messaggio non luda moinsdewatt » 28/12/12, 21:39

Francia: nuovo record di produzione per la 27 vento dicembre

Venerdì dicembre 28 2012 / Scritto da: Vincent Delong lenergeek.com

Il vento francese era ascesa invernale. Il settore appena battuto il suo record nazionale di produzione, il 27 dicembre.

La potenza del parco eolico francese raggiunge 5.982 MW 16h15 o 9% della produzione di elettricità Francese RTE.

Un record che tuttavia era stato appena battuto, il 14 dicembre con una potenza di uscita 5.758 combinato MW. Il record precedente da gennaio 2012 (4.636 MW) è stato ampiamente sconfitto.

Questi nuovi record di produzione possono essere spiegate sia con nuovi collegamenti e con la forza dei venti invernali. Le turbine eoliche in genere producono più energia elettrica nel periodo invernale, quando il consumo è più alto.


http://lenergeek.com/2012/12/28/nouveau ... -decembre/
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ..."

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1