Retour pergamena Stop Modalità automatica

I combustibili fossili: petrolio, gas, carbone, nucleare (fissione e fusione)Germania in 2050 senza nucleare

Petrolio, gas, carbone, nucleare, PWR, EPR, fusione calda, ITER, termica, cogenerazione, trigenerazione. Peakoil, esaurimento, economia, tecnologie e strategie geopolitiche.
Gwenved
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 27
iscrizione: 16/10/07, 11:07
Località: Finistère nord

Germania in 2050 senza nucleare

Messaggio non luda Gwenved » 20/07/10, 12:51

Nucleare, la bomba tedesca

Con 40 anni, il paese potrebbe abbandonare completamente impianti convenzionali senza compromettere la sua economia. Un pad contro la politica nucleare francese.

(...)

L'ultima pietra tedesca gettato nel nostro giardino viene da Jochen Flasbarth, presidente della UBA, l'Ufficio federale dell'ambiente. Secondo uno studio appena pubblicato esso, la Germania potrebbe produrre tutta la sua energia elettrica da fonti rinnovabili solo da 2050. Ciò significa che la prima economia del continente non avrebbe più uso di centrali convenzionali.


http://www.slate.fr/story/25083/nucl%C3%A9aire-la-bombe-allemande

il rapporto è citato in questo articolo, ma è in tedesco, l'opinione tedesco per la traduzione
0 x
Lentamente ma inesorabilmente

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 47252
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 450
Contatto:

Messaggio non luda Christophe » 20/07/10, 13:48

Mi sembra che la Svezia vuole (can?) Non prima di ...

Ma la Svezia non è la Germania ... perché è molto di più risorse di biomassa e ha bisogno di molto meno ...

Il titolo di questo articolo è fuorviante perché néamoins sostituiti da carbone nucleare è piuttosto facile ... Germania già producendo oltre 50% della sua elettricità con il carbone ...
0 x
Questo forum è stato utile o consigliabile? Aiutalo anche lui così può continuare a farlo! Gli articoli, analisi e download da parte editoriale del sito, pubblicare il vostro! Esaurisci (in parte) i tuoi risparmi dal sistema bancario, compra le cripto-valute!
dedeleco
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9211
iscrizione: 16/01/10, 01:19
x 4
Contatto:

Messaggio non luda dedeleco » 20/07/10, 14:02

Questo progetto è possibile perché se guardiamo i cambiamenti tra 1910 e 1950 con il passaggio del vapore all'elettricità, cavallo e vapore per l'auto e l'aereo, è certo 2050 tali cambiamenti importanti energia e vita, più l'uso della vita, come la sostituzione e gli organi di guarigione come macchine chimiche, robot, impianti negli Stati Uniti ha trasformato l'alimentazione (non OGM pericolosi, perché basata sulla conoscenza molto incompleta), e petrolio e l'energia nucleare potrebbe diventare obsoleto come i motori a vapore attualmente.

Oltre a questo progetto siamo riusciti a evitare una Chernobyl in Francia, come una catastrofe che gli uomini non sono infallibili che risulta prima o poi l'incidente considerato impossibile, come Chernobyl, Chelyabinsk, Bhopal, l'inquinamento da idrocarburi, ecc ..; !!!!!
0 x
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5622
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 222

Messaggio non luda sen-no-sen » 20/07/10, 14:10

Non c'è dubbio della domanda di 100% da fonti rinnovabili, in Germania, le capacità tecnologiche Francia è perfetto per raggiungere questo risultato, e non è necessario attendere 2050 ...
Utilizzando un mix di energie rinnovabili basato sulla tecnologia della torre di vortice e concentrato solare abbiamo potuto in meno di 15 anni a meno di fossili e l'energia nucleare.

Il problema è che la politica (soprattutto francesi) non lo fanno ...
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
oiseautempete
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 848
iscrizione: 19/11/09, 13:24

Messaggio non luda oiseautempete » 20/07/10, 14:54

sen-no-sen ha scritto:Non c'è dubbio della domanda di 100% da fonti rinnovabili, in Germania, le capacità tecnologiche Francia è perfetto per raggiungere questo risultato, e non è necessario attendere 2050 ...
Utilizzando un mix di energie rinnovabili basato sulla tecnologia della torre di vortice e concentrato solare abbiamo potuto in meno di 15 anni a meno di fossili e l'energia nucleare.

Il problema è che la politica (soprattutto francesi) non lo fanno ...

lì si sogni, deve tornare sulla terra ... né la Francia né alcun paese analogo ha la capacità tecnologica di trasformare 100% rinnovabili, solo piccoli paesi poco densi e riccamente dotato e delle risorse idriche / Sun / geotermici ( ad esempio, la Norvegia, l'Islanda ...) sono in grado di ... quando i giri vorticosi, nessuno sembra porre la domanda di impatto climatico, ma il problema è evidente (trasferimento di massa e aria calda ad alta velocità per l'alta atmosfera, creando artificels venti, ecc ...), oltre il livello impatto visivo, le torri di raffreddamento delle centrali è bello vicino alle torri gigantesche vortice ... quando il sole: è n ' non è il Sahara, e dalle superfici libere in Europa sono rari e costosi ...
Germania non farà senza nucleare (che hanno già rinunciato a fermare la lunga nucleare), la sua risorsa di lignite è limitata ed estremamente dannoso per il paesaggio (distrutto molto grandi aree) e la sua fornitura di gas è quasi interamente dipendente dalla Russia con tutti i costi, che la forza ha sul fronte della sicurezza, la Francia potrebbe ancora meno anche nel ridurre seriamente i consumi ottimizzando e il risparmio energetico ... e moltiplicando produzioni micro ...
Dernière édition par oiseautempete il 20 / 07 / 10, 14: 57, 1 modificato una volta.
0 x

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 47252
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 450
Contatto:

Messaggio non luda Christophe » 20/07/10, 14:56

sen-no-sen ha scritto:Il problema è che la politica (soprattutto francesi) non lo fanno ...


E non è tanto politica quanto "Non abbastanza redditizio mio figlio!"... Ma è da tempo noto che dirige politica ...

Viva La Fricocratie ... : Mrgreen:
0 x
Questo forum è stato utile o consigliabile? Aiutalo anche lui così può continuare a farlo! Gli articoli, analisi e download da parte editoriale del sito, pubblicare il vostro! Esaurisci (in parte) i tuoi risparmi dal sistema bancario, compra le cripto-valute!
Avatar de l'utilisateur
I Citro
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5129
iscrizione: 08/03/06, 13:26
Località: bordò
x 8

Messaggio non luda I Citro » 20/07/10, 18:54

oiseautempete ha scritto:lì si sogni, deve tornare sulla terra ... né la Francia né alcun paese analogo ha la capacità tecnologica di trasformare 100% da fonti rinnovabili,

... Quando il sole: non è il Sahara, e dalle superfici libere in Europa sono rari e costosi ...
Per quanto ne so, se wholes edifici in Francia sono stati coperti con PV Pannels essi forniscono (in valore assoluto) l'equivalente dell'attuale consumo francese ...
Certo, ci sono problemi da risolvere (finanziarie, strutturali, tecnici ...), ma esistono i depositi ...
Sognare è una cosa, l'ACT è un altro ... :?

È del tutto possibile essere (in valore assoluto) autonomi da un punto di vista energetico di una casa.
Solo in Francia, ci sono un sacco di esempi. :P
Senza sognare di autonomia a tutti i costi, molti membri di questo forum che lavorano con riduzioni MASSIVE (fattore 4) del loro consumo di energia.
0 x
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5622
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 222

Messaggio non luda sen-no-sen » 20/07/10, 20:13

oiseautempete ha scritto:lì si sogni, deve tornare sulla terra ... né la Francia né alcun paese analogo ha la capacità tecnologica di trasformare 100% rinnovabili, solo piccoli paesi poco densi e riccamente dotato e delle risorse idriche / Sun / geotermici ( ad esempio, la Norvegia, l'Islanda ...) sono in grado di ... quando i giri vorticosi, nessuno sembra porre la domanda di impatto climatico, ma il problema è evidente (trasferimento di massa e aria calda ad alta velocità per l'alta atmosfera, creando artificels venti, ecc ...), oltre il livello impatto visivo, le torri di raffreddamento delle centrali è bello vicino alle torri gigantesche vortice ... quando il sole: è n ' non è il Sahara, e dalle superfici libere in Europa sono rari e costosi ...
Germania non farà senza nucleare (che hanno già rinunciato a fermare la lunga nucleare), la sua risorsa di lignite è limitata ed estremamente dannoso per il paesaggio (distrutto molto grandi aree) e la sua fornitura di gas è quasi interamente dipendente dalla Russia con tutti i costi, che la forza ha sul fronte della sicurezza, la Francia potrebbe ancora meno anche nel ridurre seriamente i consumi ottimizzando e il risparmio energetico ... e moltiplicando produzioni micro ...


E 'con questo tipo di argomentazione che continueremo nella situazione di stallo nucleare!
potenziale solare in Francia è molto grande, è del tutto possibile costruire isole solari del Mediterraneo.

Come le torri di vortice a quanto pare non si conosce il dispositivo Coustou / Alary:


https://www.econologie.com/forums/tours-aerogeneratrices-a-effet-vortex-synthese-t3801.html

Questo dispositivo non genera vortici di fuori della torre, solo una corrente di aria calda limitata a poche centinaia di metri.
Anche la torre che funge da hub, non avrà più effetto sul clima rispetto ai convenzionali torre aero-raffreddamento.
Sarà anche il primo dispositivo industriale per la produzione di energia, acqua (condensazione) e alimentare (agricoltura biologica sotto Dispositivi serre).

Per quanto riguarda l'impatto visivo ... è una torre di 320 m che è il simbolo del nostro paese!
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
oiseautempete
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 848
iscrizione: 19/11/09, 13:24

Messaggio non luda oiseautempete » 21/07/10, 08:17

sen-no-sen ha scritto:E 'con questo tipo di argomentazione che continueremo nella situazione di stallo nucleare!
potenziale solare in Francia è molto grande, è del tutto possibile costruire isole solari del Mediterraneo.

Come le torri di vortice a quanto pare non si conosce il dispositivo Coustou / Alary:


https://www.econologie.com/forums/tours-aerogeneratrices-a-effet-vortex-synthese-t3801.html

Questo dispositivo non genera vortici di fuori della torre, solo una corrente di aria calda limitata a poche centinaia di metri.
Anche la torre che funge da hub, non avrà più effetto sul clima rispetto ai convenzionali torre aero-raffreddamento.
Sarà anche il primo dispositivo industriale per la produzione di energia, acqua (condensazione) e alimentare (agricoltura biologica sotto Dispositivi serre).

Per quanto riguarda l'impatto visivo ... è una torre di 320 m che è il simbolo del nostro paese!


Siete liberi di credere che il nucleare è un vicolo cieco ... nucleare nella sua forma attuale, probabilmente perché troppo genera rifiuti pericolosi a lunga vita, ma il futuro è senza dubbio la fusione termonucleare (può essere messo a punto dal 2050), in attesa della ZPM : Lol:
Per attivare il vortice, è bene che non ci stavo parlando ... in un vecchio "Scienza e Vita" si è parlato di 1000m torri di altezza ...
isole solari in Mediterraneo, ma una buona idea:
1 °) sarebbe morto tutta la vita sotto la luce di guasto
2 °) alla prima grande tempesta che sarebbe stato un disastro ... tutti i calcoli di resistenza a lungo termine per le forze naturali rivelano sistematicamente sbagliato, anche per cose che sembrano "indistruttibile" ...
Nella stessa "bag" può essere messo isole spaziali con trasmissione di energia da microonde realistico ... tutto questo ...
Il potenziale solare della Francia è molto limitata, più o meno siamo in grado di equipaggiare i tetti ma poco di più per le grandi installazioni, c'è poco spazio, e non vi è il problema di accumulo di energia piccoli impianti, attualmente molto costosi e inefficienti, in attesa di batterie superconduttori ...
L'energia del futuro sarà basata su nuove tecnologie attualmente in laboratorio, vedere la prossima ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
coucou789456
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1019
iscrizione: 22/08/08, 05:15
Località: Narbonne

Messaggio non luda coucou789456 » 21/07/10, 09:23

ciao

6 la tempesta 8 1982 ottobre (estratto):

venti notevoli soffiarono, raggiungendo più di 140 km / h al suo interno, come in Puy, Aurillac, Millau e più 180 km / h sulla costa della Linguadoca. Levant onde devastanti e picchi sulla costa del Mediterraneo, le tempeste del sud hanno un effetto aggravante sulla alluvioni, come interrompere il flusso dei fiumi verso il mare.


http://www.languedoc-roussillon.ecologi ... empete.htm

e vi garantisco che si soffiava, mi chiedo cosa sarebbe stato degli impianti costruiti in mare se ci fosse stato.

per chi conosce la zona, la strada che da SETE CAP D'AGDE è stato spazzato su vaste aree di movimento impediscono. e parlo solo questo angolo lì perché ho vissuto in SETE periodo Catte, Linguadoca tutta la costa è stata spazzata via dalla tempesta.

si tratta di un richiamo alla memoria per coloro che hanno dimenticato, che un mare calmo come può essere il Mediterraneo può diventare un incubo per i marinai durante le tempeste.

jeff
0 x


Torna "I combustibili fossili: petrolio, gas, carbone, nucleare (fissione e fusione)"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospiti 3