Retour pergamena Stop Modalità automatica

Gestione delle acque: pompaggio, foratura, filtrazione, beh, il recupero ...Suggerimenti per la spina un pozzo sulla rete

Gestione, l'accesso e l'uso di acqua che: foratura, pompaggio, pozzi, rete di distribuzione, il trattamento, il risanamento, il recupero delle acque piovane. processi di recupero, di filtrazione, di decontaminazione, di stoccaggio. pompe per l'acqua di servizio. Gestire, utilizzare e conservare l'acqua, desalinizzazione e la desalinizzazione, l'inquinamento e l'acqua ...
dedeleco
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9211
iscrizione: 16/01/10, 01:19
x 4
Contatto:

Messaggio non luda dedeleco » 11/06/12, 15:15

Il test è anche quello di vivere in questa acqua, arioso, pesce molto delicato, trota o altro, come utilizzato negli impianti di trattamento delle acque reflue.

In caso contrario, il trattamento con un sacco di cloro o ozono riduce il rischio di microbi, anche se le stazioni di acqua potabile e piscine peggiori, con tanto di cloro in eccesso che i bambini a sviluppare le allergie completi.
0 x

Raymon
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 901
iscrizione: 03/12/07, 19:21
Località: vaucluse
x 8

Messaggio non luda Raymon » 11/06/12, 16:55

Se si fa passare il vostro filtro UV acqua 0 ci saranno pari a zero batteri rimane dopo il problema inquinamento chimico ed è molto meno rischioso di cloro o di rete in alluminio.
http://cdurable.info/L-eau-du-robinet-e ... r,804.html

L'inquinamento da nitrati è molto ben analizzato e non varia di giorno in giorno.
Che cosa riguarda la cultura, l'industria, le case, le scettiche scettiche?
0 x
Avatar de l'utilisateur
jlt22
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 414
iscrizione: 04/04/09, 13:37
Località: anni Guingamp 69

Messaggio non luda jlt22 » 14/06/12, 01:25

Possibilità semplice di utilizzare le reti 2, ma con interventi manuali con ogni cambiamento.

Rete di arrivo 1 con valvola
Alimentazione 1 con valvola
1 scorre in rete domestica con valvola

Mettere un bracciale tra la rete domestica e la rete di rete
Se l'errore di alimentazione dell'acqua non riesce, lo stesso bracciale, ma questa volta tra la rete domestica e la rete cittadina.

In questo modo, i pozzi e la rete urbana rimangono assolutamente indipendenti, ma necessitano di un intervento manuale con ogni cambio di rete.
Il trattamento dell'acqua del pozzo deve essere installato a monte della cuffia, ovviamente
0 x
Avatar de l'utilisateur
plasmanu
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1780
iscrizione: 21/11/04, 06:05
Località: 07170.635le viaduc.41ans
x 4

Messaggio non luda plasmanu » 14/06/12, 07:01

Una valvola a tre vie avrebbe fatto il trucco.
Un'uscita, ingressi 2.
Una valvola di ritegno davanti a ciascun ingresso e voilà.
ImmagineImmagine
0 x
aerialcastor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 832
iscrizione: 10/05/09, 16:39

Messaggio non luda aerialcastor » 14/06/12, 10:55

Ciò è strettamente proibito.
Non dovrebbe esistere alcuna connessione fisica anche tra le due reti.
Sono consentiti solo dispositivi di overflow pieno.
0 x
Salva un albero, mangiare un castoro.
E 'inutile avere successo nella vita, quello che serve è quello di perdere la sua morte.

Avatar de l'utilisateur
chatelot16
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6960
iscrizione: 11/11/07, 17:33
Località: Angouleme
x 232
Contatto:

Messaggio non luda chatelot16 » 14/06/12, 11:33

la valvola a tre vie non è consentita, perché non è impossibile che ci sia perdita e che tu possa inviare l'acqua nella rete

l'estremità del tubo rimovibile sembra essere una soluzione: non può essere montata sia sulla fonte d'acqua che sulla rete

ma questa soluzione non è necessariamente un'alternativa: la tua rete personale è considerata inquinata dall'acqua incontrollata ... quindi, quando si collega la rete personale contaminata sulla rete pubblica, può esserci pochissima variazione della pressione della rete ... quindi l'inquinamento della rete pubblica
0 x
Avatar de l'utilisateur
jlt22
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 414
iscrizione: 04/04/09, 13:37
Località: anni Guingamp 69

Messaggio non luda jlt22 » 14/06/12, 15:34

chatelot16 ha scritto:l'estremità del tubo rimovibile sembra essere una soluzione: non può essere montata sia sulla fonte d'acqua che sulla rete

ma questa soluzione non è necessariamente un'alternativa: la tua rete personale è considerata inquinata dall'acqua incontrollata ... quindi, quando si collega la rete personale contaminata sulla rete pubblica, può esserci pochissima variazione della pressione della rete ... quindi l'inquinamento della rete pubblica


La separazione fisica delle reti è accettata da tutte le norme comunitarie in materia di distribuzione dell'acqua potabile.
Alcuni regolamenti permettono la valvola di non ritorno purché venga stampata antipolluzione NF.

Anche nel caso di una griglia pubblica da sola, il rischio maggiore è il ritorno dell'acqua calda in caso di caduta di pressione. Alcuni regolamenti la citano e sostengono un NRC all'arrivo del riscaldatore d'acqua (probabilmente legionellosi)

Per tacere, possiamo combinare il CNR e il polsino rimovibile
Posizionare il CNR sulla partenza della rete domestica: qualunque sia la rete utilizzata non ci sarà alcun ritorno dell'acqua

Normalmente, per il consumo interno coperta, il pozzo deve essere più di un metro 35 No igiene collettiva diffusione (il vostro o vicini di casa)

Mi sembra che le prelievi d'acqua (pozzi, buche) devono essere segnalati al DASS.

È possibile richiedere la regolazione del servizio di acqua potabile alla vostra comunità di gestione;
È spesso scaricabile.
0 x
EOLED
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 3
iscrizione: 12/02/09, 11:23
Località: 48°34'14.53"N/ -2°49'0.52"O

Messaggio non luda EOLED » 01/08/12, 19:36

jlt22 ha scritto:
chatelot16 ha scritto:l'estremità del tubo rimovibile sembra essere una soluzione: non può essere montata sia sulla fonte d'acqua che sulla rete

ma questa soluzione non è necessariamente un'alternativa: la tua rete personale è considerata inquinata dall'acqua incontrollata ... quindi, quando si collega la rete personale contaminata sulla rete pubblica, può esserci pochissima variazione della pressione della rete ... quindi l'inquinamento della rete pubblica


La separazione fisica delle reti è accettata da tutte le norme comunitarie in materia di distribuzione dell'acqua potabile.
Alcuni regolamenti permettono la valvola di non ritorno purché venga stampata antipolluzione NF.

Anche nel caso di una griglia pubblica da sola, il rischio maggiore è il ritorno dell'acqua calda in caso di caduta di pressione. Alcuni regolamenti la citano e sostengono un NRC all'arrivo del riscaldatore d'acqua (probabilmente legionellosi)

Per tacere, possiamo combinare il CNR e il polsino rimovibile
Posizionare il CNR sulla partenza della rete domestica: qualunque sia la rete utilizzata non ci sarà alcun ritorno dell'acqua

Normalmente, per il consumo interno coperta, il pozzo deve essere più di un metro 35 No igiene collettiva diffusione (il vostro o vicini di casa)

Mi sembra che le prelievi d'acqua (pozzi, buche) devono essere segnalati al DASS.

È possibile richiedere la regolazione del servizio di acqua potabile alla vostra comunità di gestione;
È spesso scaricabile.


Buongiorno,
Può questa configurazione soddisfare le tue esigenze?
cordialement

Immagine
Immagine
0 x
Avatar de l'utilisateur
jlt22
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 414
iscrizione: 04/04/09, 13:37
Località: anni Guingamp 69

Messaggio non luda jlt22 » 01/08/12, 21:31

EOLED ha scritto:
Buongiorno,
Può questa configurazione soddisfare le tue esigenze?
cordialement

Immagine
Immagine


+ 1 per immagini

È totalmente legale per la mia regione; i contatori 2 sono addirittura un vantaggio: consentono di vedere il conso di ogni linea.
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Gestione delle acque: pompaggio, foratura, filtrazione, beh, il recupero ..."

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospiti 3