Retour pergamena Stop Modalità automatica

Gestione delle acque: pompaggio, foratura, filtrazione, beh, il recupero ...Concorso econology creativo ...

Gestione, l'accesso e l'uso di acqua che: foratura, pompaggio, pozzi, rete di distribuzione, il trattamento, il risanamento, il recupero delle acque piovane. processi di recupero, di filtrazione, di decontaminazione, di stoccaggio. pompe per l'acqua di servizio. Gestire, utilizzare e conservare l'acqua, desalinizzazione e la desalinizzazione, l'inquinamento e l'acqua ...
dedeleco
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9211
iscrizione: 16/01/10, 01:19
x 4
Contatto:

Messaggio non luda dedeleco » 04/06/12, 21:54

Un bisogno ecologico insoddisfatto essenziale, che richiede molta creatività, per renderlo economico, una caldaia non troppo costosa, che brucia i pellet indipendentemente dalle loro origini e standard, dalle piastre, completamente, e anche dal legno che esce dalla smerigliatrice del suo giardino !!

La bella caldaia Okofen non soddisfa questa esigenza, anche verificata dal suo installatore, come trovata con pellet non previsti per i giusti standard su:

https://www.econologie.com/forums/probleme-o ... 11843.html

Questo è tecnicamente possibile, ma richiede una forte creatività, che non sembra essere il caso per le caldaie commerciali, in modo che funzioni senza guasti di alcun tipo, con i diversi combustibili possibili senza la necessità di standard assurdi.

In particolare, sarebbe necessario aggiungere una preasciugatura automatica più completa sopra 40 ° C di questo legno o di pellet macinato, prima di bruciarlo, recuperando il calore perso ad asciugare per condensazione dell'acqua evaporata.
Il problema delle norme, con sensori che adattano automaticamente la combustione, non esisterebbe più.

Avrebbe anche bisogno di un sistema di alimentazione che non si blocca mai !! questo è possibile con originalità, la difficoltà è di farlo a buon mercato.

Questo non è un argomento piccolo, perché pieno di problemi da superare con l'immaginazione.

Mi aspetto molte reazioni, soprattutto mostrando la mancanza di immaginazione di chi scrive!

In questo momento, su M6, invece di una partita, c'è chi ha inventato l'accensione del barbecue nel microonde!
Come se non ci fosse più facile !!
Dernière édition par dedeleco il 04 / 06 / 12, 22: 03, 1 modificato una volta.
0 x

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 47149
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 432
Contatto:

Messaggio non luda Christophe » 04/06/12, 21:57

Dede, un argomento per te: https://www.econologie.com/forums/isolation- ... 11844.html su questo argomento ... : Idea:
0 x
Questo forum è stato utile o consigliabile? Aiutalo anche lui così può continuare a farlo! Gli articoli, analisi e download da parte editoriale del sito, pubblicare il vostro! Esaurisci (in parte) i tuoi risparmi dal sistema bancario, compra le cripto-valute!
dedeleco
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9211
iscrizione: 16/01/10, 01:19
x 4
Contatto:

Messaggio non luda dedeleco » 04/06/12, 22:46

Su M6 l'inventore, in questo momento, nessun membro della giuria non ha una minima conoscenza scientifica per vedere la truffa del motore magnetico ecologico, versione semicircolare, con la sfera attratta dai magneti!

Anche un membro dice che non capisce, che non ci abbiamo pensato prima !!
Non hanno visto neanche una delle migliaia di video su youtube sullo stesso argomento !!

Mi stupisce, questa ignoranza.

Ancora di più la giuria, non l'ha visto, se questo motore è una realtà, è una rivoluzione per l'umanità, purtroppo immaginaria!
0 x
dedeleco
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9211
iscrizione: 16/01/10, 01:19
x 4
Contatto:

Messaggio non luda dedeleco » 05/06/12, 15:49

Un bisogno molto chiaro sull'econologia di soddisfare in modo creativo, i modi per risparmiare carburante:

il mezzo per misurare rapidamente, il flusso di carburante e anche la potenza fornita dal motore (coppia = misura della torsione di un albero motore di trazione) e la velocità di rotazione dello stesso albero.

Così abbiamo potuto misurare con precisione e non rimanere nelle centinaia di chilometri vuoti come mai !!

Sono sorpreso che sull'econologia nessuno abbia iniziato rendendo il misuratore di portata semplice e semplice (ultrasuoni per esempio con effetto Doppler ) e la misurazione della coppia e della velocità senza nulla di complesso da smontare !!

Invece di stare costantemente con solo vaghe impressioni sulle auto più recenti.
0 x
Avatar de l'utilisateur
I Citro
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5129
iscrizione: 08/03/06, 13:26
Località: bordò
x 8

Messaggio non luda I Citro » 05/06/12, 22:38

dedeleco ha scritto:Sono sorpreso che sull'econologia nessuno abbia iniziato rendendo il misuratore di portata semplice e semplice (ultrasuoni per esempio con effetto Doppler ) e la misurazione della coppia e della velocità senza nulla di complesso da smontare !!
Invece di stare costantemente con solo vaghe impressioni sulle auto più recenti.
Ci dovrebbero essere almeno misuratori di portata 2 perché c'è il circuito di alimentazione, il circuito di ritorno degli iniettori e il contenitore ...

Per le auto recenti equipaggiate con OBD, ci sono registratori di dati che raccolgono tutti i dati e permettono di "colpire tua moglie oi tuoi figli che usano la tua auto" (è nei punti vendita del gadget per gli individui, ma è principalmente di interesse per i gestori di flotte).
Basta rimuovere la scheda di memoria dal dispositivo o leggerla tramite connessione bluetooth per scoprire quanto velocemente, quale velocità del motore, ... è stata utilizzata l'auto.
0 x

Avatar de l'utilisateur
Grelinette
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1488
iscrizione: 27/08/08, 15:42
Località: Provenza
x 69
Contatto:

Messaggio non luda Grelinette » 07/06/12, 09:22

Penso di aver già parlato nel forum di questa idea per salvare la casalinga dell'acqua.

Diversi studi dimostrano che lo spreco di acqua per uso domestico potrebbe raggiungere il 50% del consumo di acqua.

Ad esempio, quando si desidera bere acqua fresca al rubinetto o fare una doccia con acqua calda, è normale eseguire alcuni litri più volte prima di avere l'acqua alla temperatura desiderata. Allo stesso modo, quando si insapona le mani, si lavano i denti o si radono, la maggior parte di noi lascia scorrere l'acqua direttamente nello scarico.

L'idea e mettere un sistema a due passaggi con elettrovalvole 2 alimentate da un torbidimetro (http://fr.wikipedia.org/wiki/Turbidim%C3%A9trie) che misura la pulizia dell'acqua:

- se l'acqua evacuata è "pulita", è diretta verso un circuito in cui verrà riciclata sommariamente per un uso secondario,

- Se l'acqua scaricata è sporca, normalmente esce come "acque reflue".

Avevo studiato e richiesto documentazione tecnica da un produttore di turbidimetri. Tecnicamente sembra possibile fare ma il prezzo di un torbidimetro è piuttosto alto.
D'altra parte ci sono dei torbidimetri portatili che potrebbero rendere un sistema facilmente adattabile alle evacuazioni standard, almeno per testare il sistema.

Questo sistema sembra interessante e fattibile?
0 x
Progetto del cavallo-ibrido - Il progetto di econology
"La ricerca del progresso non esclude amore per la tradizione"
Avatar de l'utilisateur
SUPERFORM
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 294
iscrizione: 09/11/04, 14:00

Messaggio non luda SUPERFORM » 07/06/12, 15:04

Buongiorno,

per me, ecologicamente certo che è praticabile, d'altra parte economicamente, l'acqua non è abbastanza costosa in Francia, quindi è "redditizia". Ritorno sull'investimento molto lungo. Troppo lungo per essere econologicamente interessante.

Ma potrei sbagliarmi.
0 x


Di nuovo a "Gestione delle acque: pompaggio, foratura, filtrazione, beh, il recupero ..."

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospiti 3