Retour pergamena Stop Modalità automatica

Rifiuti, riciclo e riutilizzo di vecchi oggettiI rifiuti è la materia prima del XXI secolo

L'impatto ambientale dei prodotti a fine vita: materie plastiche, prodotti chimici, veicoli, marketing agroalimentare. riciclaggio diretta e riciclaggio (upcycling o upcycling) e il riutilizzo di buoni articoli per la spazzatura!
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

I rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 13/04/16, 17:55

"I rifiuti è la materia prima del secolo" Frérot, amministratore delegato di Veolia

Intervista a cura di Dominique Pialot Tribune 13 / 04 / 2016,

rifiuti uscente, Veolia si è posizionata come protagonista dell'economia circolare, con la sua esperienza nel riciclaggio, la cui palette è in continua espansione. Panoramica, con Antoine Frérot, CEO.
...............
...............


http://www.latribune.fr/entreprises-fin ... 63460.html
0 x

moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 26/08/16, 16:31

L'ultima portaerei inglese che è stato dismesso nel 2014 parte il metallo di scarto in Turchia.

La buona iconico "HMS Illustrious" per i rottami

Pubblicato 26 / 08 / 2016 lemarin.fr

L'informazione non è sorprendente, ma ha un valore simbolico per una marina reale la cui morale si abbassa. Mentre non v'è stata a lungo discorso che la HMS Illustrious, l'ultima portaerei in servizio nella marina britannica, dismesso nel 2014, rimane nel Regno Unito per servire come nave museo, il Ministero della Difesa britannico (MoD) ha annunciato la 25 agosto che la nave sarebbe poi demolita.
"Abbiamo fatto tutto il possibile negli ultimi due anni per trovare la sua casa, purtroppo nessuna soluzione ha dimostrato di essere fattibile", ha detto un portavoce del Ministero della Difesa.
La portaerei sarà venduto al sito turco riciclaggio delle navi Leyal a 2 milioni di sterline, 2,34 milioni. Questo è lo stesso progetto che è attualmente smantellando altre due portaerei HMS della Royal Navy invincibile e Ark Royal.

Firefight le Falkland

L'Illustrious aveva servito durante il conflitto con l'Argentina nelle Isole Falkland, 1982, dove è stato sottoposto il suo battesimo del fuoco. In 32 anni di fedele servizio, tra la sua messa in servizio nella flotta britannica e il suo smantellamento, ha viaggiato 900 000 miglia in tutto il mondo, e anche servito nella prima guerra del Golfo. Una sua recente incarico è stato quello di portare aiuti umanitari nelle Filippine dopo il passaggio del tifone Haiyan in 2013.
"Lusty" (il suo soprannome nella marina britannica) lascerà suo porto di Portsmouth, nel sud dell'Inghilterra questo autunno. Il suo ex comandante, Mike Utley dice la vista dalla rottamazione "cuore pesante", ma è felice di vedere il suo posto ben presto occupato dalla regina Elisabetta, la prima portaerei della classe omonima, che dovrebbe entrare in funzione nel 2017 .

Molti ufficiali britannici hanno denunciato per anni il triste destino di questi vasi iconici a causa di tagli di bilancio drastici.

Immagine

http://www.lemarin.fr/secteurs-activite ... -ferraille
0 x
Avatar de l'utilisateur
chatelot16
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6960
iscrizione: 11/11/07, 17:33
Località: Angouleme
x 232
Contatto:

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda chatelot16 » 26/08/16, 22:39

la spazzatura sarà la materia prima del futuro ... ma non rovinare tutti melangant e l'invio nei paesi sviluppati che non hanno i mezzi tecnologici per un buon uso

purtroppo in Francia è stato chiuso tutto il nostro fabbrica metalurgique che ha avuto una buona competance ... è in fabbrica che ha prodotto il metallo con nuovi minerali c'era tutto il competance di sfruttare la spazzatura, a volte più ricco di un certo minerale

purtroppo ora che l'impianto è chiuso invia il contenitore di rifiuti in Cina o in India

in attesa di ricostruire un'industria efficiente dovrebbe negozio non mescolare!

la catastrofe del trash è quello di mescolare una moltitudine di cose incompatibili: più di più si mescolano la valutazione sarà difficile
0 x
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 07/12/16, 19:47

Il settore del riciclaggio aspetta che la ripresa

Les Echos | Il 29 / 11 / 2016

Il calo dei prezzi delle commodity in combinazione con una riduzione del consumo globale di materie interessate da 2015 questo settore. Nessun miglioramento è atteso prima di due o tre anni.


Morale per la Federazione delle imprese di riciclaggio (Federec). 1.300 i suoi membri che includono Sita, Suez e Veolia per i grandi gruppi e Derichebourg Paprec e GDE (Guy Dauphin Environnement) per ETI ha visto le vendite della loro esperienza nel settore un calo del 6,6%, Da 9 miliardi di euro 2014 a 8,3 miliardo di euro 2015. Come risultato, il settore ha perso 50 impianti di riciclaggio, cadendo in 2.250 2015 per 26.100 dipendenti (-1,4%) rispetto al 2014 dove i numeri registrati, al contrario, un aumento del 1,8%. Per quanto riguarda gli investimenti, svaniscono euro 524,4 2014 milioni a € 476,2 2015 milioni (-9,4%).

"In termini di volumi di materiali raccolti (vale a dire 99,7 milioni di tonnellate), il settore è stagnante sopra 2014", spiega Jean-Philippe Carpentier, presidente della Federec rappresentano 80% del settore. Il periodo è difficile a causa del calo dei prezzi delle materie prime, come fossili (petrolio, carbone) e minerale di ferro. Tra i segmenti più colpiti, riciclati rottami metallici e soffrire il calo della produzione e della domanda globale. L'attività di riciclo dei metalli è più difficile che il minerale di ferro, come l'olio, ha visto il suo prezzo dimezzato 2014. "Stesso scenario per il rame, l'alluminio e lo zinco che ha visto diminuire il valore del loro prezzo di vendita", dice il presidente di Federec.
Come risultato, la differenza di prezzo è meno importante, i produttori preferiscono approvvigionarsi da materiale vergine. Così, il materiale riciclato sta lottando per posizionarsi. Discernimento, i ricavi del settore dei metalli ferrosi (2,1 miliardi di euro) sono diminuiti del 31% rispetto 2014 mentre quella del settore non ferrosi (2,9 miliardi) declino 7,1%.

Il lato migliore BTP

Inoltre, alcuni materiali stanno lottando per trovare opportunità. A partire da tessuti. Il volume raccolto in 2015 (200.000 tonnellate contro tonnellate 175.000 2014) è aumentato, ma i suoi mercati ridursi a causa dell'instabilità dei mercati africani. Sul lato del legno, carta e cartone, nonostante un volume stabile riciclato, opportunità sono limitate a causa della chiusura, in particolare in Francia, affari cancelleria e cartone. Per plastica, il volume raccolto aumentato del 1,8% in 2015 con tonnellate 876.000. Anche in questo caso, il fatturato, EUR 200 milioni di contratti (20%) a causa del calo dei prezzi del petrolio al barile.

In questa vista, una luce proviene dal lato della costruzione che è un campo emergente con la legge sulla transizione energetica. Che richiede di recuperare e riciclare i rifiuti da costruzione. 39 milioni di tonnellate sono state raccolte per il riutilizzo in via 2015 come aggregati. Boom, questo settore ha visto aumentare le vendite del 2,6 2015% in dopo un anno di stabilità. La maggior parte del tonnellaggio (25,4 Mt) è stata la demolizione e decostruzione, seguita dalla riabilitazione di edifici (11,3 Mt) e nuove costruzioni (2,3 Mt).

Tuttavia, Federec vede alcun miglioramento per due o tre anni, "La produzione e il consumo di declino globale e le misure prese dal governo, come ad esempio il dispositivo Orplast promuovere l'uso di plastica riciclata nei prodotti merci hanno una portata limitata, date le difficoltà del settore. "Prospettive tendono a confermare che le ultime previsioni della Banca Mondiale che si aspettano di 2016 sui prezzi più bassi di petrolio, gas naturale e carbone 16%. E 3,7% per le materie prime come metalli e minerali.

http://www.lesechos.fr/thema/0211539302 ... 046361.php
0 x
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 22/12/16, 18:12

Riciclaggio di navi: tre siti francesi approvato

Pubblicato 22 / 12 / 2016

Mercoledì 21 dicembre la Commissione europea ha pubblicato pubblicato un primo elenco degli impianti riconosciuti per il riciclaggio delle navi. Ha diciotto siti, tutti situati in Europa, tre francesi.

Immagine
Il grande Porto di Bordeaux ha un impianto di riciclaggio delle navi, vale a dire le Bassens bacino di carenaggio. (Foto: Veolia)


http://www.lemarin.fr/secteurs-activite ... ais-agrees

2 gli altri siti sono Le Havre Plouigneau in Bretagna.
0 x

moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 30/04/17, 15:02

74.5% di carta riciclata in Germania nel 2016.

La Spagna ha fatto ancora meglio con 78%!


Nuovo record di 74.5%: recuperato l'uso della carta in Germania
Marzo 28, 2017 da Kirstin Linnenkoper

Germania: In 2016, Germania usato quasi 17 milioni di tonnellate di carta: recuperati nella produzione di un totale di 22.6 milioni di tonnellate di carta e cartone. Questo ha rappresentato 1.2 2015% di aumento rispetto, è stato rivelato dal vice presidente di bvse Werner Steingaß alla conferenza annuale dell'organizzazione scorsa settimana: recupero della carta.

.................

http://www.recyclinginternational.com/r ... se-germany


carta della Spagna riciclaggio sforzi è 'tra il mondo di elite'

Marzo 23, 2017 da Martijn Reintjes

Spagna: Un totale di 78% di tutta la carta consumata in Spagna è stato riciclato in 2015 -, mentre la raccolta di carta per il riciclaggio atteint 4.6 milioni di tonnellate. Per evidenziare il ruolo fondamentale svolto dai Comuni spagnoli in questa storia di successo, in Autorités locali 29 12 regioni autonome in tutta la Spagna ha ricevuto il riconoscimento per il loro contributo alle collezioni di carta e cartone ai Birdies 2017 Awards blu tenutosi di recente a Madrid.
............

http://www.recyclinginternational.com/r ... -elite-039

in Francia è solo 66%:
http://www.planetoscope.com/papier/561- ... rance.html
0 x
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 05/10/17, 20:00

Veolia punta 1 miliardi di euro di attività in plastica riciclata in 2025


Il reddito 05 / 10 / 2017

Veolia, acqua e specialista dei rifiuti, vuole quintuplicare il proprio fatturato nella produzione di materie plastiche riciclate da 2025, raggiungendo un miliardo di euro, ha annunciato Giovedi suo CEO Antoine Frérot.

"Il contesto è generalmente favorevole al riciclaggio della plastica", che rappresenta "una grande sfida per l'ambiente e l'occupazione", ha detto Frerot alla stampa.

Il capo di Veolia ha citato notevolmente le quote in termini di biodegradabilità, inquinamento degli oceani, emissioni di gas a effetto serra, ma anche le prospettive di creazione di posti di lavoro in questo settore.

"Il tasso di riciclaggio è molto basso rispetto ad altri materiali", ha affermato Frérot. Solo 9% di alcuni 8,3 miliardi di materie plastiche prodotte tra 1950 e 2015 sono state riciclate, secondo le cifre presentate da Veolia.

Oggi, il tasso di riciclaggio dei rifiuti di plastica raggiunge 30% in Europa. Anche l'Asia è ben posizionata (20% a 30% in Cina, 25% in Giappone, 45% in Corea del Sud) mentre Nord America è in ritardo.

Il mercato globale del riciclaggio delle materie plastiche crescerà di quasi 7% all'anno nei dieci anni, da 31,5 miliardi 2015 a 56,8 miliardi 2025, secondo Veolia.

In Europa il mercato del riciclaggio delle materie plastiche sarà quasi raddoppiato nello stesso periodo, raggiungendo 8 miliardi di euro e la quota di plastica riciclata nella domanda totale aumenterà da 13% a 20%.

Pressioni ecologiche e regolatorie

Questa tendenza è sostenuta da vari fattori: pressioni ambientali, rigidità regolamentare, impegni politici. Inoltre, la domanda da parte degli utilizzatori industriali sta crescendo per l'utilizzo di materie plastiche riciclate.

In questo ambiente vivace, l'ambizione di Veolia è quella di "strutturare un'industria globale di riciclaggio e di recupero", ha dichiarato Antoine Frérot.

L'obiettivo di raggiungere un fatturato di un miliardo di euro in 2025 è basato essenzialmente sull'aumento dei volumi elaborati, ha affermato Frérot.

L'Europa contribuirà 600 milioni di euro, triplicando rispetto a 200 milioni 2016 e Asia per 300 milioni a partire da un livello molto modesto oggi. L'industria inizia in Giappone e Corea del Sud e la Cina seguirà.

Il gruppo ha iniziato a specializzare le sue fabbriche, come il suo sito olandese Vroomshoop per la produzione di polipropilene riciclato (PP). Veolia punta anche sugli effetti di scala consolidando i flussi trattati e vuole migliorare i processi di ordinamento e rafforzare la fornitura ai produttori.

Per la Francia, l'obiettivo è di raddoppiare il fatturato in 2025 a 150 milioni, portando il volume di plastica lavorate tonnellate 200.000 (contro tonnellate 45.000 oggi), ha detto il direttore generale e il riciclaggio valutazione di Veolia in Francia, Bernard Harambillet.

La Francia dispone di tre siti di produzione per la plastica riciclata. "L'anno prossimo ci sarà un annuncio su nuovi siti in Francia", ha detto Harambillet, riferendosi a "due siti complementari e l'espansione di due siti".

Il reddito, con AFP

http://www.lerevenu.com/bourse/valeurs- ... es-en-2025
0 x
moinsdewatt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3545
iscrizione: 28/09/09, 17:35
Località: Isére
x 304

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda moinsdewatt » 18/03/18, 14:18

Giornata mondiale del riciclaggio: cosa succede alle bottiglie di plastica a Strasburgo?

Sabato 17 marzo 2018 di Clément Lacaton, Francia, blu, Alsazia

Questa domenica 18 March è la giornata mondiale del riciclaggio. La Francia rimane una cattiva studentessa quando si tratta di selezionare la plastica: solo un quarto degli imballaggi viene riciclato. Abbiamo seguito il contenuto del tuo cestino giallo in uno dei più grandi centri di smistamento in Francia, a Strasburgo.
.......

Immagine

Immagine


con foto: https://www.francebleu.fr/infos/societe ... 1521219278
0 x
Avatar de l'utilisateur
Grelinette
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1488
iscrizione: 27/08/08, 15:42
Località: Provenza
x 69
Contatto:

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda Grelinette » 21/03/18, 15:40

Un progetto in PACA continua a preoccuparsi e provocare polemiche: l'impianto a biomasse Gardanne.

Soprattutto perché la quantità di legno disponibile localmente non sarebbe sufficiente per alimentare l'impianto, salvo fagociter intera biomassa nella regione, così impoverendo ulteriormente il pavimento della zona già deficit di materia organica, o portare la boschi dall'altra fine del mondo (Canada).

https://www.la-croix.com/Sciences-et-et ... 1200920315
0 x
Progetto del cavallo-ibrido - Il progetto di econology
"La ricerca del progresso non esclude amore per la tradizione"
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6740
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 453

Re: rifiuti è la materia prima del XXI secolo

Messaggio non luda Ahmed » 21/03/18, 18:16

Questo non è il tema giusto: il mangime di questa pianta utilizza la lavorazione del legno di scarto, ma è soprattutto la biomassa che viene utilizzata. Anche in questo caso, la dimensione industriale è problematica perché non è compatibile con il ciclo lento della natura.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "rifiuti, il riciclaggio e il riutilizzo di vecchi oggetti"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1