Retour pergamena Stop Modalità automatica

Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniUn vegetale pigro Charente-Maritime

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12598
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4209

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda Did67 » 31/05/18, 12:47

denis17 ha scritto:Specifico una piccola cosa, l'apertura del telaio è rivolta a sud (pochi gradi), quindi livello di sole, non è male, ma è acceso, possiamo sempre fare meglio : Mrgreen:
Denis


Il "formato" un po 'éflanqué è quindi forse piuttosto dovuto alla densità, troppo forte. Le piante si tolgono la luce e si sdraiano per prendere il sopravvento!
0 x

Avatar de l'utilisateur
denis17
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 129
iscrizione: 13/10/16, 13:15
Località: 17
x 35
Contatto:

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda denis17 » 02/07/18, 12:20

Un punto sul mio giardino all'inizio di luglio:

Cominciamo con l'aglio, la "ruggine" ha preso il sopravvento, penso, seguendo le ripetute piogge di questo inizio d'anno, ma la mietitura futura mi sembra ben al di sopra dello scorso anno. Ho iniziato a raccogliere alcuni scalogni per vedere cosa sta succedendo, i piedi 4 raccolti, un 75% scadente che non ho messo nella foto, e gli altri 3, per contro, aspetterò il medio / fine settimana per prendere il resto perché è molto umido date le tempeste degli ultimi due giorni.

IMG_20180702_102940.jpg
scalogno


Aglio e cipolle, continuo a crescere, gli steli non sono asciutti.

IMG_20180702_102955.jpg
Aglio e cipolle con ruggine


Un punto riguardante la piantagione in vaso quest'anno, il terreno utilizzato, ma con il timbro stampato in NPK, è mostrato in basso, tutte le piantine erano sgangherate, il clima umido e la mancanza di luminosità potrebbero aver contribuito ma sicuramente non quello ... e così il prossimo anno, cambio di opzione.
In questa foto, un sacco di cucurbitacee, non in anticipo, e i cui fiori abortiscono (3 su 4 al primo), ma la stagione è appena iniziata per me, quindi non farti prendere dal panico.

IMG_20180702_103011.jpg
cucurbita


Le fragole, trapiantate l'anno scorso, stanno guadagnando volume, abbastanza fragole, ma soddisfano ancora il risultato come più numerose e più belle rispetto allo scorso anno, dirò che il trattamento 100% BRF è stato positivo : Wink:

IMG_20180702_103059.jpg
fragole


Un punto sul concime verde, penso che lo farò di nuovo l'anno prossimo, per contro, probabilmente solo le piante di cucurbita, che alla fine porteranno una corretta copertura del suolo, questo è ovviamente un opinione completamente personale : Cheesy:
Tutte le piantine di carote, ravanelli, porri non davano nulla nel concime verde (attenzione, non do causa agli effetti), d'altra parte, i fagiolini davano molto bene, anche se io seminai Tiny troppo loose, sono eccellenti ed è la cucina 5ème che raccolgo. Fare di nuovo, e in maggiore quantità. Sulla foto, vediamo che hanno preso una buona solarizzazione.

IMG_20180702_103110.jpg
contendenti (fagiolini)


D'altra parte, una cucurbitacea cresciuta da sola, ho pensato che fosse una zucchina all'inizio prima di vedere il vegetale, all'improvviso, non so cosa sia ...

IMG_20180702_103119.jpg
l'ignoto del giardino


Una seconda serie di cucurbitacee tra cui angurie per fare un'eccellente marmellata, infine se ce n'è :Rotolo:

IMG_20180702_103203.jpg
cucurbitaceae, secondo lotto


E per finire i pomodori, tutti i piedi crescono bene, alcuni pomodori verdi, i fiori arrivano sempre più numerosi, resta solo da aspettare ... Per quanto riguarda il ritardo batterico, un piccolo attacco senza conseguenze segue il forte Le piogge primaverili, fortunatamente avevo ancora delle piante, sono stato in grado di aiutare il vicino che ha avuto un po 'di fortuna.

IMG_20180702_103212.jpg
pomodori


Alla fine, tutte le piantine in vaso erano fatte in casa, quindi un ritardo nell'accensione, l'anno prossimo, persevero.

Denis
0 x
Avatar de l'utilisateur
denis17
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 129
iscrizione: 13/10/16, 13:15
Località: 17
x 35
Contatto:

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda denis17 » 07/07/18, 17:10

Ciao a tutti
Sono già sul mio filo, questa volta, per annunciare la fine dell'estirpazione degli scalogni. Non potevo fare meno dell'anno scorso, o tutti gli 250gr piantati si erano sciolti.
E così quest'anno, con anche 250gr piantato, il piccolo risultato è 1kg scalogno raccolto, medio piccolo, che è già molto migliore rispetto allo scorso anno, esperienza da rifare l'anno prossimo raddoppiando quantità : Wink:

IMG_20180707_163745.jpg
scalogno


Denis
0 x
phil53
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 920
iscrizione: 25/04/08, 10:26
x 87

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda phil53 » 08/07/18, 07:50

denis17 ha scritto:Ciao a tutti
Sono già sul mio filo, questa volta, per annunciare la fine dell'estirpazione degli scalogni. Non potevo fare meno dell'anno scorso, o tutti gli 250gr piantati si erano sciolti.
E così quest'anno, con anche 250gr piantato, il piccolo risultato è 1kg scalogno raccolto, medio piccolo, che è già molto migliore rispetto allo scorso anno, esperienza da rifare l'anno prossimo raddoppiando quantità : Wink:

IMG_20180707_163745.jpg

Denis

Un po 'più a nord, nel 44, anche il mio è ridicolmente piccolo, anche l'aglio.
Le cipolle rosse un po 'più grandi tendono a salire.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12598
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4209

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda Did67 » 10/07/18, 12:18

Per gli scalogni sarà, a casa, "più o meno lo stesso"!

Quindi sono molto, molto lontano dagli anni passati, dove ho riempito casse ...

Per mettere sul conto di "l'episodio tropicale" che sapevamo, che non era d'accordo con questa specie, soprattutto, penso, sotto copertura permanente! Scorciatoia del ciclo. Inizio della decomposizione del piede

L'anno prossimo, puoi sperare, se l'anno è "più normale", raccogliere ciò che ho fotografato negli anni passati!
0 x

Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1506
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 161

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda nico239 » 10/07/18, 17:01

Purtroppo idem per le nostre patate .... Non dico che è tutto perso ma troppa pioggia ha reso tutto giallo e non è brillante al momento .... o un recupero tardivo? Chissà ... ma la terra è ancora MOLTO bagnata sotto la cannuccia senza alcuna irrigazione dai giorni 15 e con 40 al sole da ... :shock:
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 869
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 215

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda Moindreffor » 11/07/18, 14:12

nico239 ha scritto:Purtroppo idem per le nostre patate .... Non dico che è tutto perso ma troppa pioggia ha reso tutto giallo e non è brillante al momento .... o un recupero tardivo? Chissà ... ma la terra è ancora MOLTO bagnata sotto la cannuccia senza alcuna irrigazione dai giorni 15 e con 40 al sole da ... :shock:

Anch'io raccolgo ridicolo pdt, ho visto cosa si è bloccato, perché qui è asciutto sotto il fieno, i temporali 2 e nient'altro per molto tempo
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 325
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 15

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda essere Chafoin » 19/07/18, 21:25

Lo stesso schizzo per me: molta acqua e uno sparo pungente e sole caldo (forse 3-4 settimane con un episodio di pioggia nel mezzo). E anche tendenza per pdt, abbastanza scettico, sto ancora aspettando un po 'per arrivare al periodo della mietitura. D'altra parte, il PDT è arrivato tardi e chi ha avuto problemi a uscire direttamente sul prato e sotto il fieno si sta ora sviluppando, con un cambiamento infernale, ma chi li servirà forse ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1506
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 161

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda nico239 » 20/07/18, 01:36

Come ho detto, non so dove ...

Al Logis du Pin (Var molto alto) sono stati messi a terra la scorsa settimana ....

Esperimento che conta alla fine ....

Avevano ragione ad aspettare fino alla fine dell'episodio piovoso
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 325
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 15

Re: Un vegetale pigro Charente-Maritime

Messaggio non luda essere Chafoin » 20/07/18, 17:41

Sì, in effetti è sorprendente ... di intuizione. Il giardino è che devi sapere come adattarti secondo gli anni e gli eventi climatici o altro. Devi "sentire" il momento e cogliere l'occasione! Con molti fallimenti ... ma quando ci riusciamo: che piacere!
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospiti 3