Retour pergamena Stop Modalità automatica

Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniNuovo orto pigro 04

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
Diabolorent
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 85
iscrizione: 13/02/18, 16:37
Località: Digne les Bains
x 20

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda Diabolorent » 11/07/18, 16:20

Did67 ha scritto:Troppo chiaro, il pastis. Non vedo abbastanza !!!


La prossima volta farei un pomodoro o un pappagallo ... no il pappagallo su uno sfondo di verde non lo farà di fatto! :D
0 x
"Non è un segno di buona salute mentale adattarsi bene ad una società malata" Jiddu Krishnamurti.

Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 325
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 15

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda essere Chafoin » 14/07/18, 00:15

Did67 ha scritto:Quando arriva la "radice", è perché il terreno sta peggiorando ...
Possiamo aiutare con una sgorbia per l'erba (lo uso anche per piantare piante, invece del trapianto).
Sì, di solito lo faccio con una sgorbia con asparagi (è la stessa cosa, ma un po 'più lungo e più muscoloso) ma non mi sembra semplice attraversare il fieno, soprattutto perché la terra sottostante non è molto sciolta (senza essere completamente asciutta). Proverò di nuovo a vedere, la preoccupazione principale rimane il Potentilla ... che invade alcuni luoghi un po 'come Diabolorent, in modo che mi scoraggi dall'erba. Forse quando troverò un po 'più di tempo e se fa meno caldo!

È vero che ci siamo abituati all'immediatezza e la temporalità della natura è così lontana da noi ... è un po 'come se fossimo su un pianeta, e la natura su un altro! Non riesco a vedere come potremmo tornare indietro ...
0 x
phil53
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 920
iscrizione: 25/04/08, 10:26
x 87

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda phil53 » 14/07/18, 08:56

Per quanto riguarda il convolvolo, sto facendo un test su una parte dove c'erano p di t ben invase.
Ho graffiato e ho messo da parte il fieno rimasto. Ho rastrellato la terra su 5cm per lasciare la radice del convolvolo, poi ho strappato a ognuno di loro cercando di ottenere il più possibile.
Poi ho coperto il mio mucchio di fieno in riserva, non imballato. Si tratta di 1m in alto su 2m al quadrato. Lo lascerò in atto fino alla fine di agosto, normalmente il convolvolo avrà appena il tempo di trovare l'uscita e in quel momento ricomincerò.
Spero che questo dovrebbe calmarlo per il prossimo anno.
0 x
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 869
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 215

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda Moindreffor » 14/07/18, 09:32

phil53 ha scritto:Per quanto riguarda il convolvolo, sto facendo un test su una parte dove c'erano p di t ben invase.
Ho graffiato e ho messo da parte il fieno rimasto. Ho rastrellato la terra su 5cm per lasciare la radice del convolvolo, poi ho strappato a ognuno di loro cercando di ottenere il più possibile.
Poi ho coperto il mio mucchio di fieno in riserva, non imballato. Si tratta di 1m in alto su 2m al quadrato. Lo lascerò in atto fino alla fine di agosto, normalmente il convolvolo avrà appena il tempo di trovare l'uscita e in quel momento ricomincerò.
Spero che questo dovrebbe calmarlo per il prossimo anno.

Penso che tu abbia una parte della soluzione, non insistiamo abbastanza sullo spessore dello strato di fieno, uno strato molto spesso permetterà già di esaurire un po 'di convolvolo che dovrà attraversare, poi quando esce, devi accontentarlo il più presto possibile, non aspettare che faccia rifare le sue riserve, quindi mettendo un tale spessore ti lasci un certo margine, per aspettare i giorni più freddi, buona idea
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12598
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4209

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda Did67 » 14/07/18, 09:41

Avete notato che nel terreno "aggressione", tirando, arriva una parte sotterranea di rizoma spesso (aumentando il "danno" fatto al convolvolo e quindi l'ammontare della riserva da mobilitare per ricostruire questo segmento)?
0 x

phil53
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 920
iscrizione: 25/04/08, 10:26
x 87

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda phil53 » 14/07/18, 15:51

Per quanto riguarda l'agradazione, sono piuttosto deluso, non si ferma. Ho un terreno sabbioso con argilla poco profonda. Non ci sono alcuni o pochi vermi.
Mi sembra che abbia la stessa consistenza di quando ho iniziato. Sul lato in cui diffondo una pila di vecchi rovi e vari detriti di piante che erano sul posto è significativamente più flessibile. Ho incorporato un sacco di lignite.
Le cucurbitacee sono enormi in termini di fogliame, ma non in modo spettacolare più produttivo.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12598
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4209

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda Did67 » 14/07/18, 18:05

phil53 ha scritto: Sul lato in cui diffondo una pila di vecchi rovi e vari detriti di piante che erano sul posto è significativamente più flessibile. Ho incorporato un sacco di lignite.
Le cucurbitacee sono enormi in termini di fogliame, ma non in modo spettacolare più produttivo.


Quindi, in effetti, il tuo suolo ha grandi bisogni!

I rovi ei detriti vegetali che suppongo fibrosi portarono a una formazione di sostanze umiche (dalINE, la sostanza di base del legno) che sembra portare frutto.

Quindi continua in questo modo, "forzando" le dosi di fibra.

Può darsi che improvvisamente tu abbia un "effetto depressivo", che potrebbe spiegare la bassa resa. Da correggere con abbondanti susbtances del genere Tontes, mazzi di ortiche, ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 325
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 15

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda essere Chafoin » 14/07/18, 18:53

Come troviamo un terreno aggradato?
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12598
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4209

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda Did67 » 14/07/18, 19:12

Penso che sia meglio parlare del processo di aggradamento: un terreno è sempre più "aggrappato", vale a dire, quando è leggermente umido, è friabile, costituito da piccoli "grumi" ( i cosiddetti aggregati del suolo).

Ma la "trama" (composizione in argilla, limo, sabbia) influenzerà fortemente il risultato. Un terreno molto argilloso rimarrà "limoso" quando è bagnato e diventerà duro quando si asciugherà (i mattoni di argilla sono fatti). Un terreno molto sabbioso rimarrà "troppo" friabile, in particolare, anche se a poco a poco le sostanze umiche le attaccano un po '...

Il processo di aggressione non può fare miracoli: può correggere i principali difetti; questo è tutto!

Sono fortunato ad avere un terreno equilibrato e ho fatto la "pubblicità" del processo di aggradamento mostrando il mio "couscous". Era per contrassegnare gli spiriti: sì, senza lavorazione, la struttura del suolo migliora ... Tanto o più che se lavoriamo (anche se occasionalmente, un terreno "lavorato" può essere più sciolto, meglio strutturato , dopo un passaggio di un timone: non dura mai!).
0 x
Avatar de l'utilisateur
Diabolorent
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 85
iscrizione: 13/02/18, 16:37
Località: Digne les Bains
x 20

Oggetto: nuovo orto pigro 04

Messaggio non luda Diabolorent » 30/07/18, 09:01

Notizie dal fronte.

Per iniziare la mia prima vendemmia di zucchine:

IMG_2112.JPG


Quindi i pomodori che iniziano a arrossire:

IMG_2113.JPG


IMG_2114.JPG


Abbiamo assaggiato un'insalata anche questo WE ... fooormidaaable !!! Stupito di sentire come, anche per una semplice insalata, il gusto può cambiare quando è 100% organico :shock:

Qui, per il resto, i pomodori rotondi sono in fiore, ma ancora nessun frutto all'orizzonte, i peperoni 2 remano ma non mi dispero per la raccolta a fine estate : Mrgreen:

Ha sì! Ho quasi dimenticato di introdurre il mio bradipo nell'orto della cucina ... mette tutte le sue energie per capire il sistema pigro : Lol: : Lol: : Lol:

IMG_2109.JPG


A+
1 x
"Non è un segno di buona salute mentale adattarsi bene ad una società malata" Jiddu Krishnamurti.




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospite 1