Retour pergamena Stop Modalità automatica

Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniIl mio orto con il minimo sforzo

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12936
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4391

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda Did67 » 20/09/18, 16:32

Moindreffor ha scritto:il timo serpeggiante è un sub-arbusto, quindi c'è ligneo

ma cosa ha dato?


Era una dozzina di anni fa, nella parte del piacere. Con mia sorpresa, ha resistito bene. E abbastanza coperto il terreno, anche se a poco a poco le piante invasive si sono sistemate. Oggi è la terra desolata di fronte alla casa ... Finalmente una specie di ... Un giardino di piacere "più che pigro" ...

Vado a fare un po 'di archeologia per vedere se ce n'è ancora e piantare un "angolo" nell'orto.

Quello che ricordo è che i bulbi (tulipani, giacinti) trafitto e crebbero! Un'idea per cipolle / scalogno ????
0 x

Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12936
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4391

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda Did67 » 20/09/18, 16:34

nico239 ha scritto:
Senza certezza che questo è valido per qualcosa di diverso dai cereali


Queste sono le tecniche di "TCS" che evoco nel mio libro ... Ispirato, in parte, da Manfred Wenz.

Scrofe di grano in autunno Il ravanello, alla fine della vita (fiorisce), sarà presto ratiboisé.
0 x
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1774
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 180

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda nico239 » 20/09/18, 16:45

Did67 ha scritto:
Moindreffor ha scritto:il timo serpeggiante è un sub-arbusto, quindi c'è ligneo

ma cosa ha dato?


Era una dozzina di anni fa, nella parte del piacere. Con mia sorpresa, ha resistito bene. E abbastanza coperto il terreno, anche se a poco a poco le piante invasive si sono sistemate. Oggi è la terra desolata di fronte alla casa ... Finalmente una specie di ... Un giardino di piacere "più che pigro" ...

Vado a fare un po 'di archeologia per vedere se ce n'è ancora e piantare un "angolo" nell'orto.

Quello che ricordo è che i bulbi (tulipani, giacinti) trafitto e crebbero! Un'idea per cipolle / scalogno ????


Ok è sorto in grandi quantità quest'anno ... nella parte del piacere (vedi foto)

Ma non so se è primavera piovosa (che sembra curiosa per il timo) o solo un campo consegnato a se stesso e più falciato da 2016 ...

Tuttavia il combattimento con il cinquefoil è feroce.

Avevo un po 'di paura nel cuore dell'estate perché dopo la fioritura si asciuga come se dovesse morire ...

Ma dall'inizio di settembre (anche se senza pioggia) sembra rivivere ...

Bene dopo che non ho nulla contro il cinquefoil ma preferisco il timo.

Inoltre passa bene l'inverno sembra, idem per la siccità quindi va tutto bene ...

D'altra parte quello che non controllo bene è la sua velocità di propagazione perché qui è "lasciato tutto solo": non lo si compra

La continuazione dell'avventura nel corso dei mesi
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1774
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 180

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda nico239 » 20/09/18, 16:49

Did67 ha scritto:
nico239 ha scritto:
Senza certezza che questo è valido per qualcosa di diverso dai cereali


Queste sono le tecniche di "TCS" che evoco nel mio libro ... Ispirato, in parte, da Manfred Wenz.

Scrofe di grano in autunno Il ravanello, alla fine della vita (fiorisce), sarà presto ratiboisé.


E secondo te, è ravanello quando?
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1093
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 242

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda Moindreffor » 20/09/18, 17:18

Lascio girare alla fine del video sul semi nel ravanello, la prossima lettura è ancora più bluffante
Mi piace il modo con il passaggio della terra arata, il ragazzo sta sprofondando in uno spessore di fango dell'aratro e non tanto che cresce e vive passa la trama accanto alla non lavorazione e là, è verde e non affonda

lasciare in auto lettura lo vedrai a colpo d'occhio
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)

Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 12936
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4391

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda Did67 » 20/09/18, 19:37

nico239 ha scritto:
Did67 ha scritto:
nico239 ha scritto:
Senza certezza che questo è valido per qualcosa di diverso dai cereali


Queste sono le tecniche di "TCS" che evoco nel mio libro ... Ispirato, in parte, da Manfred Wenz.

Scrofe di grano in autunno Il ravanello, alla fine della vita (fiorisce), sarà presto ratiboisé.


E secondo te, è ravanello quando?


È certamente foraggio di ravanello: https://www.arvalis-infos.fr/les-princi ... ticle.html

Molto probabilmente seminato in estate, dopo la raccolta del raccolto precedente: http://www.supagro.fr/ress-pepites/Plan ... _four.html
0 x
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1774
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 180

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda nico239 » 20/09/18, 23:43

Ok ho visto che tra il foraggio in realtà ....
0 x
"Uno strumento che non consuma energia e rispetta il suolo che cosa è? Ben è uno strumento che non fa nulla "(conferenza citazione François Mulet)
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1093
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 242

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda Moindreffor » 22/09/18, 11:26

oggi un grande lavoro nell'orto, ho decompilato il piccolo strato di fieno rimasto per vedere lo spessore che effettivamente rimaneva in previsione del trapianto delle mie cipolle bianche
Quindi, visto che c'è il sole oggi e annunciamo la pioggia per questo aprem o anche stasera e domani, si sistemerà di nuovo intorno alle mie cipolle
quest'anno ho gestito la mia semifinale, l'ho presa prima dell'anno scorso, penso che l'anno prossimo raddoppierò la quantità seminata

a proposito, piccole piantine di cipolle poste a terra e ricoperte da uno spesso strato di fieno non erano salite, troppo secche dopo la semina, ora che ha piovuto bene e che lo strato è stato ridotto , sorge, come quello che non dovrebbe disperare, e vedo che tutto conta, ci sono più di quanto pensassi, segna quasi la strada

Ricordo che il fieno deposto troppo tardi e lo strato troppo spesso assorbe tutta l'acqua e non raggiunge più il suolo, quindi il fieno non si degrada a contatto con il terreno che rimane asciutto, hai bisogno di un buon livello, ma né troppo né troppo poco
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 423
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 18

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda essere Chafoin » 22/09/18, 11:36

Sì, mi chiedo cosa fare con questo residuo di fieno, potremmo tenerlo asciutto per il prossimo anno, e quindi permettere all'acqua piovana di raggiungere il terreno più facilmente?
0 x
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1093
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 242

Ri: Il mio orto del minimo sforzo

Messaggio non luda Moindreffor » 22/09/18, 11:46

per essere Chafoin ha scritto:Sì, mi chiedo cosa fare con questo residuo di fieno, potremmo tenerlo asciutto per il prossimo anno, e quindi permettere all'acqua piovana di raggiungere il terreno più facilmente?

ne sono rimasti pochissimi, penso anche che ci sia solo giusto per evitare la crescita delle infestanti, quindi trapianterò le mie cipolle, e aggiungerai fieno o falciatura secca per le erbacce

il resto del giardino farò mettere uno strato di letame e più io metterò il fieno nel mese di febbraio, si è ricaricata MO quest'anno, ma il mio frigo è molto lontano dal pieno, è un po 'del frigo camping lì per tutti i golosi le verdure mi avrebbe portato un frigorifero americano, è quello a cui cercherò di allungare il mio contributo nel letame

la prova che la fornitura di acqua per alimentare il terreno è importante, dopo un paio di tempeste, la mia zucca piede ha preso il degrado del fieno e l'assunzione di azoto (urine) a crescere di nuovo, all'improvviso un secondo zucca due volte più grande all'inizio della stagione

Quindi fieno senza acqua = nessun degrado = niente vita = verdure che non crescono
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e gli ospiti 4