Retour pergamena Stop Modalità automatica

Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniIl giardino orto del Breton pigro

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
Carl
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 98
iscrizione: 09/08/17, 08:03
Località: Bretagna
x 18

Il giardino orto del Breton pigro

Messaggio non luda Carl » 05/09/17, 23:51

Bonjour à tous,

"Lazy Breton cerca un orto a basso mantenimento".
Sto cercando una risposta a questo annuncio ... : Lol:

In seguito alla scoperta di video Did67 Youtube, ho la fortuna di conoscere qualcuno che mi permetterà di utilizzare i loro terreni non edificabili di 900m2, in riva al mare (manica).

Vorrei, se possibile, conoscere le tue opinioni, sui seguenti argomenti:

1. Cosa pensi di iniziare con 300 o 400m2 per iniziare? (evitando il potenziale scoraggiamento)

2. Cerco di determinare innanzitutto la natura del terreno e cerco anche ulteriori informazioni sulla fenocultura su questi diversi tipi di terreno.
Per determinarlo, ho provato la prova del vaso: https://www.youtube.com/watch?v=qozbuabbqY4
Ma qui sono le loro demarcazioni:
Immagine
E qui è un'immagine del mio risultato ...
Immagine
Ho difficoltà a posizionare i diversi livelli ...

3. Per concludere, due domande per Didier che ritengo importanti, ma per cui non ho ancora risposta:
Quanto tempo trascorrere a settimana nel vostro giardino della cucina? e quanto tempo dovresti passare lì, se volevi ridurlo al massimo?

Grazie in anticipo ;-)
1 x
Adepto di pigrizia e sensibile alla qualità di ciò che consuma la mia famiglia, vorrei fare un orto dei pigri!

jpg43
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 101
iscrizione: 28/08/15, 15:56
x 28

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda jpg43 » 06/09/17, 08:22

Ciao, 300 o 400m2 per iniziare ed evitare scoraggiamenti? A mio parere può essere un po 'troppo. Ma se è possibile coprire questa superficie con sufficiente spessore di fieno, ora è possibile prevedere, dalla primavera o dalla fine dell'inverno, di iniziare a piantare in particolare sulla riva del mare e poi coltivare progressivamente in base a queste possibilità.
la parte coperta e non coltivata può attendere e essere messo in coltivazione in base alle sue esigenze e alle sue possibilità. Tuttavia, è necessario estrarre le erbacce che sarebbero riuscite a sopravvivere, e in particolare per la coltivazione che sopravviverà sempre.

JP
0 x
olivier75
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 523
iscrizione: 20/11/16, 18:23
Località: alba, champagne.
x 99

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda olivier75 » 06/09/17, 12:09

Buongiorno,
Se non sei ancora un giardiniere, 200 a 300 m2 dovrebbe essere l'ideale, tempo per integrare il. Ultime di ogni verdure, per comprendere le tue esigenze, i tuoi desideri, il tempo di cottura.
Puoi anche iniziare solo con la superficie che puoi coprire con il fieno del resto.
Olivier.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 11755
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 3713

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda Did67 » 06/09/17, 18:54

Carl ha scritto:
2. Cerco di determinare innanzitutto la natura del terreno e cerco anche ulteriori informazioni sulla fenocultura su questi diversi tipi di terreno.
Per determinarlo, ho provato la prova del vaso: https://www.youtube.com/watch?v=qozbuabbqY4
Ma qui sono le loro demarcazioni:
Immagine
E qui è un'immagine del mio risultato ...
Immagine
Ho difficoltà a posizionare i diversi livelli ...



Questo metodo non è soddisfacente. Curioso. Il video è molto ben fatto. Ma tecnicamente, è molto approssimativo.

1) Facciamo la consistenza delle particelle fini: si inizia con una vagliatura attraverso un vaglio a maglie 2 mm (altrimenti la consistenza del triangolo è distorto).

2) È quindi necessario trattare con acqua ossigenata, per distruggere i legami che possono formare la materia organica ... Il principio è basato sulla velocità della sedimentazione e quindi sulla dimensione delle particelle. Alcune particelle di siluro incollate da sostanze umiche passano nella categoria delle sabbie.

3) Le argille devono essere disperse. Nel tempo, il calgon consisteva nel disperdente utilizzato dai laboratori: esametafosfato di sodio. Questo non è più il caso. Ho guardato diverse formule nei supermercati. E non so se il nuovo Calgon si adatta.

Piuttosto che differenziare i livelli, segnali secondo un chrono - non ricordo le durate normali ...

Ma tu sai che un approccio al tocco ti consente già di conoscere molto, rispetto a quello che ha bisogno:

a) Quando il suolo è bagnato, puoi fare calzini piccoli che possono essere intrecciati in "pretzel"? Se è così, il carattere delle argille domina.

b) si schiaccia sotto le dita, schiacciandosi e strofinando: poi la sabbia dà il suo carattere.

c) in un vecchio filtro, si riempie, versate acqua: passate, stirando e stirando ... O molto velocemente, si rompe e l'acqua ristagna?
0 x
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2048
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 335

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda sicetaitsimple » 06/09/17, 18:58

Ciao e benvenuto,
sono abbastanza d'accordo con le due precedenti opinioni, se si inizia a giardinaggio ciò che si capisce senza specificare veramente, 300 a 400m2 il primo anno è forse molto.
Ora dipende da te e dal tempo che devi dedicare ad esso e soprattutto (vedi scambi recenti ma non so se sia sul filo principale o su un thread parallelo) dei tuoi obiettivi..
Un punto anche: se è una terra che ti viene prestata, forse non è direttamente accanto a te? Penso (dico che penso perché personalmente sono nel mio giardino solo il WE e non tutti) che la vicinanza e quindi la capacità di passare senza restrizione di viaggio 1 / 4h, 1 / 2h o un'ora al giorno regolarmente in stagione (se solo per la raccolta!) dovrebbe aiutare molto se si avvia una superficie significativa.
0 x

Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 11755
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 3713

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda Did67 » 06/09/17, 19:02

Carl ha scritto:
3. Per concludere, due domande per Didier che ritengo importanti, ma per cui non ho ancora risposta:
Quanto tempo trascorrere a settimana nel vostro giardino della cucina? e quanto tempo dovresti passare lì, se volevi ridurlo al massimo?

Grazie in anticipo ;-)


Molto variabile. Al momento della piantagione, l'impianto è a volte uno o due giorni di seguito ...

In "routine": un turno la mattina, una sera. Respirare e sentire. Braccio di una trappola. Riempire una trappola di birra.

C'erano dieci giorni di lanci da caccia, di sera, di notte - 15 mn ogni sera, una dozzina di giorni si diffusero per due settimane

A volte raccolto: in questo momento, un bacino di pomodori, ci vuole un po 'di tempo ... Fragole, non ti dico. O i lamponi!

Quest'estate, è successo parecchie settimane senza averlo fatto saltare! (lavoro sulla doccia, viaggi)

Riduciamo al massimo, in modo da rendere il minimo. Quindi gli angoli che a volte vanno in quello che sembra deserto ... ma mi ritrovo quando ne ho bisogno, con un rotolo di fieno! Non mi disturba.

Ma piantare, seminare, fare secchi, e ora, di volta in volta, bruciarsi nella serra e nel tunnel, ci vuole un po 'di tempo ... Ci sono incomprimibili ...
0 x
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2048
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 335

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda sicetaitsimple » 06/09/17, 19:45

Attenzione!

Didier dice spesso che è "un giardiniere di mercato molto brutto" o qualcosa di simile! Lasciamo questo parere!

Ma nonostante tutto, alcuni video mostrano, anni di giardinaggio, anche in convenzionali, fanno capire bene l'argomento e che "deposito" quando si tratta di lavorare, seminare, trapianto, ecc ...

Quindi fai attenzione, quando si inizia si è un po 'meno efficiente! Di conseguenza, da un lato è necessario imparare bene ed è raro che si fa "tutto bene" al primo colpo, ma anche nel passato.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Carl
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 98
iscrizione: 09/08/17, 08:03
Località: Bretagna
x 18

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda Carl » 06/09/17, 22:05

Ciao a tutti e un grande ringraziamento per questi rendimenti gratificanti!

Non ho una grande esperienza per il momento ed è convenzionale (mocultant anche! Arf l'orrore : Oops:). Un orto esterno di 15m2 seguito da una serra di 12m2 in tutto un periodo di 4ans ...

Infatti, per aver visto i primi video di Xdumer di Didier, il lavoro più coerente sembra essere piantato e trapiantato ... ho messo da parte le colture che, anche se prendono tempo, rappresentano i momenti più piacevole.

La terra in questione non è molto vicino alla mia casa, ma non lontano (<10mn car). Tuttavia, questo significa che in inverno, sarà difficile per me trascorrere la settimana.

La mia ragionevole stima:
- 30 / 45mn il martedì e il giovedì da aprile a ottobre
- 4h per fine settimana da aprile a ottobre
- 2h per fine settimana da novembre a marzo

Questa terra di 900m2 non è recintata e ho trovato delle escrementi di conigli. Quindi non sarò in grado di fare senza una maglia metallica.

Alla vista del tuo consiglio, penso quindi di chiudere 500m2 e utilizzare quella metà per iniziare. Il resto rimane erboso e timbrato di volta in volta.

Per quanto riguarda il tipo di terreno, la vicinanza della terra con il mare (circa 200m) mi ha fatto credere in un terreno molto sabbioso. Ma quando era ancora bagnato, potrei fare un pudding con quello che non si rompesse direttamente. Senza essere in grado di fare una pretzel per tanto (argilloso). Quindi penso che sia abbastanza silty.
Ecco cosa sembra, una volta asciutta: https://www.youtube.com/watch?v=EVOY0ZcBEvw
E qui è il motivo in questione:
Nelle immagini:
Immagine

Immagine


Oppure nel video: https://www.youtube.com/watch?v=l_i-ycf3FcM
0 x
Adepto di pigrizia e sensibile alla qualità di ciò che consuma la mia famiglia, vorrei fare un orto dei pigri!
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2048
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 335

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda sicetaitsimple » 06/09/17, 22:49

Carl ha scritto:Alla vista del tuo consiglio, penso quindi di chiudere 500m2 e utilizzare quella metà per iniziare. Il resto rimane erboso e timbrato di volta in volta.

C


Risoluzione molto buona! E se intorno a giugno / luglio ti senti stretta, nulla ti impedirà di spedire puntualmente il tuo 250m2!

Ma ehi, prima pensate ai tuoi obiettivi! Dal mio punto di vista, questo è veramente il più importante.
0 x
Avatar de l&#39;utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 11755
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 3713

Re: Il giardino di verdure pigro

Messaggio non luda Did67 » 07/09/17, 08:58

sicetaitsimple ha scritto:
Didier dice spesso che è "un giardiniere di mercato molto brutto" o qualcosa di simile! Lasciamo questo parere!
.


Mi descrivo come "mediocre"!

E tu hai ragione, i miei gesti tecnici sono buoni. Imparato molto giovane. Mio padre era un giardiniere professionista, addestrato dai tedeschi, produttore di piantine (verdure e verdure) che vendeva nei villaggi circostanti. Così ho bagnato dentro.

Sono ironicamente un escavatore eccezionale. Se avessi torto così male, potrei vincere le gare in modo che il risultato sia il nichel ...

La mia mediocrità riguarda, tra le altre cose, alcune verdure, la conoscenza delle varietà, le date, il porridge, ecc ...
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Visitano il forum: Nessuno e ospiti 2

Ricerche più frequenti