Gli scienziati sviluppano strategie per l'uso di anidride carbonica

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

In occasione della Conferenza di Kyoto, i paesi associati hanno deciso di ridurre la produzione di anidride carbonica. Come tale, Prof. Dr. Arno Behr della facoltà di ingegneria chimica e biologica di Dortmund ha sviluppato due processi. In qualità di esperto, si esibisce dal 25 anni di ricerca sull'uso e trasformazione di anidride carbonica in materie prime preziose. Ha studiato le reazioni chimiche dal punto di vista della loro redditività e la loro fattibilità tecnica nei laboratori di analisi. La sua sedia "Sviluppo di processi chimici" è una delle
rara competenza concentra sulla chimica di anidride carbonica in Germania.

Il primo metodo sviluppato da M. Behr è l'attivazione della catalisi di un metallo di transizione: anidride carbonica incontra un metallo, come ad esempio in un catalizzatore automobilistico, è attivo e può reagire con idrogeno per formare acido formico (E 236), che possono poi essere
valorizzato trasformati in altri prodotti. Un secondo esempio è la reazione del biossido di carbonio con butadiene, che produce lattone, che può essere utilizzato come odorizzante o come base per la creazione di materie plastiche.

Il secondo metodo è l'attivazione di una radiazione a microonde che attiva le molecole di biossido di carbonio nel plasma. Questo può quindi reagire con il gas naturale in un gas di sintesi che può essere utilizzato per la fabbricazione di alcool o benzina.

Naturalmente, questi processi consentono di trasformare una parte CO2, ma è già un primo passo. Lo sviluppo di soluzioni più pratiche richiede una ricerca più intensa.

Contatti:
- Prof. Dr. Arno Behr - tel: + 49 231 755 2310, Fax: + 49 231 755 2311 -
e-mail:
behr@bci.uni-dortmund.de
Fonti: Depeche IDW, Comunicato stampa dell 'Università di Dortmund,
23 / 02 / 2005
Editor: Nicolas Condette,
nicolas.condette@diplomatie.gouv.fr

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *