L'Iran crisi: divergenze poteri


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Mentre i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha condannato la dichiarazione dell'Iran di uranio arricchito, non hanno ancora raggiunto un accordo su un approccio nei confronti della Repubblica islamica.

I cinque membri permanenti del Consiglio (Cina, USA, Francia, Gran Bretagna, Russia) e la Germania hanno deciso di discutere la questione, il 18 aprile a Mosca, come parte di un incontro che si è già programmato .

Gli Stati Uniti, attraverso la voce del segretario di Stato, Condoleezza Rice, credo sia giunto il momento per il Consiglio di Sicurezza ad adottare "misure forti" contro l'Iran. Da parte sua, il portavoce della Casa Bianca, Scott McClellan, ha detto che le sanzioni erano "certamente un'opzione."

Per saperne di più

Leggi l'articolo sulla crisi iraniana


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *