La mappa dell'Asia leggermente modificato dal terremoto


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

La geografia di queste isole intorno l'epicentro del terremoto di magnitudo 9 si è verificato nella notte tra 26 / 12 / 2004 è stata leggermente modificata.
In effetti, lungo una zona di rottura lungo 400 km, le costole sono spostati una ventina di metri.
Il sisma "dato minuti 3 20 e secondi di vibrazione continua nella zona epicentrale, questo è enorme", ha detto AFP Paul Tapponnier, tettonica laboraboire manager presso l'Istituto di Fisica della Terra (IPG).
"Il valore massimo dello scivolamento della faglia a sud-ovest è di metri 20 su quaranta chilometri e metri 15, distribuiti su più di 100 km", ha detto questo scienziato.
"Ci sono stati anche i movimenti verticali, che potrebbero raggiungere in alcuni punti uno o due metri", ha aggiunto il ricercatore, e la terra sono aumentati, in particolare nella regione Siberut, 100 km un'isola Sumatra occidentale.

Le crepe zoccolo forma anche il paesaggio


"Tutti i terremoti cambiano il paesaggio. Il terremoto è davvero l'architetto del paesaggio. Tutte le montagne che conosciamo sono state modellate dai terremoti ", spiega Paul Tapponnier.
"L'ultimo grande terremoto in Cile (1960) si è trasferito il paesaggio 20 metri e durante un forte terremoto in Alaska nel 1964, abbiamo visto le isole si alzano, e ha trovato i letti di ostriche in 12 metri sopra il livello della marea, "dice lo scienziato.

Un terremoto nel Guadeloupe 21 novembre, con una magnitudo di 6,3, e la marea marea consecutivo spostato il fondo del mare a poche decine di centimetri, fa notare il signor Tapponnier.
"Qui abbiamo a che fare con un terremoto più di 1.000 volte più potente (della Guadalupa) e naturalmente questi disastri irradiano energia sufficiente a dare un impulso alla Terra", ha detto Paul Tapponnier.

Come tutti i grandi terremoti sul terremoto Domenica in Asia meridionale ha scosso il pianeta come un martello su una campana, e sismologi ancora registrano le onde della scossa principale.
Tuttavia, nonostante l'enorme energia liberata, un tale terremoto non alterare in modo significativo la mappa dell'Asia, o anche l'orbita della Terra.


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *