Belgio: fiamminghi biocarburanti nei trasporti pubblici?


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

VITO sta studiando l'impatto ambientale dei biocarburanti per il trasporto pubblico nelle Fiandre e veicoli di servizio



Su richiesta del Dipartimento federale dell'ambiente, della natura e l'energia delle autorità fiamminghe, VITO (Istituto Fiammingo per la Ricerca Tecnologica) ha analizzato il consumo e l'emissione di tre tipi di veicoli di servizio che utilizzano il olio vegetale puro (PVO) in confronto con i veicoli in esecuzione sul biodiesel e B5 diesel.

Per entrambi i veicoli leggeri, l'alternativa di HVP è più rispettoso dell'ambiente. Il HVP genera meno CO2 e il suo uso comporta una notevole riduzione delle emissioni di particelle. Tuttavia, gli ossidi di azoto (NOx) rimane elevato. Il monossido di carbonio e idrocarburi tasso è variabile, ma è ben al di sotto degli standard europei. Il veicolo 3ème × 4 4 utilizzando un biocarburante ha un ambiente piuttosto negativa, che è probabilmente dovuto al sistema di iniezione del carburante. Per i tre veicoli, VITO misurata elevato consumo (fino ulteriore 15%) di biocarburanti rispetto al gasolio.

Lo stesso tipo di studio è stato effettuato al bus della società di trasporti fiamminga De Lijn. Il consumo e l'emissione di gas serra da veicoli che usano HVP, rispettivamente, gasolio, biodiesel e miscele di biodiesel diversi sono stati confrontati dallo stesso viaggio. Per quanto riguarda gli altri veicoli, c'era eccessivo di 15% per i biocarburanti.

L'uso di biodiesel determina una emissione significativamente inferiore di CO2 e gasolio. Al emissioni di idrocarburi e di particelle, biocarburanti sono più rispettosi dell'ambiente. Gli scienziati hanno anche scoperto una maggiore emissione di ossidi di azoto per il gasolio rispetto ai biocarburanti. Questo risultato contrasta con le precedenti misurazioni effettuate da VITO.

Alcuni anni fa, De Lijn ha trasformato alcuni allenatori per farli rotolare con HPV. Questo studio deve concludere l'interesse per l'ambiente di un cambiamento di biocarburanti per tutti gli autobus De Lijn. A maggio 2008, il ministro Kathleen Van Brempt, ha sospeso l'uso dei biocarburanti per gli autobus De Lijn in seguito alla crescente controversia sull'impatto ambientale del biodiesel. Ha detto che "i biocarburanti saranno reintrodotti solo quando sarà dimostrato che la loro produzione è rispettosa dell'ambiente e aiuta a combattere le emissioni di gas serra".

Il HVP è un termine generico per indicare gli oli che provengono da semi contenenti olio come colza. Questo olio viene da semi freddo, filtrato ed è pronto per l'uso senza ulteriore trattamento. Il PVO può essere utilizzato come combustibile per auto, camion, trattori e navi. Deve essere preriscaldato prima dell'uso, questo preriscaldamento avviene in un kit di elaborazione che consente a un motore diesel a ruotare con il PPO. Il più delle volte il biodiesel è miscelato con gasolio di origine fossile, come il biodiesel contiene B5 5% di biocarburanti.

VITO, l'Istituto Tecnologico fiamminga, sviluppa tecnologie sostenibili nel settore dell'energia, dell'ambiente e dei materiali sia per il settore pubblico e privato. Esso fornisce soluzioni innovative per aumentare la competitività delle imprese e esercitare le competenze di consulenza per il governo e l'industria a stabilire la loro politica strategica. I suoi interessi di ricerca includono le tecnologie automobilistiche e carburante, Tossicologia ambientale, telerilevamento e l'osservazione della Terra. La tutela dell'ambiente, il monitoraggio degli effetti del cambiamento climatico e la promozione dell'uso razionale dell'energia e delle materie prime rappresentano l'essenza di tutti i progetti dell'istituto.

Altro: Vito.be et biocarburanti forum

Fonte: BE Belgio


commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *