L'aria pulita è un obbligo biblica

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

"Gli ambientalisti che combattono contro l'inquinamento atmosferico e il riscaldamento globale hanno scoperto nuovi alleati tra gli evangelisti", ha detto il New York Times. Con forza inaspettata, l'Associazione Nazionale degli Evangelici, un'organizzazione non-profit, il sostegno leale del Partito repubblicano, che rappresenta le chiese e milioni di persone 45 000 30 in tutto il paese, vuole fare pressione sul Congresso per votare sulle leggi che controllano le emissioni di carbonio. Per gli evangelisti, infatti, la protezione del pianeta fa parte degli insegnamenti della Bibbia. Secondo la Genesi, "Dio ha posto l'uomo nel giardino di Eden, perché prendersi cura di," cita Richard Cisik, il vice presidente dell'associazione, in cui si afferma: "Per questo dobbiamo aggiungere le nostre voci dibattito ".

"Abbiamo sempre trovare nella Bibbia un passaggio che contraddice un altro", ha detto James Inhofe, eletto repubblicano dell'Oklahoma e presidente della commissione Ambiente del Senato, che mettono in dubbio che il cambiamento climatico è legata all'attività umana. Quest'ultimo, tuttavia, prende sul serio le parole dell'associazione, "a causa del suo impatto sulle persone che generalmente votano repubblicano".

"Gli evangelisti possono influenzare il Congresso e se cresce il loro interesse per il riscaldamento globale, il senatore Inhofe dovrà ascoltarli", ha detto John Green, capo di un think tank sulla religione e la vita pubblica. Egli osserva tuttavia che "gli evangelisti non amano gli ambientalisti".

Fonte

Nota econology: No comment!

commenti Facebook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *